Festival di Sanremo 2014: la scheda dei Perturbazione

By on gennaio 15, 2014
Festival di Sanremo 2014

text-align: center”>Festival di Sanremo 2014

SANREMO 2014, I PERTURBAZIONE TRA I BIG – I quattordici nomi dei Big confermati in gara per la 64esima edizione del Festival di Sanremo sono stati ufficializzati il mese scorso: tra loro sono presenti anche i Perturbazione, band italiana sulle scene dagli anni ’90, alla prima partecipazione sanremese. Tommaso Cerasuolo (voce), Elena Diana (violoncello), Alex Baracco (basso), Rossano Lo Mele (batteria), Cristiano Lo Mele (chitarra) e Gigi Giancursi (chitarra) calcheranno il palco del Teatro Ariston presentando due brani intitolati rispettivamente “L’unica” e “L’Italia vista dal bar”. Come sappiano il gruppo, scelto dalla commissione capitanata dal conduttore Fabio Fazio e dal maestro Mauro Pagani, si sfiderà a colpi di musica con molti colleghi, ad esempio Giuliano Palma, Antonella Ruggero, Frankie Hi-Nrg Mc, Noemi, Giusy Ferreri e Raphael Gualazzi. La kermesse si svolgerà come di consueto presso la città dei fiori, quest’anno dal 18 al 22 febbraio prossimi.

 

perturbazione-band

SANREMO 2014, PERTURBAZIONE BIOGRAFIA – La band si auto-definisce “collettivo” composto da sei musicisti, formatosi a Rivoli, nei pressi di Torino. La loro quasi ventennale carriera ha tracciato una linea di collegamento tra la canzone d’autore e la musica indipendente: dall’esordio avvenuto con “Waiting to happen” nel 1998 di strada ne è stata fatta, e molta. Negli anni successivi sono stati pubblicati anche “36”, “In circolo”, “Canzoni allo specchio”, “Pianissimo fortissimo”, “Le città viste dal basso”, “Del nostro tempo rubato” e “Musica-X”, prodotto dal fondatore membro dei Subsonica Max Casacci con featuring firmati da Luca Carboni, Erica Mou e I Cani.

SANREMO 2014, PERTURBAZIONE COLLABORAZIONI – “Canzoni allo specchio” è stato invece prodotto da Paolo Benvegnù e contiene collaborazioni illustri come quella con Rachele Bastreghi e Francesco Bianconi dei Baustelle. Da segnalare anche la particolare rivisitazione riservata dalla band a “Sapore di sale” di Gino Paoli, utilizzata da Linus come sigla del programma radiofonico Deejay Chiama Italia; e infine la partecipazione del gruppo ad un album tributo dedicato ai Belle and Sebastian intitolato “A Century of Covers”, con la versione italiana de “Get me away from here I’m dying” (Portami via da qui, sto male). Sul palco del Festival di Sanremo edizione  2014 i Perturbazione presenteranno i brani denominati “L’unica” e “L’Italia vista dal bar”.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *