Gli “Anni Spezzati” a Le Iene: una serie di “errori storici” per la fiction di Rai Uno

By on gennaio 23, 2014
Foto Gli anni spezzati

text-align: center”>

LA IENA SABRINA NOBILE INTERCETTA EMILIO SOLFRIZZI, IL COMMISSARIO CALABRESI. Un ritorno in grande spolvero, quello de Le Iene su Italia Uno. Carrellata di servizi per una puntata bella ritmata. Dalla presunta aggressione alla Ferrari al toccante reportage sulle mamme della terra dei fuochi, l’irriverente troupe capitanata dal duo Blasi-Mammuccari non manca di stare sul pezzo, proponendo un servizio guidato da Sabrina Nobile davvero singolare e in qualche modo inaspettato, visto il successo di pubblico riscontrato dalla fiction Rai Gli Anni Spezzati, in onda in questi giorni proprio sul primo canale. La Nobile intercetta per noi Emilio Solfrizzi, interprete del Commissario Calabresi, e gli chiede conto dei numerosi “errori storici” presenti nella fiction, che ogni telespettatore particolarmente attento avrebbe potuto notare. Una serie di sviste imperdonabili, che la Iena ha analizzato al cospetto di un divertito Emilio Solfrizzi. L’attore, piegato dalle incalzanti domande di Sabrina, ha finito per ammettere qualche gaffe…

gli-anni-spezzati-1_1

DAL CASAPOUND ALLA MEGANE: TUTTI GLI SFONDONI DE “GLI ANNI SPEZZATI”. Nella serie sarebbe comparso il simbolo del Casapound, partito di estrema destra sorto nel 2003. Peccato che la fiction sia ambientata nel 1969. Errore due: Solfrizzi, nei panni del Commissario Calabresi, sfoglia alcune foto che dovrebbero immortalare i momenti cruciali della strage di Piazza Fontana. In realtà stringe tra le mani le immagini della strage di Brescia, del 1974. Rapido calcolo. Siamo cinque anni in avanti. Svista madornale per la Renault Mégane, un salto di oltre trent’anni. Che chiaroveggenza. Ultima ma non ultima, l’affermazione di Calabresi che fieramente ha asserito Credi che si spaccherebbe la schiena per 10 euro al giorno? A lanciare la ciambella di salvataggio la stessa regista: Solfrizzi non pronuncia la parola euro, bensì quella ore. Un recupero in Zona Cesarini che non esenta la fiction dalle sue numerose colpe. Ennesima dimostrazione di come un prodotto di qualità, per essere definito tale, debba essere curato nei minimi particolari. Eppure ci avevamo creduto tutti…

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *