La prova del cuoco, le ricette del 22 gennaio 2014: maccheroni rossi, bianchi e “verdoni”; tacchino al pepe verde; panino boccon d’oro

By on gennaio 22, 2014
ricetta-sergio-panini-pronti

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 22 GENNAIO: MACCHERONI ROSSI, BIANCHI E VERDONI – TACCHINO AL PEPE VERDE – PANINO “BOCCON D’ORO”

MACCHERONI ROSSI, BIANCHI E… VERDONI

Consulta la gallery fotografica per vedere la scheda con gli ingredienti e le foto di questa pietanza straordinaria portata sulla tavola de “La cucina del casale” da Luisanna Messeri.

PREPARAZIONE. Realizzare innanzitutto la pasta all’uovo nel modo classico, con 300 grammi di farina, 3 uova e 80 gammi di spinaci lessati, strizzati e tritati. Preparare quindi una pasta verde, tirarla con il matterello, tagliarla a fettuccine e lasciarla asciugare distesa su una tovaglia. Preparare intanto la pasta rossa sostituendo gli spinaci con 200 grammi di concentrato di pomodoro e 1 cucchiaio di alchermes. Realizzare infine il condimento tostando 100 grammi di mandorle e 100 grammi di noci, da tritare poi con il mixer e rimetterle in padella con 1 noce di burro e 150 grammi di mascarpone, mescolando il tutto con 2 cucchiai di latte e un pizzico di sale e pepe. Lessare la pasta e scolarla al dente. Passarla un paio di minuti nel condimento, spolverarla con abbondante parmigiano grattugiato, guarnirla con pinoli e servirla (Daniela Scrobogna consiglia di abbinare un Nasco di Cagliari).

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 18 gennaio: fettuccine di polenta; tagliarin con trota salmonata; tiramisù al mandarino… e molte altre! Clicca qui

anna-assaggia-il-panino-boccon-d-oro

TACCHINO AL PEPE VERDE

Sfoglia la gallery per vedere la scheda con gli ingredienti per 6 persone e le foto di questo piatto delizioso presentato da Anna Moroni nella rubrica “La cucina del risparmio”.

PREPARAZIONE. Soffriggere in un tegame un trito di rosmarino, salvia, aglio e un pizzico di sale, cospargendo la fesa. Farla rosolare poi su entrambi i lati, unendo i grani di pepe e il Marsala e cuocendo per 40 minuti. Lasciarla quindi raffreddare, tagliarla a fettine e servirla con il sugo di cottura. E’ possibile far addensare il sugo unendo farina o maizena.

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 20 gennaio: tortelli di bietoline; anellini alla pecorara; cupcake alle carote… e non solo! Clicca qui

PANINO “BOCCON D’ORO”

Le foto e la scheda con gli ingredienti per 6 persone di questo sfizioso panino realizzato da Sergio Barzetti nella rubrica “Passo a due” sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Frullare il pane raffermo insieme alla curcuma e alle foglioline di maggiorana. Grattugiare poi le zucchine novelle. Pulire i fiori di zucchina, eliminare la parte del calice e sfilacciarli con le mani. Lavare la misticanza di insalate e amalgamare la maionese con il pesto. Sbattere le uova con una goccia d’acqua e con il parmigiano grattugiato. Passare la carne prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato aromatizzato. Friggere le cotolette in olio e.v.o. caldo, 4 minuti per ogni lato. Scolarle su carta assorbente e lasciarle raffreddare. Nel frattempo tagliare a metà i panini, spalmare la maionese “verde” su entrambe le parti, farcirli poi con la misticanza di insalate e con i fiori di zucchina, ai quali sovrapporre le cotolette. Salare, unire altra misticanza e fiori di zucchine, completare con le zucchine fresche tritate e chiudere.

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 21 gennaio: pasta casereccia; faraona all’arancia e marmellata; alici in rosso… e molte altre! Clicca qui

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *