La prova del cuoco, le ricette del 22 gennaio 2014: maccheroni rossi, bianchi e “verdoni”; tacchino al pepe verde; panino boccon d’oro

By on gennaio 22, 2014

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 22 GENNAIO: MACCHERONI ROSSI, BIANCHI E VERDONI – TACCHINO AL PEPE VERDE – PANINO “BOCCON D’ORO”

MACCHERONI ROSSI, BIANCHI E… VERDONI

Consulta la gallery fotografica per vedere la scheda con gli ingredienti e le foto di questa pietanza straordinaria portata sulla tavola de “La cucina del casale” da Luisanna Messeri.

PREPARAZIONE. Realizzare innanzitutto la pasta all’uovo nel modo classico, con 300 grammi di farina, 3 uova e 80 gammi di spinaci lessati, strizzati e tritati. Preparare quindi una pasta verde, tirarla con il matterello, tagliarla a fettuccine e lasciarla asciugare distesa su una tovaglia. Preparare intanto la pasta rossa sostituendo gli spinaci con 200 grammi di concentrato di pomodoro e 1 cucchiaio di alchermes. Realizzare infine il condimento tostando 100 grammi di mandorle e 100 grammi di noci, da tritare poi con il mixer e rimetterle in padella con 1 noce di burro e 150 grammi di mascarpone, mescolando il tutto con 2 cucchiai di latte e un pizzico di sale e pepe. Lessare la pasta e scolarla al dente. Passarla un paio di minuti nel condimento, spolverarla con abbondante parmigiano grattugiato, guarnirla con pinoli e servirla (Daniela Scrobogna consiglia di abbinare un Nasco di Cagliari).

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 18 gennaio: fettuccine di polenta; tagliarin con trota salmonata; tiramisù al mandarino… e molte altre! Clicca qui

anna-assaggia-il-panino-boccon-d-oro

TACCHINO AL PEPE VERDE

Sfoglia la gallery per vedere la scheda con gli ingredienti per 6 persone e le foto di questo piatto delizioso presentato da Anna Moroni nella rubrica “La cucina del risparmio”.

PREPARAZIONE. Soffriggere in un tegame un trito di rosmarino, salvia, aglio e un pizzico di sale, cospargendo la fesa. Farla rosolare poi su entrambi i lati, unendo i grani di pepe e il Marsala e cuocendo per 40 minuti. Lasciarla quindi raffreddare, tagliarla a fettine e servirla con il sugo di cottura. E’ possibile far addensare il sugo unendo farina o maizena.

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 20 gennaio: tortelli di bietoline; anellini alla pecorara; cupcake alle carote… e non solo! Clicca qui

PANINO “BOCCON D’ORO”

Le foto e la scheda con gli ingredienti per 6 persone di questo sfizioso panino realizzato da Sergio Barzetti nella rubrica “Passo a due” sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Frullare il pane raffermo insieme alla curcuma e alle foglioline di maggiorana. Grattugiare poi le zucchine novelle. Pulire i fiori di zucchina, eliminare la parte del calice e sfilacciarli con le mani. Lavare la misticanza di insalate e amalgamare la maionese con il pesto. Sbattere le uova con una goccia d’acqua e con il parmigiano grattugiato. Passare la carne prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato aromatizzato. Friggere le cotolette in olio e.v.o. caldo, 4 minuti per ogni lato. Scolarle su carta assorbente e lasciarle raffreddare. Nel frattempo tagliare a metà i panini, spalmare la maionese “verde” su entrambe le parti, farcirli poi con la misticanza di insalate e con i fiori di zucchina, ai quali sovrapporre le cotolette. Salare, unire altra misticanza e fiori di zucchine, completare con le zucchine fresche tritate e chiudere.

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette del 21 gennaio: pasta casereccia; faraona all’arancia e marmellata; alici in rosso… e molte altre! Clicca qui

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *