Le Iene e il servizio mai andato in onda

By on gennaio 11, 2014
Foto Le Iene

text-align: center”>Foto Le Iene

LE IENE IN UN SERVIZIO MAI ANDATO IN ONDA. Indagare è la parola d’ordine de Le Iene; perché, per il bene della società, a loro non può sfuggire nulla. Tra truffatori, edifici pericolanti e chi più ne ha più ne metta, gli inviati più famosi d’Italia hanno sempre permesso che la verità venisse a galla. Così, ancora una volta, Luigi Pelazza, Filippo Roma, Paolo Calabresi e Angelo Duro si sono resi protagonisti di un servizio che vi lascerà a bocca aperta. Si tratta di un caso fatto di sole ombre, di frasi dette a bassa voce e di azioni che forse mai nessuno avrebbe scoperto. Buio pesto, troppa polvere e una grande porta chiusa; c’è qualcuno, non c’è nessuno, chi lo sa? Tanti interrogativi che aumentano la palpitazione e l’ansia di sapere come tutto andrà a finire. Ebbene, per la curiosità di tutti, questo video è disponibile in rete già dal 3 gennaio, ma scopriamo i dettagli…

la-iena-filippo-roma

LE IENE, IL VIDEO MISTERIOSO. E’ notte quando Luigi Pelazza, nei pressi di Largo Preneste,  si trova in una vecchia fabbrica abbandonata dagli anni ’50. Si tratta di un complesso industrale enorme e inserito nel contesto di una città fantasma. Un luogo a dir poco incredibile e mai visto da nessuno. In quegli anni, era in costruzione un centro commerciale ma poi, improvvisamente, dalle falde acquifere è emerso un lago balneabile di diecimila metri quadrati. I lavori sono stati misteriosamente interrotti e quel territorio è stato invaso da creature animali e vegetali. Un film dell’orrore? Quasi.

Così, sprezzante del pericolo e desideroso di sapere chi altro osasse addentrarsi in quel vortice del terrore, Luigi Pelazza, accompagnato da un solo operatore di ripresa, e con la fioca luce di un faretto, si è fatto largo tra le ragnatelle della struttura incompiuta. Il tutto, raccontando alla telecamera che, in quel posto poco invitante, avrebbero il coraggio di riunirsi alcuni uomini che, chissà per quale motivo, urlano continuamente e indossano delle maschere. Ma neanche il tempo di dirlo che qualcuno spunta fuori da dietro la porta e immobilizza la povera Iena…poi, sul più bello, il video si blocca. Ci avevate creduto? Anche noi! Ma tranquilli perché nessuno si è fatto male e Luigi Pelazza sta benissimo. Il video è frutto di una collaborazione tra Le Iene e un leader nazionale nel settore della banda larga; insomma, sono diventati testimonial di una campagna viral e non ne sapevamo niente; questa volta a giocarci un bello scherzetto sono stati proprio loro!

About Martina Morlè

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *