L’Eredità, un’altra gaffe lascia senza parole Carlo Conti

By on gennaio 14, 2014
Foto Eredità gaffe

text-align: center”>Foto Eredità gaffe

L’EREDITA’, UN ALTRO CONCORRENTE SBAGLIA CLAMOROSAMENTE: Ebbene sì, sembra proprio che il programma di Carlo Conti, nelle ultime settimane, sia oggetto di errori “imperdonabili” da parte dei concorrenti. Il buon conduttore abbronzato non sa più come reagire davanti a tali strafalcioni che, così inaspettatamente, animano la trasmissione di tanta perplessità. Si è forse avuto un calo di conoscenze? Probabile. Sarà dunque il caso di ripristinare il cosiddetto “studio a memoria”? A voi la risposta. Fatto sta che queste due diverse scelte sbagliate hanno scatenato una marea di dubbi. Sarà stata tutta colpa dell’emozione da telecamera puntata addosso? O solo l’avversione nei confronti di quel libro di storia troppo grande e noioso? Carlo Conti fa spallucce e continua a portare avanti la trasmissione…incrociando le dita perché tutte le altre risposte siano esatte.

carlo-conti-1933

L’EREDITA’, LA GAFFE DI UN CONCORRENTE. Ma nello specifico cosa è accaduto? Analizziamo subito l’ultima gaffe. La domanda era piuttosto semplice e chiedeva: “Secondo l’articolo 1 della nostra Costituzione, l’Italia è una Repubblica democratica fondata su cosa?” Le opzioni: Amore, Legge, Famiglia e Lavoro. Il concorrente Samuele senza pensarci troppo sceglie “Famiglia”, sbagliando clamorosamente e dando l’opportunità alla sua rivale Futura di passare al gioco finale. Infatti, Futura risponde nella maniera corretta e passa alla ghigliottina. Ma non finisce qui, perché, pur volendo accettare il fatto che si sia trattato di un  puro caso, poche settimane prima, la storia si è ripetuta in maniera alquanto imbarazzante. Si trattava, anche in quell’occasione, di una domanda di difficoltà molto bassa, quasi elementare; “In quale anno Adolf Hitler è diventato Cancelliere?” 1933, nelle menti di tutti! Sembrava semplice, ma i tre concorrenti si sono impegnati a sbagliare, buttandosi su date del tipo 1948, 1964,1978. E poi, ancora poco dopo: “In che anno Benito Mussolini riceve a Palazzo Venezia il poeta americano Ezra Pound?” La concorrente Ilaria sbaglia ancora. Sarà mica una congiura contro la cultura e lo stesso Carlo Conti? Lui non ne ha proprio idea e si limita a rispondere con un: “Mah…”

About Martina Morlè

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *