Liorni, Giusti e Luzi tra i silurati da Rai1. #unadinoi: i fan della Cuccarini chiedono un suo ritorno in video

By on gennaio 15, 2014
foto di lorella cuccarini a domenica in così è la vita

text-align: center”>foto di lorella cuccarini a domenica in così è la vita

CHE FINE HANNO FATTO I CONDUTTORI FATTI FUORI A GIUGNO DA LEONE? Era il giugno del 2013 quando il direttore Giancarlo Leone, presentando i palinsesti ufficiali di Rai1, preferì alcuni conduttori ad altri. Tra i nomi degli artisti che nella precedente gestione avevano meritato un posto fisso in day time e che nella gestione Leone sono stati lasciati a casa, ci sono: Georgia Luzi e Savino Zaba, fatti fuori da Uno Mattina Storie Vere; Marco Liorni che ha dovuto rinunciare a La vita in diretta;  Max Giusti al quale è stato preferito Flavio Insinna per Affari Tuoi; e Lorella Cuccarini che ha dovuto abbandonare Domenica In, nonostante i risultati. Lo stesso Leone aveva, sempre in quel periodo, rassicurato tutti gli esclusi: per loro ci sarebbero stati dei nuovi progetti su Rai1. Da quel giugno del 2013 sono ormai passati sette mesi e nessuno dei cinque in questione, si è più visto sulla prima rete del Servizio Pubblico.

foto-marco-liorni-i-love-you

GLI ATTUALI IMPEGNI DI LUZI, ZABA, GIUSTI, LIORNI E CUCCARINI. Georgia Luzi ha partecipato ad una puntata de La prova del cuoco, in qualità di concorrente e null’altro. Savino Zaba, il cui nome era circolato per la conduzione della seconda edizione di The Voice of Italy, poi affidata a Federico Russo, alterna la sua attività di speaker su Rai Radio2 a quella di opinionista a Verdetto Finale, oltre ad aver condotto in compagnia di Caterina Balivo il Concerto di Natale su Rai2. Max Giusti, che starebbe mettendo a punto un nuovo access, si consola con il programma radiofonico SuperMax, che conduce in compagnia di Laura Barriales tutti i giorni su Rai Radio2. Stessa sorte anche per Lorella Cuccarini, la quale, silurata dopo la fortunata edizione di Domenica In, è attualmente in onda tutti i giorni su Rai Radio1 con il programma Citofonare Cuccarini, confermato dopo l’esordio dello scorso anno. Marco Liorni, che è stato lasciato a casa dopo essersi dimostrato all’altezza de La vita in diretta, oltre all’impegno su RDS ha debuttato su Rai Premium con la trasmissione: I love you, Ama e fa ciò che vuoi; dedicata ai grandi amori del passato e dei giorni nostri, che ha riscosso un buon successo di pubblico e critica. Per tutti loro insomma, le porte di Rai1 si sono aperte solo per qualche ospitata e nulla più.

I FAN DELLA CUCCARINI SI MOBILITANO PER CHIEDERE IL RITORNO IN VIDEO. Il social network Twitter, attraverso l’hashtag #unadinoi, raccoglie la richiesta dei fan della Cuccarini, che auspicano un ritorno in video della bionda conduttrice, in grande stile. In pochissimo tempo, l’hashtag è diventato trending topic, ed in molti si sono uniti a questo insolito reclamo. #unadinoi fa riferimento allo show del sabato sera Uno di noi, che Lorella condusse più di dieci anni fa, insieme a Gianni Morandi e Paola Cortellesi.

COSA NE SARA’ DI CUCCARINI, LUZI, ZABA, GIUSTI E LIORNI? Se Liorni ha rifiutato il reality-umanitario Mission, e per lui si è più volte parlato di un prossimo impegno su Rai1, nella serata del mercoledì, con un nuovo programma di infotainment, per tutti gli altri non ci sarebbero progetti ben definiti al momento. Sta di fatto che tanto Liorni quanto la Cuccarini non meritavano questo trattamento, dopo gli ottimi risultati d’ascolto totalizzati con le loro gestioni di Domenica In-Così è la vita e La vita in diretta. Augurandoci che Leone non si dimentichi di loro e gli affidi, molto presto, un progetto sulla rete da lui diretta, affollata sempre dai soliti volti.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

5 Comments

  1. aldo

    gennaio 15, 2014 at 21:15:04

    inutile caxxata perchè mi sembra evidente che alla Cuccarini in Rai un grande show non glielo daranno mai, visto che da sola in prima serata non è in grado di fare ascolti che garantiscono guadagni all’azienda, altrimenti gliel’avrebbero già dato. Svegliatevi !

  2. Rossella

    gennaio 16, 2014 at 1:14:02

    La puntata dedicata ad Albano ha dimostrato che uno show per funzionare non dovrebbe avere un conduttore ingombrante. Il problema di questi conduttori è che monopolizzano la scena anche quando la loro partecipazione ha una funzione diversa, sono dei moderatori. In prima serata continuerà a vincere Conti perché si muove in sintonia con lo spirito delle generaliste, mi sembra l’unico che riesce a valorizzare le personalità di tutti gli artisti, si capisce chi ha un repertorio e chi canta una canzone, nei suoi programmi la figura dell’autore trova in lui la giusta mediazione. Comunque per recuperare una rassegna dove tutti gli artisti vengono valorizzati insieme al loro repertorio dobbiamo tornare con la memoria agli anni novanta. Possibile? The power of Baudo!

  3. paolo

    gennaio 18, 2014 at 23:33:00

    Leone non si caga la Cuccarini figurati se si caga i suoi fans

  4. carlo

    gennaio 19, 2014 at 21:48:17

    leone ha dimstrato di nn capirne nulla di tv. Le uniche modifiche che ha fatto hanno portato ascolti inferiori rispetto ai precedenti conduttori ( vedi domenica in e vita in diretta.)

  5. marco

    gennaio 20, 2014 at 12:41:01

    le modifiche fatte a domenica in e a vita in diretta erano necessarie per mandare via giustamente toaff e le sue trasmissioni trash.. meglio avere qualche telespettatore in meno che averne qualcuno in più grazie al matrimonio della marini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *