Milena Gabanelli all’attacco sugli sprechi in Rai: “Troppe sedi regionali, perché non razionalizzare?”

By on gennaio 3, 2014
Rai, Milena Gabanelli polemizza coi vertici di Viale Mazzini

text-align: justify”>Rai, Milena Gabanelli polemizza coi vertici di Viale Mazzini

MILENA GABANELLI CONTESTA LA POLITICA DELLA RAI SULLE SEDI REGIONALI IN UNA LETTERA AL CORRIERE. Il tema scelto dalla conduttrice di Report per mettere il fiato sul collo ai vertici di Viale Mazzini è uno di quelli più delicati e sentiti dai contribuenti italiani, specialmente in questo periodo: le spese incontrollate della tv pubblica, insieme alla qualità di alcuni prodotti televisivi non sempre all’altezza delle attese degli spettatori, appaiono oggi più che mai un’anomalia da sanare senza perdere altro tempo. Nel mirino della giornalista piemontese, da molti considerata un’autorevole opinion leader capace di uscire fuori dagli schemi nonostante la fedeltà alla televisione di Stato, sono finiti i costi delle testate locali di mamma Rai, poco equilibrati a fronte dei risultati garantiti nell’arco della programmazione annuale dell’ emittente che ne ospita servizi e notiziari.

gabanelli-torna-con-report

RAI, POLEMICA DI MILENA GABANELLI SULLE SPESE PER LE SEDI REGIONALI. Nella missiva pubblicato sulle pagine del Corriere della Sera, l’ex inviata di guerra e capofila del giornalismo d’inchiesta di scuola italiana lancia una sorta di ultimatum all’indirizzo dell’attuale gruppo dirigente della tv statale, con parole chiare ed inequivocabili: “A cosa servono 25 sedi, se non garantire un microfono aperto per i politici locali? Bisogna razionalizzare, cominciamo da lì nel 2014. A buon intenditore, sembra di poter capire, poche parole, anche se a supporto della proposta la presentatrice di Report cita numeri e circostanze tali da appesantire il carico per i destinatari della letterina con dedica. Tre tg su base regionale sono troppi, continua la Gabanelli, precisando che la sola edizione della mezzanotte, non certo in cima alle graduatorie di ascolti a livello nazionale, produce un aggravio di costi pari a 4 milioni di euro solo per spese di personale” e che, per fare informazione locale, basterebbe servirsi di “piccoli nuclei di collaboratori”, magari operando “in sinergia con Rainews24.

MILENA GABANELLI CRITICA LA RAI IN TEMA DI COSTI DELLE TESTATE LOCALI. Scendendo nel dettaglio della concreta gestione dei conti delle sedi distaccate, la conduttrice del programma d’inchieste giornalistiche della terza rete fa l’esempio di alcune sedi dei tg regionali, ospitate in edifici mastodontici come nel caso di Genova o al contrario dislocate in strutture “fatiscenti”, vedi il capitolo Cagliari. Altro punto dolente, i centri di produzione “che non producono nulla”, con esplicito riferimento alle realtà di Palermo e Firenze, additate come cenerentole del settore. Duro e circostanziato l’attacco ai responsabili dell’ente radiotelevisivo di Stato da parte di una professionista non nuova a polemiche coi dirigenti di turno ma adesso intenzionata a dire la sua su metodi e merito delle scelte “politiche” prima ancora che economiche del suo editore di riferimento.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

2 Comments

  1. Pingback: Presadiretta dal 7 settembre 2014: anticipazioni prima puntata | LaNostraTv

  2. Salvatore P.

    novembre 18, 2014 at 16:06:17

    Ciao a tutti ciao Milena,

    il tuo lavoro lo trovo eccellente, continua cosí nella speranza che tutto il marciume che abbiamo in Italia possa finalemnte emergere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *