Mistero, ecco perchè (secondo noi) il programma di Italia 1 rischia il flop

By on gennaio 30, 2014
mistero-anticipazioni-15-gennaio-2014_8879

text-align: justify”>mistero italia 1Che Mistero fosse un programma ampiamente criticato, è noto a molti. Che i servizi mandati in onda siano spesso motivo di scherno, anche. Nonostante questo però, la trasmissione sull’ignoto di Italia 1 ha sempre raccolto la sua discreta fascia di telespettatori che tra serietà e simpatia hanno permesso al programma, con il suo susseguirsi di conduttori e co-conduttori, di andare avanti fino ad arrivare alla sua ottava edizione. Eppure sembra che quest’ultima, arrivata con quella di oggi alla terza di dieci puntate totali, non abbia affatto colpito il pubblico.

Il campanello di allarme si è palesato sin dalla prima puntata quando gli ascolti hanno mostrato un’evidente disfatta per il programma prodotto da Claudio Cavalli: appena 1.477.000 spettatori per uno share del 6,59%. Vogliamo dare la colpa al concerto di Albano e Romina andato in onda la stessa sera sulla rete rivale? Con un po’ di forzatura, concediamo il beneficio del dubbio. Sette giorni dopo, la storia si ripete: 1.327.000 telespettatori, per uno share del 5,89%. Di male in peggio. Non possiamo negare che anche in quel caso Mistero sia stato messo alle strette dalla forte concorrenza (di Don Matteo 9, che non è poco), ma la voce del popolo indica che c’è altro oltre a questo. E forse anche chi sta dietro il programma se ne è accorto.

Clemente Russo, nuovo inviato di Mistero

Ecco la nostra intervista a Jane Alexander!

“Si può fare di più. Vorremmo fare di più”

e ancora

“Consigli per la prossima puntata?”

abbiamo letto sulla pagina Facebook del programma la settimana scorsa, durante la messa in onda della puntata. Evidentemente i commenti negativi sono stati recepiti in modo forte e chiaro. Ma a cosa sono dovuti? Fermo restando che c’è ancora chi sostiene la trasmissione attraverso messaggi di supporto, e chi, pur continuando ad essere un assiduo telespettatore, non si nega la possibilità di dare consigli, ci sembra che la formula del programma sia cambiata in peggio: che gli autori abbiano cercato di raggiungere una maggiore credibilità comportando un evidente rallentamento del ritmo di un programma che in ogni caso, credibilità o meno, ha sempre avuto una media di oltre i 500.000 spettatori in più rispetto alle statistiche della nuova edizione?

“Ragazzi non abbandonateci proprio ora. Dobbiamo risalire la china. All’appello mancano almeno 500mila telespettatori. Noi ci metteremo il nostro per recuperarli ma anche voi aiutateci a farli tornare. Il produttore.”

Da blogger ma anche da spettatrice, permettetemi di considerare out la rubrica “fake” e, ancora di più, i servizi relativi all’attualità: è fondamentale occuparsi della cronaca, ma che lo facciano le trasmissioni adeguate allo scopo. A dare un forte colpo sul ritmo poi, i servizi sugli esperimenti scientifici che sono stati anticipati rispetto al precedente orario e che comportano, a quanto pare, un forte calo di interesse. Non so quanto sarete d’accordo con me, ma numerosi commenti sui Social sembrano convenire sul fatto che Mistero ha perso la caratteristica che più lo caratterizzava e che, spesso, a volte è preferibile un “ritorno al passato”, a sfavore di una credibilità troppo forzata.

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

One Comment

  1. Lys Valley

    dicembre 20, 2014 at 13:32:33

    Perché non si parla mai del mistero sulle origini del cosidetto “Sangue degli Dei” – Gruppi del sangue con il Fattore RH – (negativo).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *