Sanremo 2014: Gino Paoli sul palco dell’Ariston il 21 febbraio per un omaggio a De Andrè e Tenco

By on gennaio 28, 2014
gino-paoli

text-align: center”>gino paoli a sanremo

SI SCALDANO I MOTORI PER LA 64° EDIZIONE DEL FESTIVAL DI SANREMO. Manca ormai veramente poco alla prima puntata della kermesse canora più famosa del mondo e la direzione artistica comincia a calare i suoi assi. E, così, la seconda edizione del festival targato Fabio Fazio e Luciana Littizzetto (e forse, solo per una serata, Laetitia Casta) ospiterà Gino Paoli. Ad ufficializzarlo è lo stesso cantautore genovese durante la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora di Radio Due. Ai microfoni dei conduttori,  Sabelli Fioretti e Lauro, Paoli ha tenuto a precisare che la sua partecipazione sarà un omaggio a quattro importanti artisti della musica italiana: Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco, Bruno Lauzi ed Umberto Bindi, cari amici che non ci sono più.

FABIO FAZIO MI HA INCASTRATO. Gino Paoli spiega così la sua presenza sul palco dell’Ariston, non ha potuto dire no al suo amico e concittadino. In realtà, quello di quest’anno è stato solo un appuntamento rimandato dall’anno scorso. Il cantante, infatti, durante la diretta radiofonica racconta come è andata: “L’anno scorso, per andare a Sanremo, avevo posto una condizione: poter citare i miei amici che non ci sono più, Tenco, De André, Lauzi (…)” e continua spiegando cosa è successo, invece, in occasione dell’edizione 2014: “Fazio mi ha chiamato e mi ha detto: ‘la condizione dell’anno scorso diventa ora la mia proposta, vieni a cantare queste cose’. E io ho detto, benissimo, vengo”.

bruno-lauzi

PARTICOLARI SULL’ESIBIZIONE DI GINO PAOLI. La serata scelta per l’esibizione di Gino Paoli è quella del 21 febbraio e, sempre durante un Giorno da pecora, l’artista ha rivelato qualche dettaglio in più su quello che accadrà. Sul palco di Sanremo non sarà da solo ma sarà accompagnato dal pianista Danilo Rea, che ormai da tempo divide il palco con lui per alcuni concerti. Insieme faranno un omaggio ai quattro artisti scomparsi e le canzoni scelte saranno: Vedrai, vedrai di Luigi Tenco, Ricorderai di Bruno Lauzi, Nostro concerto di Umberto Bindi e Canzone d’amore perduto di Fabrizio De Andrè. E alla domanda se parteciperebbe come concorrente al festival, Paoli risponde semplicemente e candidamente: “(…) Sanremo è un palco, se vengo pagato vado su qualsiasi palco a cantare una mia canzone“.

ARTISTI CHE VANNO E ARTISTI CHE NON VANNO A SANREMO. E se Gino Paoli e Raffaella Carrà hanno già confermato la loro partecipazione alla gara canora, è ormai ufficiale l’assenza di Laura Pausini. La cantante italiana più conosciuta al mondo si rammarica però di questa mancata partecipazione ma per motivi professionali non potrà esserci. Così, durante la video chat del Tg1, ha voluto togliere ogni dubbio a chi ancora la dava come super ospite a Sanremo, non nascondendo il suo dispiacere. “(…) Inizialmente il Festival doveva essere per la settimana prima e io ero confermata per il 14 febbraio. Poi hanno spostato le date, ma avevo già messo in vendita i biglietti per il Brasile”, ha spiegato ai milioni di fan italiani che resteranno sicuramente delusi.

Patrizia Gariffo

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *