The Voice of Italy 2, iniziano le selezioni: dal 20 al 31 gennaio c’è The Voice of Radio 2

By on gennaio 21, 2014
The Voice of Radio2 | Carolina Di Domenico, Pier Ferrantini

text-align: justify”>The Voice of Italy 2INIZIATE IERI LE SELEZIONI RADIOFONICHE PER THE VOICE. Per l’inizio della nuova stagione di The Voice of Italy bisognerà aspettare il 12 marzo, ma, da quest’anno, la competizione canora di Rai 2 si arricchisce di un nuovo meccanismo di selezione. Se finora i partecipanti dei talent show passavano per la tv sperando di avere successo in radio, qui il percorso si capovolge: le tradizionali audizioni verranno infatti precedute da dieci appuntamenti su Radio 2, nel corso dei quali verranno proposte, in forma anonima, le esibizioni inviate via web da 32 concorrenti selezionati tra gli oltre mille candidati.

TORNEO A 32 E VOTI DA CASA PER I TALENT. Saranno gli ascoltatori, coi loro voti sul sito della radio, a scegliere un concorrente da far arrivare alle Blind Auditions del talent show, dove si scontrerà con decine di altri partecipanti. Tutti i giorni alle 16:00, all’interno del programma The Voice of Radio2 condotto da Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini (Velvet), sarà possibile ascoltare i brani di 32 aspiranti cantanti: due gironi da quattro concorrenti al giorno per questa prima settimana, poi stop al televoto alle 13:00 di venerdì e nel corso della trasmissione di venerdì pomeriggio stesso si avrà l’annuncio dei 16 che avranno passato il turno. Venerdì 24 e lunedì 27 si svolgerà un’ulteriore fase a gironi, con l’eliminazione di altri otto concorrenti. Dal 28 gennaio si terranno, invece, gli scontri a eliminazione diretta, fino ad arrivare il 31 gennaio al vincitore del contest radiofonico.

LE MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AI CASTING. I requisiti per la partecipazione a The Voice of Radio2 sono relativi all’età (over 16, under 60), l’assenza di contratti con case discografiche o per lo sfruttamento della propria immagine, l’assenza di procedimenti penali a proprio carico, il permesso di soggiorno e lavoro in Italia, la sana e robusta costituzione. Partecipano cantanti amatoriali o professionisti, singoli o in gruppo di due. Ai fini della selezione, era possibile inviare esibizioni in file video o audio. Dalle scelte dei concorrenti emerge una spiccata preferenza per hit recenti come Get Lucky dei Daft Punk (concorrente n. 10) o Somebody I Used To Know di Gotye (concorrente n. 12), ma non mancano scelte più classiche come Highway to Hell degli AC/DC (concorrente n. 11) e Natural Woman di Aretha Franklin (concorrente n. 8).

 

carolina-di-domenico

LE NOVITÀ NEL CAST DI THE VOICE. Le novità rispetto alla scorsa edizione non si limitano alla partnership con Radio 2. Il primo avvicendamento è quello in conduzione: finita la breve avventura dell’attore Fabio Troiano, sarà la volta di Federico Russo, veterano del binomio musica/tv con un passato da concorrente di Operazione trionfo e da veejay di Mtv (lo stesso vivaio da cui proviene anche il presentatore del rivale X-Factor Alessandro Cattelan) e di Sky Sport con Goal Parade. Tra i giudici, invece, è un turn over sorprendente quello che ha per protagonisti il vincitore in carica Riccardo Cocciante e l’ex Articolo 31 J-Ax, in passato fortemente critico nei confronti del mondo dei talent show e della reality tv.

I MOTIVI DIETRO LA DECISIONE DI J-AX. In un lungo post pubblicato sul suo profilo Facebook, il rapper si è addentrato in un’esegesi socio-culturale di questa scelta che, venti anni fa, gli sarebbe sembrata impensabile. Il rap, la moda, la rivoluzione, Maria De Filippi, il comune amico Moreno. Cavalcare l’onda, piuttosto che restare a riva, in disparte.

I tempi cambiano, i vecchi guardano.

Io voglio fare parte del cambiamento.

Mi hanno assicurato totale libertà di espressione e di opinione

[…]

Altri motivi in ordine di importanza :

5: è su rai 2.

4: non sono un giudice ma un “coach”.

3: La versione americana spacca.

2: Sono un pazzo, mi piace rischiare e mettermi in gioco.

1: Raffaella Carrà.

Il nuovo coach sembra essersi già pienamente calato nello spirito agonistico dei talent show, a giudicare dalle dichiarazioni rese a Tv Sorrisi & Canzoni, nelle quali ha elogiato lo spessore artistico dei colleghi Noemi e Pelù a scapito di un altro famoso giudice di un’altra famosa competizione televisiva: “Ci sono Pelù e noemi, discograficamente rilevanti e attivi. Mica come Morgan”. La polemica si è prontamente accesa con uno scambio di tweet. “Il vecchio @jaxofficial è un mio caro amico. Non credo che quello che ha detto passerà alla storia ma sicuramente le sue canzoni sì!” – “Penso che @InArteMorgan sia un grande artista. Sono stato insensibile, di questo mi scuso. Resta il fatto che quello che ho detto è vero…”

LE FASI DELLA GARA E LA NOVITÀ DELLO STEAL. Insieme a Raffaella Carrà e agli altri due giudici/coach riconfermati, Noemi e Piero Pelù, J-Ax dovrà trovare la nuova Voice of Italy attraverso una gara divisa in quattro fasi. Le prime cinque puntate del programma saranno dedicate alle ormai distintive Blind Auditions, durante le quali i quattro coach dovranno ascoltare i provini senza la possibilità di vedere chi si esibisce: giudicando esclusivamente la voce, potranno premere il bottone I WANT YOU per avere il talent nella propria squadra o, se dovessero contenderlo più giudici, concedere al talent stesso la scelta della squadra di cui far parte. Le due puntate di Battles vedranno i talent sfidarsi a suon di duetti, ma quest’anno è stato introdotto il meccanismo STEAL, per cui il talent eliminato dal proprio coach può essere “rubato”, ovvero ripescato da uno degli altri, e scegliere il nuovo coach nel caso in cui sia conteso. Nella puntata di Knockout si ripetono le modalità delle Battles, ma un solo artista per ogni duetto potrà salvarsi, senza possibilità di ripescaggio, e arrivare al Live Show. Il vincitore della finalissima, prevista per il 4 giugno, sarà premiato con un contratto discografico con la Universal Music.

Martina Cervino

About LaNostraTv Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *