Ti lascio una canzone 7: la conferenza stampa. Clerici: “Sfida tra canzoni e non tra bambini”. Leone: “Nessuna preoccupazione sugli ascolti”

By on gennaio 29, 2014
foto dello studio televisivo di ti lascio una canzone7

text-align: center”>foto dello studio televisivo di ti lascio una canzone7

TI LASCIO UNA CANZONE 7: LE DICHIARAZIONI DI ANTONELLA CLERICI. Tutto è pronto per la settima edizione di Ti lascio una canzone, il baby talent di Rai1, che da sabato 1 Febbraio alle 21.10 accompagnerà i telespettatori italiani per dieci settimane. Questa mattina, presso l’Auditorium del Foro Italico in Roma, set della trasmissione, c’è stata la conferenza stampa di presentazione, alla quale erano presenti: la conduttrice Antonella Clerici, i giurati Pupo, Massimiliano Pani, Cecilia Gasdia e Fabrizio Frizzi, il direttore di Rai1 Giancarlo Leone, e il maestro e direttore artistico Leonardo De Amicis. Come più volte ribadito dalla stessa conduttrice in diverse interviste, il programma, quest’anno, tornerà ad essere una gara tra canzoni più che tra bambini, in quanto: “ci è stato chiesto dall’azienda questo ritorno all’origine” – sottolinea Antonella. Ogni settimana i trenta bambini, provenienti da tutta Italia, che hanno un’età compresa tra gli 8 e i 15 anni, saranno chiamati ad interpretare alcune tra le  canzoni più famose ed amate di tutti i tempi. La sfida si consumerà tra canzoni di età e situazioni diverse. “Faccio un passo indietro senza rinnegare il passato. Oltre alla sfida, ci saranno dei momenti di musical e il racconto di fiabe, per celebrare al meglio io 60 anni della tv pubblica” – dichiara la Clerici.

foto-cast-ti-lascio-una-canzone7

TI LASCIO UNA CANZONE 7: LE DICHIARAZIONI DEL MAESTRO DE AMICIS. “Abbiamo trovato i ragazzi attraverso le candidature che ci arrivano tramite il sito della trasmissione” – sottolinea De Amicis – “i ragazzi più interessanti li abbiamo poi convocati per delle altre audizioni”. Il maestro, che fa parte del cast della trasmissione fin dalla prima puntata del 2008, aggiunge inoltre che il rap entrerà a far parte del programma, come ormai accade in tutti i talent di nuova generazione.

TI LASCIO UNA CANZONE 7: LE DICHIARAZIONI DEI GIURATI. Quanto ai giurati, se Cecilia Gasdia è soddisfatta di questo ritorno al vecchio stile e promette di essere “una compagna di viaggio per i bimbi”, Massimiliano Pani, alla sua quarta presenza, è felice che i bimbi decidano di cantare piuttosto che stare ai videogiochi. Pupo, anche lui confermato dalla scorsa edizione, si dice contento di questo ritorno alla festa: “la gente ha voglia di rivedere il varietà”, ma allo stesso tempo non rimpiange nulla di quello che accadde lo scorso anno e ribadisce di non essere stato il colpevole del pianto della bambina. Ai tre quest’anno si aggiunge Fabrizio Frizzi, il quale diventato papà da qualche mese, promette coccole ai baby talenti: “sono emozionato di entrare a far parte di questa squadra che conosco bene in quanto sono stato ospite per due volte”.

TI LASCIO UNA CANZONE 7: LE DICHIARAZIONI DI LEONE. Il direttore Leone, che ribadisce la leadership della sua rete, ricorda: “Rai1 è la rete dei numeri uno e la Clerici è una numero uno. La cifra stilistica dei programmi Rai è l’inimitabilità. Ci sono dei format forti, di grandissima qualità come Ballando, Tale e quale show, I migliori anni e Ti lascio una canzone, che ogni anno cerchiamo di rivitalizzare”. Sul fronte degli ascolti, Leone è sicuro che arriveranno, e non teme ripercussioni negative del Dio Auditel, dopo la non felice performance autunnale, del programma fotocopia di casa Mediaset: Io canto.

TI LASCIO UNA CANZONE 7: ANTICIPAZIONI PRIME PUNTATE. Nella prima puntata l’ospite sarà Giorgia, e i bimbi avranno l’occasione di poter duettare con un coro parrochiale proveniente dalla Sardegna. La seconda e la terza saranno dedicate al ricordo delle varie edizioni di Sanremo, in attesa della kermesse canora, al debutto il 18 Febbraio prossimo. Appuntamento fissato per sabato, a partire dalle 21.10, per la prima puntata della settima edizione di Ti lascio una canzone.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. Pingback: C’è Posta Per Te: Bocci, Littizzetto e Giorgio Rocca ospiti della quarta puntata | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *