Un anno fa un’emorraia celebrale colpì Bruno Arena: per il figlio Gianluca Arena e Max Cavallari un ricordo doloroso

By on gennaio 17, 2014
Bruno Arena

text-align: center”>Bruno Arena

LO SCORSO 17 GENNAIO IL MALORE CHE COLPì BRUNO ARENA – Il 17 gennaio 2013, esattamente un fa, un’emorragia celebrale colpiva Bruno Arena durante la registrazione della seconda puntata di Zelig. Da quel giorno un anno lungo tra paura, speranza e riabilitazione che sta caratterizzando il recupero di Bruno Arena, il comico amatissimo dal pubblico del duo I Fichi D’India. Le sue condizioni continuano a migliorare, riesce a muoversi, a mangiare da solo anche se ancora non riesce a parlare. A un anno di distanza da quella brutta serata il figlio Gianluca Arena e l’amico e collega Max Cavallari hanno voluto ricordare l’anno appena passato tramite facebook. Messaggio di tristezza ma anche di tanto affetto da parte del figlio:

Un anno… Wow… Un anno è già passato da quella notte, la notte più brutta della mia vita…Ci ho pensato a lungo a quella sera.. Cominciata come tante altre…Una cena tra amici dopo aver giocato a calcetto…due risate…un piatto di lasagne… il ginocchio sbucciato che brucia sotto i jeans…e poi quel messaggio di Lorenzo, “papà è in ospedale”…

bruno-arena-foto

Ma anche in macchina pensavo “ma si, sarà caduto dal palco come suo solito” e sorridevo perché sapevo che ci avresti riso su… Come facevi sempre…Ti immaginavo già col gesso che mi rompevi le balle perché avrei avuto addosso quella puzza di fumo che tanto odiavi o perché il palco era troppo alto… E invece no… Mi è bastato vedere la faccia di Max… Ho subito capito che…che cosa papà? La realtà è che non avevo mai capito niente… Non avevo capito niente di te e della vita… Cosa ci si può aspettare del resto? Non avevo capito quanto fossi importante, quanto il tempo non va mai dato per scontato… Questa notte non ha nulla in comune con quella di un anno fa… Non nevicava… Non ero solo… Ma posso dire che rispetto ad allora sono felice di poter dire che ho un papà come te… Sono orgoglioso della persona che sono e lo devo anche a te… E ti ringrazio perché nonostante tutto posso ancora vederti sorridere! Ti voglio bene papà!

Un messaggio che ripercorre quella triste notte del figlio di Bruno Arena, Gianluca ma anche la gioia per averlo ancora con se nonostante i tempi di recupero non siano brevi. Anche Max Cavallari, che non hai mai smesso di star vicino all’amico, ha ricordato lo scorso 17 gennaio: “Oggi il giorno più triste della mia vita … Un anno è passato, non mollare Bruno

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *