Vittoria Puccini innamorata confessa: “Con Fabrizio mi sento finalmente appagata”

By on gennaio 7, 2014

foto vittoria pucciniVITTORIA PUCCINI OGGI, APPAGATA IN AMORE. Confessatasi per la prima volta innamorata di Fabrizio Lucci, conosciuto sul set di “Anna Karenina” lo scorso novembre, Vittoria Puccini intervistata oggi da Vanity Fair innamorata rivela:

“L’ho pensato per ogni uomo che ho amato: ‘Da vecchi metteremo la dentiera nello stesso bicchiere’. Ma con Fabrizio non è solo questo. Mi sento finalmente appagata, arresa bene, in pace. Come quando “non devi più”: avere paura, fremere, cercare altro, aspettare”.

VITTORIA PUCCINI: GUAI IN AMORE SOLO SUL SET. Trentaduenne, mamma della sua dolce Elena che come ammette lei stessa “sette anni, tutta suo padre”, riferendosi all’attore Alessandro Preziosi con cui scoppiò la passione sul set di “Elisa di Rivombrosa” ma col quale purtroppo le cose non funzionarono e finirono male anche fuori dal copione. Un tradimento, una leggerezza o forse qualcosa di più non si sà, ma Vittoria Puccini provò a voltare pagina, cadendo però in una nuova storia d’amore tormentata col collega Claudio Santamaria, per arrivare poi nel 2012, ad incontrare lavorando nella miniserieAnna Karenina il suo attuale compagno Fabrizio Lucci, 52 anni, romano, direttore della fotografia di quel set. Da allora per Vittoria Puccini, i “guai d’amore” sono qualcosa di conosciuto solo sul set, come ad esempio per la libraia Marta in “Tutta colpa di Freud”, l’ultimo film di Paolo Genovese, che dopo aver presentato al padre psicanalista, Marco Giallini, un campionario “colorito” di fidanzati (un filosofo, un giocoliere, un poeta), gli confessa di aver perso la testa per un cleptomane, sordomuto!

VITTORIA PUCCINI: ATTRICE E MAMMA. E proprio alla domanda, se un giorno si sentisse fare questo discorso da sua figlia Elena, Vittoria Puccini confessa:

“Proverei a seguire l’esempio dei miei genitori. Proverei a lasciarla libera. Pure di prendere una cantonata. Gli amori, tutti – questo l’ho imparato assieme al linguaggio dei segni – dovrebbero essere intimi e attenti all’altro, come quelli tra un udente e uno che non sente né parla”, mentre di fronte ad un’eventuale ammissione della figlia di essere lesbica dice “L’accetterei. Mi preoccuperei piuttosto che Elena conservi l’onestà, resti una persona pulita, e sappia rispettarsi per farsi rispettare. Pregherei poi che questa donna non la faccia soffrire”.

FABRIZIO LUCCI: UN UOMO POSATO. E proprio a riguardo delle scene di nudo omosessuali della pellicola, Vittoria Puccini confessa che non avrebbe provato imbarazzo a girarle, quanto meno non più rispetto a quello che prova ogni qual volta deve baciare un attore che non è il suo compagno, Fabrizio Lucci, del quale Vittoria Puccini confessa:

È un uomo posato: molto realizzato, sereno, senza frustrazioni, ansie, angosce. Con lui, la mia consueta sindrome della crocerossina non serve. Io, abituata a subire il fascino del bello e dannato, non avevo mai provato tanta sicurezza nei confronti di una storia. Anche se quando di mezzo c’è una figlia bisogna andarci cauti”.

VITTORIA PUCCINI INNAMORATA E FELICE. E Vittoria Puccini è conscia e particolarmente attenta alla sua piccola Elena, tanto che confessa di sperare di non doverle dire ancora della sua storia d’amore “È finita un’altra volta”; ma indubbiamente non è questo il caso, perchè come rivela felice l’attrice “Elena lo vede che sto bene”.

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *