Festival di Sanremo 2014: ecco gli ascolti della seconda serata. Flop della kermesse

By on febbraio 20, 2014

text-align: center”>

FESTIVAL DI SANREMO 2014, GLI ASCOLTI DELLA SECONDA SERATA – Eccoci al consueto appuntamento con l’analisi auditel del Festival di Sanremo 2014. I risultati diffusi stamattina sono a dir poco sconcertanti. La seconda serata del Festival più amato dagli italiani ha avuto un brutto calo degli ascolti. Probabilmente nessuno si aspettava questa debacle della kermesse e invece, dati alla mano, questa sessantaquattresima edizione odora di flop. Ieri il Festival ha avuto un ascolto medio di 7.711.000 (33,95%) e ha intrattenuto 8.925.000 (33,53%) nella prima parte e  3.784.000 spettatori (37,59%) nella seconda. L’anteprima di Pif ha incollato davanti alla tv 7.164.000 col 24,44%. Clamoroso crollo della manifestazione canora più attesa dagli italiani. Certo, è pur vero che ieri una buona fetta di pubblico era incollata davanti alla tv per seguire l’importante partita Milan-Atletico Madrid su Canale 5 che ha ottenuto 5 milioni 550 mila telespettatori e il 18,22 % di share ma, probabilmente, nessuno si sarebbe aspettato dei risultati così mediocri. 

fabio-fazio-luciana-littizzetto-promo-sanremo-2014-foto

SANREMO, LA SECONDA SERATA E’ UN FLOP – Nel 2013 il Festival  fu visto da 12.477.000 spettatori (42,21% di share) nella prima parte (dalle 20.47 alle 23.40) e da 6.606.000 (49,03%) nella seconda (dalle 23.45 alle 0.27) con una media ponderata di 11.330.000 (42,9%), dunque risultati nettamente superiori rispetto a quelli di quest’anno. Il Festival perde più di 4 milioni di telespettatori e questo non se lo sarebbe aspettato mai nessuno. Ma, considerando la scaletta della puntata in molti hanno ipotizzato un possibile flop. Canzoni noiose, ospiti inutili, troppe polemiche e meccanismo sempre più contorto con sempre meno spazio alle canzoni sembrano non giovare alla kermesse. Stasera Fazio e Littizzetto riusciranno a fare meglio di questo disastro? Leggendo i risultati auditel di questa mattina c’è da sperare che gli autori del programma cambino qualcosa in corsa per non rischiare una rovinosa e poco decorosa caduta del programma più amato dagli italiani. E, viene spontaneo pensare a come Mediaset abbia deciso, praticamente, di rendere inoffensiva la controprogrammazione preventivamente anziché basarsi sugli effettivi risultati di Sanremo. Siamo sicuri che con un prodotto forte (come C’è posta per te, ad esempio) Canale 5 non sarebbe riuscita ad intaccare gli ascolti di questo Sanremo flop proprio come accaduto con la partita ieri sera?

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *