Festival di Sanremo 2014: la conferenza stampa del 19 Febbraio in diretta su LaNostraTv.it

By on febbraio 19, 2014
foto di una bozza della scenografia di sanremo 2014

text-align: center”>foto di una bozza della scenografia di sanremo 2014

SANREMO 2014: CONFERENZA STAMPA DEL 19 FEBBRAIO IN DIRETTA. Alle ore 12 sarà trasmessa su Rai.tv, la conferenza stampa di presentazione della seconda serata della 64? edizione del Festival della canzone italiana. Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, con il direttore di Rai1 Giancarlo Leone, il capostruttura di Rai1 Claudio Fasulo, il vicesindaco di Sanremo Claudia Lolli e  il presidente del Casinò, racconteranno ai giornalisti presenti nel Roof del Teatro Ariston, le ultime indiscrezioni sulla seconda serata di Sanremo 2014. Si commenteranno inoltre gli ascolti, le polemiche e tutto quello che è accaduto ieri sera sul palco del teatro Ariston. Noi de LaNostraTv.it seguiremo live la conferenza stampa. Stay tuned!

foto-fabio-fazio-conferenza-stampa-19-febbraio

DIRETTA TESTUALE:

Ore 12.05: Inizia la confernza stampa.

Ore 12.07: Viene letta una nota di Luigi Gubitosi che parla della conferenza stampa di Beppe Grillo ieri sera davanti all’Ariston. Sulla situazione economica della Rai definita disastrosa da Grillo, Gubitosi parla di “dati falsi e visibilmente irrealistici”. Inoltre lo sfida: “Se il fatto dei 400 milioni di perdita è vero, sono disposto a lavorare gratis per un anno. Se è falso chiedo che versi lui quella cifra in beneficenza”. Gubitosi parla inoltre di “aggressione” di Grillo.

Ore 12.08: Claudia Lolli, vicesindaco di Sanremo, ringrazia Pif per aver dato visibilità a Sanremo e aver fatto conoscere la cittadina agli italiani, e Fazio e la Littizzetto per aver ridato lustro a Sanremo.

Ore 12.09: Si leggono gli ascolti, picco in ascolti nel corso della lettura della letterina della Littizzetto, picco in share nel corso della performance di Ysuf Cat Stevens.

Ore 12.10: Leone: “Molto contento degli ascolti, uno dei migliori ascolti di sempre. Molto Soddisfatto per il risultato del Festival e per quello che ha fatto Pif. Ancora più soddisfatto perchè nella prima mezz’ora c’è stato uno sconvolgimento. Trovo ancora più interessante che i risultati migliori siano stati fatti durante il Festival e non durante la manifestazione dei due operai senza lavoro”. Leone ricorda inoltre che questa sera oltre ai Big si esibiranno anche quattro Nuove Proposte. Ospiti: Baglioni, Franca Valeri, Claudio Santamaria e Rufus Wainwright.

Ore 12.13: Fazio: “Siamo stati penalizzati dai venti minuti iniziali, dal punto di vista degli ascolti. C’è stata una frammentazione della gara e uno spostamento degli spot per quello che è accaduto all’inizio. Questa sera torneremo alla regolarità. Vorremmo che la prima canzone andasse in onda alle ore 21”. Leone: “Linguaggio nuovo per Rai1, quello di Pif, che è stato apprezzato dal pubblico televisivo”. Fazio: “Sono molto felice del risultato ottenuto perchè abbiamo lavorato tanto”. Fazio ringrazia inoltre la Carrà, Laetitia Castà, Ysuf Cat Stevens e la Littizzetto per la sua bravura.

Ore 12.18: Littizzetto: “Sono lusingata di aver potuto duettare con la Carrà, che è stata molto disponibile”.

Ore 12.19: Leone interrogato da un giornalista parla dei due operai: “Si trattava di quattro persone, tre uomini e una donna. La donna ha finto uno svenimento. Sono state denunciate per violenza privata e per aver costretto, attraverso minacce, a leggere una lettera. Antonio Sollazzo, Marino Marsicano e Salvatore Ferrigno, e Maria Rosaria Pascale. Queste persone sono state dei dipendeti del Consorzio unicocampania, sono da un anno e mezzo senza stipendio. Alcuni hanno dei precedenti penali. Sono arrivati ieri mattina a Sanremo e dicono di aver acquistato due biglietti al botteghino ieri stesso e altri due al bagarinaggio”. La questura sta portando avanti le indagini. Non andranno ospiti a La vita in diretta, precisa Leone, perchè altrimenti diventerebbe una farsa. In questo momento sono liberi.

Ore 12.26: Pagnoncelli ricorda le percentuali di televoto e voto della giuria della sala stampa. Le due votazioni sono state coincidenti tranne nel caso di Gualazzi e De Andrè. In molti casi è prevalsa la seconda canzone tranne per i Perturbazione.

Ore 12.29: Leone torna a parlare degli operai. La signora ha finto uno svenimento attirando l’attenzione degli addetti alla sicurezza, i due si sono intrufolati ed arrampicati sulle balaustre. Dopo la lettura della lettera sono stati accompagnati fuori.

Ore 12.31: Fazio: “Torna Mengoni perchè ci fa piacere salutare il vincitore dello scorso anno. Dovrebbe fare un omaggio a Tenco”

Ore 12.32: Fazio e la Littizzetto non canteranno con Claudio Baglioni. Luciana Littizzetto: “Ho una percezione che ci sia un dolore generale diffuso italiano. Noi in questo momento stiamo cercando di costruire un racconto leggero che parla di bellezza e facciamo una gran fatica. Il momento storico è molto più complicato dello scorso anno”. Fazio: “Pensavamo che la bellezza potesse essere un antidoto all’ira generale. Ieri sera, da un punto di vista emotivo, sono stato molto in ansia per quello che poteva accadere. Lo squilibrio è avvenuto”.

Ore 12.37: Fazio ammette di aver parlato con Grillo nella pausa pubblicitaria. Grillo: “Adesso vedrai cosa ti faccio io”; Fazio replica: “Cosa vuoi fare dopo i due operai? Ti hanno superato. Non te lo dico in diretta sennò diventa Ballarò”.

Ore 12.41: Leone: “Sono felice che Grillo abbia rispettato lo spettacolo televisivo. Per quanto riguarda gli ascolti siamo soddisfatti, il 46% è molto importante. Quest’anno, a partire da novembre, c’è meno gente che guarda la tv. C’è un fenomeno nuovo che è partito qualche mese fa. Credo che quando siamo su questi livelli non si può che essere soddisfatti”.

Ore 12.43: Fazio torna a parlare degli operai: “è stata una cosa organizzata”. “Il clima delle canzoni di sanremo è un clima romantico, che coincide con il disagio esteriore”.

Ore 12.50: Leone parla dei costi di Sanremo: “c’è stata una riduzione dei costi della convenzione con il comune di Sanremo e una riduzione dei costi del programma. I ricavi pubblicitari sono dei dati netti non lordi. Quando Grillo dice che non è vero si sbaglia. Intorno al Festival di Sanremo c’è sempre stato un investimento importante del mercato pubblicitario, anche quest’anno nonostante la crisi generale”.

Ore 12.54: Pif: “la prima puntata è stata una puntata perfetta mentre le altre non potranno essere così. Tutto dipenderà da quello che succede in corsa”. Si scusa con i giornalisti per non avere il tempo necessario per delle eventuali interviste, ma è troppo pieno con il montaggio della puntata. Pif ammette di aver goduto quando non si apriva il sipario.

Ore 12.58: Fazio: “la gara troppo frammentata, dovuta allo squilibrio iniziale, non mi è piaciuta”.  Promette una puntata molto più ordinata questa sera.

Ore 13.02: Leone torna a parlare degli operai, interrogato da una giornalista. Se fossero stati due terrosti? “Ci sono due modi di fare uno spettacolo televisivo: uno con dei figuranti, l’altro con un pubblico pagante. Il biglietto può essere ceduto perchè non è nominativo. Non ci sono controlli antibombe perchè siamo pur sempre in un teatro” – risponde Leone. Fazio: “Secondo me va fatto un aggiustamento sulla vendita dei biglietti, che devono restare nominativi, come negli stadi”.

Ore 13.05: Fazio e la Littizzetto abbandonano la conferenza stampa. Fazio fa un pronostico sugli ascolti: “Facciamo 6 punti in meno in quanto c’è la Champions in chiaro”.

Ore 13.07: Leone si dice molto soddisfatto delle performance musicali di ieri sera, anche se tifava per alcune canzoni che non hanno passato il turno. Ordine di uscita degli ospiti: Baglioni e poi Rufus Wainwright.

Ore 13.08: Leone: “La puntata di ieri ha generato oltre 350mila tweet, con una media di 951 tweet al minuto. Il picco durante il duetto Fazio- Castà.”

Ore 13.10: Leone parla della grande innovazione delle canzoni, definite contemporanee.

Ore 13.12: Leone: “sta cambiando l’uditorio televisivo diviso in tre grandi tronconi: le generaliste che girano un 35% di ascolti complessivi; le reti tematiche che generano il 30%, e poi ci sono tutte le altre, satelliti compresi, che hanno il restante pezzo di ascolti. Sanremo, così come i mondiali, è l’unico evento ad avere una così grande fetta di pubblico”. Le tv generaliste dovranno fare sempre di più i conti con le altre offerte televisive.

Ore 13.14: Leone parla dell’inconveniente iniziale, raccontando che il pubblico televisivo non è stato interessato dall’accaduto. Gli ascolti sono saliti quando è partita la gara. “Dalle 21.15 in poi siamo stati stabilmenti intorno al 50% di share”. L’aspettativa provocata dai vari Tg intorno a Grillo non ha generato ascolti ulteriori. Il Tg1 con Mollica ha fatto bene a chiedere a Fazio di Grillo, secondo Leone. Sarebbe stato strano il contrario.

Ore 13.20: Fine conferenza stampa.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *