Festival di Sanremo 2014: le schede degli otto artisti in gara per la categoria “giovani”

By on febbraio 16, 2014
schede giovani sanremo 2014

text-align: center”>schede giovani sanremo 2014

SANREMO 2014, I GIOVANI – Oltre ai 14 big che gareggeranno per aggiudicarsi la vittoria della 64esima edizione del festival di Sanremo, che vi abbiamo presentato attraverso schede singole, come di consueto la kermesse vedrà la presenza di alcuni artisti emergenti, che canteranno all’interno della categoria “Giovani”. Da sempre vetrina importantissima per molti artisti poi divenuti nomi importantissimi del panorama musicale nostrano, il Festival della Canzone italiana tornerà anche quest’anno a lanciare alcuni cantanti emergenti. Se anni fa chi partecipava all’interno della categoria “Nuove proposte” aveva la possibilità di arrivare a portare a casa la vittoria (come era successo alla “giovane” Annalisa Minetti nel 1998 con il brano “Senza te o con te”, trionfatore in entrambe le categorie), ora il regolamento è stato modificato, scindendo i due rami. “Il meccanismo della gara è spietato, ed alcuni di loro avranno la possibilità di esibirsi solamente una volta. Date loro una possibilità”, è stato l’accorato appello lanciato dal maestro Mauro Pagani nel corso della conferenza stampa ufficiale avvenuta nella città dei fiori lunedì scorso. Gli otto giovani scelti grazie anche alle selezioni avvenute tramite “Area Sanremo” sono Bianca, Diodato, Filippo Graziani, Rocco Hunt, The Niro, Vadim, Veronica de Simone e Zibba. Vediamo insieme le loro biografie e i titoli dei brani che porteranno all’edizione 2014 del Festival di Sanremo.

sanremo-giovani-zibba

SANREMO GIOVANI 2014, BIANCA –  “Saprai” è il brano che canterà la giovane artista torinese Bianca, all’anagrafe Emma Fuggetta, classe 1993. Studentessa di canto jazz dall’età di 14 anni, il suo incontro con Alex Gaydou le ha permesso di intraprendere attività musicale dal vivo. Lo scorso anno è iniziata la lavorazione del suo primo album solista.

DIODATO – Il brano scelto dall’artista tarantino Diodato è intitolato “Babilonia”. Suonatore di violino fin da bambino, nel 2001 ha inciso a Stoccolma un brano per “Beirut Café 2”, “Libiri”.  Daniele Tortora gli propone di incidere un disco nel 2013, intitolato “E forse sono pazzo”, anticipato dal singolo radiofonico “Ubriaco”, accompagnato anche da un video. Ha aperto concerti per Daniele Silvestri e la rivisitazione che porta la sua firma, del brano di De Andrè “Amore che vieni, amore che vai”, è stata inserita da Daniele Luchetti nel film “Anni felici” (2013).

FILIPPO GRAZIANI – Il figlio d’arte del celebre Ivan Graziani, gareggerà tra i giovani con il pezzo “Le cose belle”. Chitarrista fin dalla tenera età, grazie all’aiuto del fratello alla batteria ha iniziato qualche anno fa ad esibirsi dal vivo nel club di tutta e nel 2008 ha dato vita al progetto stoner rock “Carnera”, incidendo un primo EP. Dopo aver trascorso un perido a New York, suonando e scrivendo, ha inciso “Viaggi e intemperie” omaggiando lo stile del padre Ivan. Proprio a quest’ultimo è stato tributato un album, al quale Filippo ha preso parte con la cover di “E sei così bella”.

ROCCO HUNT  – “Nu juorno buuono” è la canzone con la quale gareggerà la giovane promessa del rap campano Rocco Hunt. La sua prima autoproduzione risale al 2010 ed è intitolata “A’ music’ è speranz”. Il suo stile fonde elementi di saggezza popolare ad argomenti di attualità, ed è ben rappresentato dal suo primo street album uscito nel 2011, “Spiraglio di Periferia”. Il singolo in esso contenuto ,“O’ mare ‘e o’ sole”, inciso insieme al collega Clementino, inizia a scalare le classifiche. Ha collaborato anche con Don Joe dei Club Dogo. Il suo primo album inciso tramite Sony è “Poeta Urbano” (2013).

THE NIRO – Nome d’arte del cantautore romano Davide Combusti, The Niro è un progetto musicale che strizza l’occhio allo stile musicale d’oltreoceano. Classe 1978, questo cantautore e polistrumentista capitolino ha inciso due album ed un EP interamente in lingua inglese che lo hanno portato ad esibirsi anche negli Stati Uniti: “An Ordinary Man” (2007), “The Niro” e “Best Wishes” (2010). Ha anche lavorato ad alcune sonore di film nel 2011 (Disoccupato in affitto e Mr. America), oltre che collaborato con la CNN per un documentario in musica sulla città di Roma. A Sanremo canterà il brano “1969”.

VADIM – Vadim Valenti, nato a Roma nel 1979, ha scritto la sua prima canzone a 12 anni di età: da allora la musica non l’ha più lasciato. Ha intrapreso un percorso di studi presso una rinomata scuola jazz capitolina, studiando chitarre e tastiere. Al Festival di Sanremo canterà il brano “La modernità”.

VERONICA DE SIMONE – Veronica De Simone è una 24enne toscana già nota al pubblico Rai: la bionda cantante infatti aveva preso parte, nel team capitanato da Raffaella Carrà, alla prima edizione italiana del talent show The Voice, arrivando in finale con l’inedito “Nati liberi” (contenuto poi nell’omonimo album uscito successivamente). “Nuvole che passano” è il titolo del brano che l’artista presenterà a Sanremo 2014.

ZIBBA – Anche Zibba farà parte degli otto giovani in gara, proponendo il brano “Senza di te”. Considerato tra i nomi più interessanti del nuovo cantautorato italiano, ha dato alle stampe un primo album intitolato “L’ultimo giorno” nel 2003, seguito nel 2006 da “Senza smettere di far rumore”. Quattro anni più tardi si è aggiudicato il premio Tenco con “Una cura per il freddo”, e nel 2011 ha collaborato con Bunna degli Africa Unite e Federico Zampaglione dei Tiromancino. Un’altra targa Tenco gli è stata recapitata nel 2012 per il quarto album “Come il suono dei passi sulla neve”; mentre l’anno successivo ha inciso insieme ad Almalibre il disco omaggio a Giorgio Calabrese, “E sottolineo se”. Ha recitato nel musical ispirato a De André “All’ombra dell’ultimo sole” e ha anche firmato un brano per il figlio dell’artista, nonché collega “big”, Cristiano de Andrè. Ha infine scritto il libro lo scorso anno, “Me l’ha detto Frank Zappa” (2013); e collaborato con Tiziano Ferro alla scrittura del brano che ha portato Michele Bravi alla vittoria di X-Factor 2013, “La vita e la felicità”.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

One Comment

  1. zol

    febbraio 18, 2014 at 10:28:36

    Visto chi sono i big di Sanremo più noti a livello social? https://twitter.com/rockolpoprock/status/434326332512538624

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *