Ficarra e Picone di nuovo alla guida di Striscia la notizia, la coppia siciliana torna su Canale 5 da lunedì 3 marzo

By on febbraio 27, 2014
ficarra-picone-a-striscia

text-align: center”>ficarra e picone su canale 5

LA SECONDA COPPIA DI FATTO PIÙ LONGEVA DI STRISCIA LA NOTIZIA. Ormai è chiaro che Salvo Ficarra e Valentino Picone, o più semplicemente Ficarra e Picone, sono una delle coppie comiche più apprezzate dello spettacolo italiano: attori, registi, conduttori e tanto altro. E lo sa bene anche Antonio Ricci che li ha voluti per la decima volta alla guida di Striscia la notizia. I siciliani da lunedì 3 marzo sostituiranno un’altra coppia storica del telegiornale satirico, quella formata da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti che si sono ricongiunti dopo tanti esperimenti.

SONO UNA BOMBA. Così Antonio Ricci parla di Ficarra e Picone alla stampa, visibilmente contento del loro imminente ritorno sul bancone di Striscia la notizia. L’inventore del Gabibbo continua con gli elogi ai due attori e aggiunge: “Sono cresciuti tantissimo“. La loro conduzione non sarà improvvisata, come succede a volte quando si mettono insieme due personaggi che hanno poco in comune. Ficarra e Picone hanno una lunga esperienza e sono una coppia affiatata che non deluderà. Dal canto loro i nuovi conduttori non si sbilanciano su cosa faranno ma si limitano a qualche battuta: “Sembra che oggi solo i comici debbano dire la verità. Se un politico dice una cosa un giorno e il contrario il giorno dopo, nessuno ha niente da dire. Se fai una battuta su qualcosa che un politico ha detto, subito scatta la protesta”.

antonio-ricci

E NATURALMENTE SI PARLA ANCHE DI SANREMO. Antonio Ricci, che da anni con Striscia la notizia punzecchia il Festival di Sanremo, non si lascia sfuggire l’occasione di parlarne anzi di sparlarne. Sull’emorragia di telespettatori dice: “Prima hanno accusato il colpo della partita. Poi su internet hanno cominciato a dire che Sanremo andava male e loro si sono presentati in tv con la faccia da funerale. Classico esempio di profezia autoavverantesi”. Parole non certo lusinghere per Fazio e i suoi autori, più comprensivi invece sono stati Ficarra e Picone che riconoscono l’importanza di quel palco che hanno calcato con Baudo e di cui dicono: “è come una porta spazio-temporale che distorce tutto”. E sulla gara? Ricci non ha dubbi: “la gara è morta con i Jalisse” e continua attribuendo la colpa principale al “veleno dei talent“.

ASPETTANDO GIASS. Se Antonio Ricci parla a ruota libera di Sanremo, tiene invece la bocca ben chiusa quando si tratta di rivelare qualcosa sul suo nuovo programma di cui non si sa molto. La nuova trasmissione si intitolerà Giass, andrà in onda la domenica sera, sarà condotta da un’altra popolare coppia comica, Luca e Paolo, e a detta di Ricci “è un tipo di trasmissione del tutto nuova”. E in periodo di crisi economica, quando diversi programmi televisivi vengono cancellati, l’inventore di Striscia parla anche di Mediaset: “E’ vero che c’è la crisi, ma Mediaset deve dimostrare di essere viva. Alcune cose vanno fatte comunque: per me cancellare il Telegatto, per esempio, è stato un errore. E mi dispiace molto che Chiambretti non sia riuscito a fare un programma. Con lui ci siamo trovati molto bene, l’anno prossimo tornerà sicuramente a ‘Striscia’”.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *