Franca Valeri ospite alla seconda serata di Sanremo 2014

By on febbraio 19, 2014
Franca Valeri a Sanremo 2014

text-align: center”>Franca Valeri a Sanremo 2014

IL MONOLOGO DI FRANCA VALERI – È una Franca Valeri affaticata quella che alle 22.15 circa (segui la diretta qui) ha fatto ingresso sul palco dell’Ariston, ma la sua verve non risulta minimamente intaccata. Nel corso di una telefonata fittizia con la madre, dice di essere andata a Sanremo per conoscere la Littizzetto, per portarsela a casa, farla parlare per smuovere la vecchia zia dalla poltrona su cui sta guardando una fiction di suore. Sale sul palco anche Lucianina, ripetendo lo sketch della telefonata, ovviamente con la propria mamma, che starebbe, invece, guardando le repliche de La signora in giallo, senza avere la minima ida. La gag risulta infarcita di qualche parolaccia di troppo rispetto a quella della Valeri, ma questo era piuttosto prevedibile.

LA COMMOZIONE DI LUCIANA LITTIZZETTO – Fazio, alla fine dello sketch, interviene sul palco dicendo che la Littizzetto era visibilmente commossa nell’ascoltare l’intervento della Valeri, da dietro le quinte. “Per forza, stava parlando di me!” – esclama la comica torinese, che poi stampa un bacio sulla guancia, in segno di stima e affetto, all’ospite (le due hanno già lavorato insieme per il libro L’educazione delle fanciulle edito da Einaudi. Franca Valeri, poi, dice di trovarsi fisicamente per la prima volta a Sanremo e, in risposta a Fazio, di non avere canzoni del cuore, perché per lei la musica è l’opera. Afferma, però, di apprezzare, Grazie dei fior di Nilla Pizzi.

franca-valeri-foto-depoca

LA VERVE DELLA VALERI – Il cambio dei cavalli debutterà a Foligno. Sarà una commedia in cui la Valeri rappresenterà il riposo e il ristoro che una volta era tipico riscontrare nelle locande dei cambi dei cavalli. Ben presto, però, arriva il commiato dell’attrice. Al momento dei saluti, standing ovation del pubblico. Fazio sottolinea il fatto che la stessa Franca Valeri, di cui è trasparsa un’emotività evanescente e delicata, sia già in piedi per contraccambiare l’affetto e la stima del pubblico. L’ospitata, probabilmente per contingenze fisiche e materiali, si è protratta per poco più di dieci minuti. Ma questi dieci minuti sono bastati per tratteggiare (qualora ve ne fosse ancora bisogno) una donna dalla verve viva, ironica e sottile.

Federico Moracci

About LaNostraTv Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *