I tutorial di Detto Fatto: Titti e Flavia e i mille segreti dell’aceto per la pulizia della casa

By on febbraio 4, 2014
tutorial-titti-e-flavia-detto-fatto

text-align: center”>pulizie con l'aceto

I TUTORIAL DI DETTO FATTO: TITTI E FLAVIA E I MILLE USI DELL’ACETO – Usato già all’epoca degli antichi romani come bevanda energetica quando mischiato al miele (così come il buon Mummy insegna), l’aceto di vino bianco si rivela, grazie all’economia domestica di Titti e Flavia, un vero e proprio alleato contro polvere, sporco e macchie di ogni genere. A Detto Fatto, questo pomeriggio le due sorelle dalle mille soluzioni hanno suggerito un’infinità di rimedi con l’aceto come protagonista, dallo sporco delle veneziane alle scarpe di camoscio, dai giocattoli dei bambini agli elettrodomestici casalinghi, suggerendo soluzioni a costo (quasi) zero per vivere la nostra casa in perfette condizioni igieniche e nel pieno rispetto dell’ambiente. Ed in tutto questo, il vero punto di forza è la grandissima facilità e lo sforzo quasi nullo utile per ottenere risultati stupefacenti. 

detto-fatto-caterina-balivo-titti-flavia-tutorial

VENEZIANE PERFETTE CON ACQUA E ACETO – Nel mezzo vi trapela la luce, ma la luce amplifica ogni minuscolo granello di polvere! Il rimedio? Aceto! Se davanti alle nostre finestre abbiamo posizionato delle veneziane per oscurare la luce quando ne abbiamo voglia, Titti e Flavia ci suggeriscono un rapido rimedio per prevenire e rimuovere i residui di polvere che vi si posano sopra. Per farlo, basta riempire uno spruzzino di 250 ml di aceto di vino bianco miscelato a 150 ml di comunissima acqua; a questi, vi si possono aggiungere 5 gocce di olio essenziale per oscurare l’odore dell’aceto, che comunque non persiste a lungo. Fatta la miscela, impugniamo a mo’ di guanto un calzino, spruzziamo il composto sulla veneziana e… giù di olio di gomito a strofinare!

ACQUA E ACETO PER PULIRE STIVALI SCAMOSCIATI – Un’altro utile impiego dell’aceto è quello di utilizzarlo per pulire gli stivali scamosciati, o qualunque altro capo di camoscio. La soluzione è semplicissima, basta prima spazzolare la superficie con una spazzola di plastica imbevuta nell’acqua, per poi ripetere l’operazione imbevendo la stessa spazzola nell’aceto. Infine, basta ripulire il tutto con un panno bagnato e lasciare asciugare. Durante l’operazione, è consigliabile riempire l’interno degli stivali con della carta di giornale appallottolata per non far perdere la forma (CLICCA QUI per altri consigli sulla pulizia delle scarpe).

DISINFETTARE I GIOCATTOLI DEI NOSTRI BAMBINI – Se si hanno bambini per casa, è importante avere cura di pulire regolarmente i giocattoli che quotidianamente utilizzano, ed anche in questo caso l’aceto si rivela un perfetto alleato. Dopo aver pulito con cura il giocattolo con acqua e sapone (quest’ultimo funge da sgrassante), in una bacinella basta mischiare 1/2 parte di acqua con 1/2 di aceto, in cui andremo ad immergere un panno in microfibra. Con questo, strofiniamo l’intero giocattolo al fine di disinfettarlo, dopodiché risciacquiamo ed asciughiamo.

MACCHIE DI MUFFA SPARITE DAI TAPPETI – Altra proprietà naturale dell’aceto è quella di rimuovere le macchie di muffa dalle superfici, in questo caso dai tappetini per il bagno. Sia che si tratti di tappeti posizionati dentro o fuori la doccia, per rimuovere le comuni macchie di muffa che tendono a formarsi sul fondo degli stessi la soluzione è utilizzare dell’aceto puro, da strofinare con un panno fino alla loro completa eliminazione.

ACCIAIO PERFETTAMENTE LUCIDO E PULITO – Piuttosto che acquistare costosi ed inquinanti prodotti chimici, per lucidare le superfici d’acciaio degli elettrodomestici casalinghi l’aceto si rivela un vero e proprio alleato. Mischiamo quindi insieme una parte di aceto e una di acqua, e con l’aiuto di un panno in microfibra strofiniamo la miscela sulla superficie di acciaio al fine di lucidarla e rimuovere eventuali macchie superficiali. La stessa miscela può essere utilizzata per lucidare stoviglie e posate.

ACETO E BICARBONATO PER STURARE GLI SCARICHI INTASATI – Tra i mille usi dell’aceto spicca anche il suo utilissimo impiego nello sturare gli scarichi intasati innescando una semplice ma efficace reazione chimica. Armati di 2 cucchiai di bicarbonato, riempiamo con esso lo scarico otturato e versiamoci poi dentro un bicchiere di aceto. La reazione chimica delle due sostanze permetterà allo scarico di liberarsi dei residui senza corrodere o danneggiare la tubatura. Per uno spurgo completo è consigliabile far scorrere giù dal tubo l’acqua calda del rubinetto.

Infine, l’aceto di vino bianco è utilissimo anche per pulire e disinfettare i pennellini da make-up. Per tutti gli altri tutorial di Detto Fatto continuate a seguirci su LaNostraTv.it!

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

2 Comments

  1. Gabry

    dicembre 10, 2014 at 16:55:05

    Ho un golfino di lana infeltrito,mi potete comunicaee come posso rinnovalo? Grazie Gabry

  2. renata

    gennaio 23, 2015 at 22:14:25

    come pulire il pavimento del soggiorno legno rovere sbiancato praticamente listoni di legno rustico abitando al primo piano sempre sporco vi ringrazio anticipatamente grazie renata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *