Sanremo 2014: gli abiti più belli (e più brutti) della terza serata del Festival

By on febbraio 21, 2014
Giusy Ferreri veste Cavalli per la terza serata di Sanremo 2014

text-align: justify”>Giusy Ferreri veste Cavalli per la terza serata di Sanremo 2014TOP&FLOP DELLA TERZA SERATA DI SANREMO. Si è conclusa anche la terza serata del Festival di Sanremo, una serata contraddistinta dalla totale assenza di quote rosa tra gli ospiti: e allora, quasi a compensare, gli spunti per una riflessione sullo stile sanremese targato 2014 vengono in abbondanza dalle cantanti in gara e, naturalmente, dalla Lucianina nazionale. Ed è proprio la Littizzetto a riassumere lapidariamente i picchi fashion della serata, spiati dietro le quinte: Di là c’è un tripudio pazzesco… c’è la Giusy Ferreri che ha trovato i collant delle Kessler, ha provato a metterseli e sembra Diabolik, le arrivano fin qua… poi c’è la Noemi che si è fatta la tinta e l’ha sbagliata, sembra un piatto di spaghetti alla puttanesca… 

I LOOK DI LUCIANA LITTIZZETTO. In avvio di serata, la Littizzetto si presenta con Fazio in una loro personale rivisitazione al maschile del concept gemelle Kessler: smoking per entrambi, con l’immancabile cravattino slim nel caso di Fazio, declinato in versione baggy e total black per la Littizzetto, che col suo metro e cinquanta d’altezza e il suo risoluto no ai tacchi alti non rende giustizia alla mise (voto 5 ½). Il primo cambio d’abito della presentatrice torinese porta sul palco dell’Ariston l’ennesimo minidress nero con applicazioni preziose che danno luce alla figura. È lo stile che dona maggiormente alla Litti (cinquant’anni a ottobre), ma ha avuto momenti migliori: voto 6 ½. L’ultimo outifit della serata è un Gucci verde cangiante con applicazioni floreali a mo’ di colletto, ironicamente definito “leggero” da Lucianina: in effetti appare comodo come una campana di ghisa, ma Sanremo non è fatto per le comodità, e nemmeno per le arrampicate sulla scrivania di Che tempo che fa: voto 8.

Terza serata del 64esimo Festival della canzone italiana

A GIUSY FERRERI E VERONICA DE SIMONE I “TAPIRI” DELL’ELEGANZA. E che Sanremo sia un’occasione diversa da tutte le altre sembra volerlo rimarcare la prima concorrente della terza serata, Giusy Ferreri, che si esibisce dall’alto delle sue open toe con plateau vertiginoso, fasciata da un abito animalier verde menta e nero, paillettatissimo, firmato Cavalli. Se il taglio di capelli rasato non fosse stato abbastanza criticato, ci penserà questa mise, completata dal trucco aggressivo e dai dieci centimetri di orecchini, a farla passare alla storia del cattivo gusto sanremese: voto 4. Sul versante Nuove Proposte abbiamo potuto ammirare (chi ci è arrivato, ben oltre la mezzanotte) il ritorno nello stile bambola assassina: è la 24enne ex concorrente The Voice Veronica De Simone a proporlo, con frangia geometrica a scodella e sottile coda laterale, orecchini Stroili e cortissimo abito di pizzo bianco da cui facevano capolino diversi tatuaggi. Scopriremo sabato nel corso dell’esibizione-vetrina per tutta la categoria giovani se bambola, la De Simone, ci è o ci fa: per ieri sera il voto è 4.

GLI ALTRI ABITI DELLA SERATA: NOEMI, RUGGIERO, ARISA. Dopo il tormentone sui social network riguardo il suo taglio di capelli rasato, Noemi sembra aver sparato tutte le sue cartucce. Per la terza serata si presenta di nuovo in lungo, con un abito a sirena nero senza spalline; i profili dorati che scendono giù dai fianchi non le donano, ma sono anche l’unico dettaglio che cattura l’attenzione in un outfit per il resto anonimo e più tradizionalmente sanremese (voto 4). Se la cava con un total black firmato Maddalena Riggiani, giacca coreana e gonna lunga (voto 5), Antonella Ruggiero, la cui scelta castigatissima passa quest’anno totalmente in secondo piano rispetto al grande mistero che è il testo della sua canzone. Protagonista del chiacchiericcio a tema fashion per tre edizioni di Sanremo, nella terza serata di Sanremo 2014 Arisa torna con un undercut spettinato, labbra rosa acceso, abito lamé con scollo a V di Jil Sander e pumps bluette: voto 7 ½.

About MartinaCervino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *