Barbara D’Urso a Domenica Live: “Contenta per la mia imitazione a Quelli che il calcio”

By on marzo 9, 2014
Barbara D'Urso

text-align: center”>

BARBARA D’URSO A DOMENICA LIVE: “CONTENTA PER LA MIA IMITAZIONE A QUELLI CHE IL CALCIO” – E’ la conduttrice più amata e odiata della televisione italiana e dunque non stupisce come sia anche la più imitata. Stiamo parlando di Barbara D’Urso, la regina di Canale 5 (e del trash) in onda proprio in queste ore con Domenica Live, il programma pomeridiano festivo dell’ammiraglia Mediaset. Nella striscia dedicata all’attualità, la bislacca di Cologno ha parlato con i suoi ospiti della situazione politica italiana, affrontando anche il discorso sulla polemica nata nei giorni scorsi sull’imitazione di Virginia Raffaele del Ministro Maria Elena Boschi a Ballarò. Dopo la puntata del programma di Rai Tre, si erano diffuse voci di una profonda critica della Boschi alla Rai, chiedendo di bloccare la sua imitazione. Invece, la D’Urso oggi ha mostrato un tweet del Ministro che sembra mettere fine alle polemiche, in cui la donna si è detta divertita di come è stata imitata dalla Raffaele. E, la D’Urso ha così chiosato: “Fa bene a essere contenta, anche io sono contenta e mi diverto dell’imitazione di un quarto d’ora che mi fanno in un programma concorrente che va in onda in questo momento”

domenica-live-durso

BARBARA D’URSO CONTENTA DELLA SUA IMITAZIONE – Barbara D’Urso si è riferita, con la sua frase sibillina, al divertente siparietto che da settimane va in onda a Quelli che il calcio, condotto da Nicola Savino su Rai Due, in cui la coppia Nuzzo e Di Biase ironizza sulla tv del dolore della conduttrice Mediaset, sui suoi toni esasperati e drammatici usati durante Pomeriggio Cinque e Domenica Live. Un’improbabile conduttrice, Tiziana Perla, intervista ospiti con storie comuni, cercando comunque di spettacolarizzarle e di trovarne l’elemento drammatico e strappalacrime. “Quelli che hanno un cuore” è una vera e propria satira della bislacca e le modalità con cui il duo comico la affronta è divertente ma, al tempo stesso, verosimile. La conduttrice, da sempre, punta su storie dolorose per “acchiappare” ascolti e forse riconoscendo questa sua particolare tendenza non può sentirsi offesa da questa imitazione che, in un modo o nell’altro, non fa che puntare l’attenzione su di lei.

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *