Braccialetti Rossi: ripercorriamo insieme i momenti più emozionanti del gran finale di domenica

By on marzo 3, 2014

text-align: center”>

LA DECISIONE DI PIERA. L’ultima puntata si apre con la difficile decisione di Piera. La donna ha a disposizione poco tempo per dare l’assenso affinché i medici procedano con l’intervento su Rocco ed è più che mai combattuta. Il dottor Alfredi è stato chiaro: l’operazione potrebbe essere risolutiva o fatale. Intanto, in ospedale arriva Alina, una bambina con delle ustioni che per qualche tempo sarà la compagna di stanza di Rocco. Grande preoccupazione per Toni, che sostiene di non sentire più il suo amico imprescindibile e lo comunica alla Lisandri, che chiaramente non crede ai suoi poteri soprannaturali. Buone notizie per la nostra Cris, che supera brillantemente la prova del peso, ottenendo di essere dimessa dall’ospedale. Prime conseguenze della malattia per Nicola, che stenta a riconoscere i suoi amici. L’uomo è soccorso da Alina, che sembra essere l’angelo custode dell’ospedale.

braccialetti-rossi-1

LILIA ASPETTA UN BAMBINO. Dopo il grande dolore per la perdita di Davide, Lilia e suo marito ricevono una notizia inaspettata: la donna è in attesa di un bambino e lo comunica subito a Piera, che ha intanto deciso di far operare il suo bambino. L’operazione sarà molto rischiosa e delicata ed esiste solo un medico in grado di portarla a termine: la dottoressa Lisandri. La donna, spinta dal dottor Alfredi, non vuole però saperne di tornare in sala operatoria, dopo uno spiacevole episodio nel quale fallì clamorosamente. Tempo di confessioni per Cris che, alla vigilia della dimissione, confessa a Toni di dover lasciare l’ospedale. Il Furbo, saggiamente, le consiglia di chiarirsi con Vale e metterlo al corrente dei suoi sentimenti per Leo. Spinta dall’entusiasmo dei Braccialetti, la Lisandri decide di operare Rocco.

I BRACCIALETTI FONDANO UN GRUPPO ROCK. Dopo la gioia per la scoperta di aspettare un figlio, Lilia e il papà di Davide portano in ospedale la batteria che il bambino avrebbe dovuto ricevere in regalo e la consegnano ai Braccialetti Rossi. I ragazzi iniziano le prove in ospedale e riscuotono subito un grande successo. L’intervento a Rocco prosegue e i suoi amici sono sempre più immersi nei loro problemi. Cris che non riesce a confessare il suo amore a Leo e Toni che sta per essere dimesso e tradotto in una comunità. Si chiarisce la situazione tra Vale e Cris. La ragazza gli confessa di volergli bene come amico, mentre Vale gli dice di amarla. Duro scontro tra Leader e Vice-Leader. Vale si è infatti accorto dei sentimenti che provano l’uno per l’altra. Il ragazzo chiede di essere dimesso dall’ospedale.

IL MALORE DI NICOLA. Brutto colpo per Nicola, vittima di un ictus. L’uomo si ritrova in piscina con Rocco: segno che si trova tra la vita e la morte. Toni, invece, potrà tornare a casa col nonno grazie alla mamma di Vale. Tutti pronti per essere dimessi: Vale, Toni e Cris. Leo non prende bene la notizia, ma è interrotto da Toni che dice di sentire Rocco parlare con Nicola. Il nostro imprescindibile è pronto a gettarsi dal trampolino più alto e si sveglia. Insieme a lui anche Nicola, che convince Leo a correre dai suoi amici e salutarli. Leo confessa, finalmente, il suo amore a Cris. La prima stagione si chiude con Piera che, felicissima, cede il testimone al papà di Davide: sarà lui il nuovo clown dell’ospedale. Un lieto fine davvero per tutti, quello scelto dagli sceneggiatori di Braccialetti Rossi, che intanto lavorano alla seconda stagione. Ancora poco conosciamo del sequel di Braccialetti, se non che sarà girata nello stesso agriturismo di questa appena conclusa e che avrà come protagonisti i ragazzi che abbiamo apprezzato in questa stagione.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *