Elio e Le Storie Tese su Rai 2 con Il Musichione in onda da giovedì 6 marzo in seconda serata

By on marzo 4, 2014
il-musichione-rai2

text-align: center”>Il Musichione su Rai 2

IL PRIMO PROGRAMMA PENSATO E CONDOTTO DIRETTAMENTE DAL GRUPPO.  Elio e Le Storie Tese sbarcano su Rai 2 da giovedì 6 marzo, in seconda serata, con Il Musichione, un talk show sui generis completamente ideato dalla band milanese. Il programma, che andrà in onda per sei settimane sul secondo canale, è il primo nato e condotto da Elio e compagni, insieme a Cesareo, Faso e Rocco Tanica. Il gruppo felice di questa nuova avventura televisiva, commenta così la decisione della Rai di trasmettere Il Musichione: “Siamo dovuti arrivare a 50 anni perché la Rai ci affidasse il nostro primo programma. Il Dopofestival non conta perché è una costola del Festival e perché è andato in onda talmente tardi che praticamente nessuno l’ha visto“.

IL MUSICHIONE SI ISPIRA A IL MUSICHIERE. Anche se Elio e la band non vogliono svelare nulla su ciò che accadrà durante queste sei puntate, si sa che Il Musichione si ispira a Il Musichiere, il famoso programma Rai andato in onda tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta. In scena, quindi, tanta musica di qualità ma anche tante risate e conversazioni surreali in puro stile Elio e le Storie Tese. Un programma simile a questo è Doc di Renzo Arbore, come si fa sfuggire Elio durante un’intervista all’Ansa e continua: “Ancora non sappiamo se riusciremo a fare un quiz vero e proprio perché la formula sarà ostacolata da tutta una serie di eventi che andranno in scena in diretta“.

elio-e-le-storie-tese-rai2

IL MUSICHIONE SARÀ ANTI-SOCIAL. In un’epoca in cui se non cinguetti su Twitter e se non metti un mi piace su Facebook praticamente non esisti, Elio e le Storie Tese vanno controcorrente e snobbano i social network. Il Musichione, infatti,  punterà anche ad essere anti-social. Ed Elio e Soci ricorrono così al vecchio e caro fax e, scherzando, avvertono i telespettatori: “Non seguiteci su Twitter o Facebook perché non li avremo ma al massimo avremo un fax dove il pubblico potrà spedirci qualche apprezzamento“. Il pubblico potrà godersi le performances live divertenti e inusuali di cantanti, musicisti e artisti vari che mostreranno doti inaspettate e lati sconosciuti ai più, senza la smania di twittare o postare sui social. Un’idea innovativa, finalmente! Alla nascita del programma, che andrà in onda dagli studi Rai di via Mecenate a Milano, hanno dato il loro contributo anche Mangoni, Vittorio Cosma, Christian Meyer e Antonello Aguzzi.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *