Finale The Apprentice, vince Alice Maffezzoli

By on marzo 21, 2014
Alice Maffezzoli vince The Apprentice

style=”text-align: justify”>Alice Maffezzoli vince The ApprenticeLA FINALE DI THE APPRENTICE. Giunge a conclusione con una finale a New York la seconda edizione italiana del talent show di Sky Uno: a vincere il contratto a sei cifre nella holding di Flavio Briatore è l’ingegnere 29enne Alice Maffezzoli, in una competizione incerta fino all’ultimo con il 25enne di origini giordane Muhannad Al Salhi. La puntata, ultima delle dieci di questa stagione e ambientata a New York, ha visto la partecipazione di due ospiti d’eccezione: l’imprenditore Donald Trump, giudice della versione statunitense di The Apprentice, e Joe Bastianich, giudice di Masterchef.

alice-maffezzoli

APPRENDISTI A NEW YORK. Per l’ultima sfida, i finalisti hanno potuto contare ciascuno sull’aiuto di due ex concorrenti di loro scelta: Alice ha scelto Marco e il semifinalista Fabio, Muhannad ha scelto Anais e Mario. La sfida, che consisteva nel lancio sul mercato statunitense di un condimento di lusso a base di tartufo, ha visto i contendenti alle prese con tutte le fasi dello sviluppo del prodotto, dalla scelta dell’etichetta e l’attività di promozione nelle gastronomie newyorkesi fino al giudizio da parte del palato impietoso di Joe Bastianich e alla presentazione del business plan al boss Donald Trump. I progetti sono stati poi valutati nel complesso da Briatore, che ha espresso con la solita schiettezza le sue perplessità sulla poca conoscenza del prodotto da parte di Alice e sui depliant inadeguati e i prezzi troppo alti di Muhannad: «Siete tutti e due bravissimi nella teoria, ma sulla pratica non capite un c…o». Nel colloquio finale, il Boss ha messo alle strette Alice e Muhannad per cercare di approfondire le qualità e le prospettive di entrambi: da un lato l’approccio multiculturale di Muhannad e le grandi potenzialità che offriva sul fronte internazionale, dall’altro la precisione e il rendimento costante di Alice. Nonostante i frequenti rimproveri, da parte di Briatore, per la poca cordialità di Alice (è ormai famosa la sua espressione da mucca che vede passare il treno), è stata la la sua affidabilità a consegnarle la vittoria del contratto a sei cifre nella holding del Boss.

About MartinaCervino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *