Fiorello: ancora 15 giorni in ospedale per edema celebrale. Lo showman chiama Mario Bartolozzi per scusarsi

By on marzo 5, 2014
Foto Incidente Fiorello

text-align: center”>

BRUTTE NOTIZIE PER FIORELLO. Ancora quindici giorni in osservazione per lo showman Rosario Fiorello, coinvolto in un incidente sulla Via Camilluccia, a Roma. La vittima dell’incidente, Mario Bartolozzi, ha riportato diverse fratture ma non corre pericolo di vita. Quadro clinico più complicato per Fiorello (come dichiarava la figlia di Bartolozzi), che ha riportato una ferita lacerocontusa e un edema celebrale, causa di amnesia e nausea. Una situazione aggravata dallo stato d’animo del conduttore de L’Edicola, che non smette di colpevolizzarsi per quanto accaduto. Lo stesso Beppe Fiorello, che ha annullato un’importante data del suo spettacolo per stare vicino al fratello, ha affermato:

“Ha dolore dappertutto, il trauma cranico è fortissimo e abbastanza complesso, ma sotto controllo. Rosario è molto preoccupato per il signore investito, chiede solo di lui, siamo molto vicini costantemente e quotidianamente a quest’altra famiglia e lo saremo anche dopo”.

fiorello-1

LE LACRIME DI FIORELLO E LA TELEFONATA ALLA VITTIMA. Dopo le polemiche seguite all’infelice tweet di Marco Baldini (“Che fortuna essere investiti da Fiorello”, ndr), è stato Rosario Fiorello in persona a chiamare il signor Bartolozzi per chiedergli personalmente perdono. Secondo quanto riporta Il Messaggero, lo showman avrebbe chiamato la sua vittima, chiedendogli in lacrime di perdonarlo e di poterlo incontrare. Queste le sue parole:

“Pronto Mario? Non riattaccare ti prego, ti chiedo infinitamente perdono per quello che ti ho fatto. Vorrei chiederti scusa di persona: venerdì mi farebbe piacere venire a trovarti. Posso o mi tiri una scarpa?”

Il pensionato, ex amministratore delegato di Ina Assitalia, si è mostrato molto civile e ha accettato di incontrare Fiorello, presumibilmente nella mattinata di venerdì. L’anziano signore, che a causa dell’impatto ha riportato diverse fratture (una bilaterale a tibia e perone, una al bacino e una alla spalla), non ha subito danni celebrali e ricorda perfettamente l’intera dinamica dell’incidente:

“Stavo attraversando sulle strisce pedonali, due auto si erano fermate, la Vespa è sbucata dalla destra delle vetture e mi ha travolto”

Una contesa davvero civile, quella tra Fiorello e il signor Bartolozzi, che si concluderà venerdì con una stretta di mano. Lo stesso Bartolozzi, senza dare seguito a nessuna polemica, afferma:

“Nessun rancore, non voglio speculare”

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *