La prova del cuoco: le ricette del 14 marzo 2014 con Antonella Clerici

By on marzo 14, 2014
piatto-spisni

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 14 MARZO: CANNOLI RIPIENI DI BACCALA’ CON GAZPACHO VERDE – FAGOTTINI GRATINATI PROSCIUTTO E GORGONZOLA – CHIOCCIOLE CON LE CERINTE – COZZE AL GRATIN 

CANNOLI RIPIENI DI BACCALA’ CON GAZPACHO VERDE

Sfoglia la gallery per vedere le foto della preparazione di questo piatto sfizioso presentato dal concorrente Francesco Mastronardi durante il torneo “Super Chef”.

PREPARAZIONE. Spellare il baccalà, tagliarlo a pezzetti abbastanza grandi e cuocerlo in una pentola contenente latte e 1 spicchio d’aglio sbianchito (che rende il sapore più delicato e morbido), coprendo la pentola con una pellicola trasparente. Tagliare la pelle del baccalà a quadrati, da friggere in una padella con olio caldo, formando poi dei cannoli. Scaldare un po’ d’olio in un pentolino a parte con timo, salvia e rosmarino (l’olio non deve bruciare: si deve ottenere una sorta di infusione), per avere l’olio aromatico. Preparare il gazpacho verde: porre in una bacinella sedano, peperone verde, cipollotto, lime, prezzemolo e basilico tagliati a pezzetti. Marinare il tutto e frullare con un goccio d’olio. Frullare anche il baccalà, aggiungere l’olio aromatico, un po’ di capperi, amalgamare e utilizzare il ripieno per farcire i cannoli preparati con la pelle. Impiattare i cannoli di baccalà sul gazpacho verde.

Clicca qui per scoprire la ricetta degli sfiziosi involtini di sciabola preparati oggi da Tessa Gelisio sui fornelli di COTTO E MANGIATO. Economici e gustosi!

gnomo-contadino-01

FAGOTTINI GRATINATI PROSCIUTTO E GORGONZOLA

Consulta la gallery per vedere la scheda con gli ingredienti per 4 persone e le immagini che illustrano in ordine, dall’inizio alla fine, tutte le fasi della preparazione di questa pietanza meravigliosa proposta da Alessandra Spisni con l’aiuto di un ospite d’eccezione, Enrico Brignano, nella rubrica “La cucina della pasta fresca”.

PREPARAZIONE. Realizzare la pasta: impastare e tirare la sfoglia nel modo classico. Ricavare dei quadratini con lato di 26 centimetri, da cuocere in una pentola contenente abbondante acqua salata. Al termine della cottura, scolarli e raffreddarli in una bacinella con acqua fredda salata, prima di stenderli su di un piano. Stendere sulla sfoglia le fettine di prosciutto cotto. Al centro di ogni fettina, porre un mucchietto di gorgonzola amalgamato con mascarpone. Piegare quindi un lato della sfoglia verso l’interno e subito dopo ripiegare anche l’altro lato. Piegare successivamente per il senso della lunghezza e confezionare i fagottini. Preparare la besciamella con il latte, la farina, il burro, il sale e la noce moscata. Allineare i fagottini in una pirofila, ai quali sovrapporre la besciamella. Macchiare con la salsa di pomodoro e spolverare con parmigiano grattugiato, prima di gratinare in forno (preriscaldato) a 200 gradi, fin quando risulteranno dorati in superficie. Impiattarli e servirli caldi (Luciano Mallozzi consiglia di abbinare un Grechetto di Todi).

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO dell’11 marzo: chiocciola di scarola; tagliatelle golose ai carciofi; calzone ai quattro formaggi… e altre ancora! Clicca qui

CHIOCCIOLE CON LE CERINTE

Le foto della preparazione di questo piatto gustoso portato a tavola da Augusto Tocci, lo “gnomo contadino”, sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Lessare le chiocciole in una pentola con abbondante acqua salata. Tagliare le cerinte a pezzetti e scaldarle in una casseruola con un filo d’olio extravergine d’oliva e un po’ di cipolla, facendole stufare. Aggiungere poi la ricotta e le chiocciole lessate. Impiattare e guarnire con semi di zucca tostati in padella. 

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 12 marzo: bigoli con ragù d’anatra; crocchette di patate; risotto alle zucchine… e molte altre!

COZZE AL GRATIN

Sfoglia la gallery per vedere le foto della preparazione di questo piatto meraviglioso presentato da Gianfranco Pascucci nella rubrica “Venerdì pesce”.

PREPARAZIONE. Innanzitutto sgusciare le cozze: è possibile fare quest’operazione o a crudo o dopo averle passate in acqua calda per una decina di secondi. Se si sceglie la prima opzione (sgusciare le cozze a crudo), bisogna porre i molluschi in una bacinella contenente acqua e tenere invece i gusci da parte. Se si opta invece per la seconda opzione (sgusciare le cozze dopo averle passate in acqua calda), occorre sbianchirle per 10 secondi, lasciando i molluschi nelle conchiglie. Mettere 3 spicchi d’aglio con un goccio d’olio e.v.o. in un tegame, aggiungendo poi l’acqua delle cozze e abbondante prezzemolo. Tagliare un po’ di pane raffermo a cubetti, irrorarlo con del latte e un goccio di succo di limone. Tritate il pane con un cutter e far rosolare la mollica in forno finchè non risulterà dorata. Frullare anche il prezzemolo cotto (con un frullatore ad immersione), prma di filtrarlo. Unire il composto alla mollica, far asciugare in forno e passare al cutter. Porre le cozze su una placca da forno e spolverarle con il pangrattato al prezzemolo, insaporendole con un pizzico di sale e condendole con olio, prima di scaldarle in forno per circa 6 minuti (devono apparire dorate).

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 13 marzo: capretto in umido con finocchietto selvatico; paglia e fieno al cartoccio con ragù di pollo allo zafferano; creme caramel… e non solo!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *