Simpson, grandi novità: addio ad Edna Caprapall e nuova sigla “alla francese” di Sylvain Chomet

By on marzo 11, 2014
foto simpson

text-align: justify”>foto simpsonNOVITA’ IN CASA SIMPSON. Novità in casa Simpson, la famosissima sitcom animata creata negli anni ottanta dal fumettista statunitense Matt Groening, per la Fox Broadcasting Company, che ha letteralmente conquistato milioni e milioni di telespettatori americani e non solo: un personaggio storico stà per abbandonare la serie!

E’ SCOMPARSA MARCIA WALLACE, DOPPIATRICE DEI SIMPSON. Ebbene si, perchè dopo la scomparsa della doppiatrice Marcia Wallace, che dal 1990 ha prestato la sua voce al personaggio di Edna Caprapall, la maestra di Bart – così chiamata nella versione italiana, in quella americana era Edna Krabappel – la tranquillità della cittadina di Springfield è stata sconvolta ed i Simpson, hanno voluto rendere omaggio a questo storico personaggio, con un addio per così dire “ufficiale”.

foto-edna-caprapall-ned-flanders

I SIMPSON RENDONO OMAGGIO A EDNA CAPRAPALL. Ed infatti nell’episodio-tributo andato in onda sul canale Fox, tutti i personaggi, in particolar modo il neo-marito Ned Flanders, si sono stretti attorno ad Edna Caprapall per darle l’ultimo saluto; salutando ed omaggiando così la sua doppiatrice Marcia Wallace, scomparsa lo scorso ottobre 2013 all’età di 70 anni. Un episodio che ha visto Ned Flanders ballare con l’amata Edna Caprapall nel sogno di lui ad occhi aperti, risvegliandosi con la risata di lei ancora in testa ed ammettere di sentire molto la sua mancanza: una mancanza sentita molto da tutto lo staff dei Simpson!

I SIMPSON DIVENTANO “FRANCESI”. Ma i cambiamenti in casa Simpson non sono finiti, perchè ci sono novità anche per quanto riguarda la sigla di apertura con la famosa gag del divano, che per una volta è stata affidata dall’autore francese Sylvain Chomet, creatore di film d’animazione raffinati tra i quali “Appuntamento a Belleville” e “L’illusionista”, che con la sua matita li ha trasformati ed ha fatto perdere ad Homer Simpson ed a tutta la sua famiglia gli abituali connotati, per adattarsi ad una linea per così dire più elaborata “alla francese”. Una linea presa solo in prestito, che oltre ai tratti estetici, ha riguardato anche la dieta alimentare, che diventando parigina è diventata a base di lumache crude e paté di fegato d’oca! Che dite, meglio i classici Simpson by Usa o i nuovi Simpson “alla francese”?

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *