The Voice, J-AX: “I rapper non si fidano dei talent”. Pelù: “Il vincitore non può cantare la solita canzone d’amore disperato”

By on marzo 11, 2014
foto dei coach di the voice of italy 2

foto dei coach di the voice of italy 2: raffaella carrà, piero pelù, noemi e j-ax” href=”http://www.lanostratv.it/wp-content/uploads/2014/03/foto-coach-the-voice-of-italy2.jpg”>foto dei coach di the voice of italy 2

THE VOICE OF ITALY 2: LE DICHIARAZIONI J-AX. Fervono i preparativi per la partenza della seconda edizione di The Voice of Italy. Il talent show di Rai2 aprirà i battenti domani sera alle 21.10, tra molte novità ed altrettante conferme. Alla guida del programma ci sarà Federico Russo, affiancato dalla V Reporter Valentina Correani. Per quanto riguarda i giudici, oltre ai confermati Raffaella Carrà, Piero Pelù e Noemi troveremo la new entry J-Ax, che alla conferenza stampa sottolinea: “The Voice è un’occasione per tutti anche per quelli che vengono eliminati. Piangerò perchè mi emoziono quando sento una bella voce”. Domani sera partirà la prima delle cinque puntate, già registrate, di Blind Audition, al termine delle quali ogni squadra sarà composta da 16 elementi. Si proseguirà poi con le 2 puntate di Battle, alle quali si aggiungeranno le altrettante due di KnockOut, per poi terminare tra maggio e giugno con i Live show e la proclamazione del vincitore della seconda edizione. Pasquale Romano, produttore ed autore del programma, assicura: “ci saranno dinamiche molto più divertenti rispetto allo scorso anno perchè i coach si conoscono meglio. Molte le sorprese nel cast, che hanno stupito anche noi”. Fiducioso il direttore di Rai2 Angelo Teodoli, che promette un’edizione cross-mediale con una forte presenza di The Voice sul web, in radio e sui social: “sarà una trasmissione multi piattaforma, con contenuti originali per il web. Quest’anno abbiamo avuto più tempo a nostra disposizione per lavorare sul format ed arricchire il contorno”.

foto-federico-russo-the-voice

THE VOICE OF ITALY 2: LE DICHIARAZIONI DI RAFFAELLA CARRA’. I coach promettono scintille, come sottolineato dalla stessa Carrà: “Noemi sarà severissima, J-Ax sarà una bella sorpresa e si emozionerà molto, mentre Pelù salterà spesso dalla sedia. Io proverò ad essere molto più attenta rispetto allo scorso anno”. La regina della tv italiana, che si è detta molto contenta della performance di Veronica De Simone all’ultimo Festival della canzone italiana, va alla ricerca di una Shakira o di un Justin Timberlake, anche se ammette la difficoltà, in quanto in Italia esistono pochi cantanti in grado anche di ballare. J-Ax, al suo debutto, oltre a fare i complimenti a Rocco Hunt, vincitore della categoria Nuove Proposte di Sanremo 2014: “è un vero rapper”, ammette: “i rapper bravi non si fidano dei talent, in quanto finora il rap in tv è stato rappresentato solo come una parodia del genere stesso” (citofonare Hunziker a Sanremo), aggiungendo: “a The Voice non ci saranno dei rapper veri e propri”.

THE VOICE OF ITALY: TIMOTHY CAVICCHINI PRONTO AL DEBUTTO.  Da canto suo, Pelù, che si dice emozionato di sedere nuovamente sulle ormai famose poltrone rosse, ammette che: “la situazione musicale del nostro Paese è complicata per i cantanti affermati, per i giovani ancora di più”invita la Rai a creare un format per autori di canzoni, e aggiunge: “il vincitore di The Voice non può cantare la solita canzone d’amore disperato”. I quattro coach sono concordi nel sottolineare che la motivazione principale per la quale un giovane interprete non riesce a farsi strada nel mondo della musica, è la mancanza di buoni testi. Il produttore artistico di The Voice, Gianmarco Mazzi, ricordano l’edizione passata dichiara: “Universal sta lavorando ad un album di Timothy Cavicchini, del quale sentirete parlare nei prossimi mesi. Elhaida Dani, la vincitrice, sta facendo un altro percorso, più classico”.

THE VOICE OF ITALY 2 PARTNER UFFICIALE DI WECHAT. Se Federico Russo leggerà solo le critiche positive di twitter, The Voice non si limiterà ai classici social network, ma sarà partner ufficiale di WeChat, l’applicazione mobile di comunicazione sociale all-in-one. Seguendo l’account ufficiale di The Voice su WeChat, il pubblico potrà avvalersi di una vera e propria piattaforma di interazione per ricevere informazioni sui talenti in gara, inviargli messaggi, prendere parte alle chat di gruppo e commentare con gli altri fan tutti gli avvenimenti del programma in tempo reale. Inoltre attraverso la funzione Voice Game, il pubblico potrà usare la voce per gridare il proprio apprezzamento nei confronti dei talenti preferiti. The Voice of Italy 2 si preannuncia essere un programma al passo con i tempi, innovativo e ricco di sorprese. Domani sera alle 21.10 su Rai2 scopriremo se le aspettative saranno mantenute o disattese.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *