Anastacia star internazionale di “Amici”. L’incontro con un fan

By on aprile 1, 2014
sing

text-align: center”>sing

AMICI DI MARIA DE FILIPPI: ANASTACIA AL SERALE. Se la prima puntata del serale di Amici di Maria De Filippi avesse un vincitore, il suo nome sarebbe quello di Anastacia. Guest star del primo serale in onda sabato 29 marzo su Canale5, “la cantante bianca dalla voce nera” è la protagonista di uno dei comeback più attesi del panorama musicale internazionale. Invitata a duettare con una delle concorrenti di Amici di Maria De Filippi, Deborah, nella sua storica hit “I’m Outta Love” ancora oggi tra i brani più famosi del suo repertorio, Anastacia ha convinto tutti: lo studio è esploso di fronte alla sua energia, la stessa di un tempo, che non sembra affatto essere stata minata dalla lotta al cancro che l’ha colpita due volte in dieci anni e l’ha costretta a una doppia mastectomia. La rete l’ha acclamata come la migliore performance della serata, quella per cui sarebbe valsa la pena pagare un eventuale biglietto.

anastacia-e-debora

ANASTACIA DUETTA CON DEBORA IN I’M OUTTA LOVE E PRESENTA IL NUOVO SINGOLO. Ad Amici di Maria De Filippi Anastacia si è presentata al pubblico italiano in grande forma e con la grinta di sempre, presentando in anteprima mondiale il suo nuovo singolo “Stupid little things”. Sorridente e alla mano come sempre, ha intonato perfino Sei bellissima in risposta ai cori del pubblico, un omaggio all’entusiasmo con cui l’hanno acclamata. Semplicemente deliziosa.

UN VERO RITORNO. La malattia non l’ha cambiata, la sua voce è rimasta lì, nel piccolo corpo di questa 45enne capace di affrontare e superare un dramma che l’ha colpita in anni in cui sembrava che il mondo intero fosse ai suoi piedi. Non è un caso che il nuovo album si intitoli Resurrection (disponibile già in pre-order dal 21 Marzo su iTunes, con dieci tracce nella versione standard e quattordici in quella deluxe). A cinque anni di distanza dall’album precedente Heavy rotation, il quinto studio album di inediti della sua carriera esce il 6 maggio prossimo in Italia ed è il simbolo di una rinascita, una vittoria personale, prima che professionale. Anche il primo singolo estratto dal disco, Stupid little things, è un modo per esorcizzare i guai ormai alle spalle e ricordarsi che troppo spesso nella vita si dà un’importanza immeritata a cose “piccole e stupide”, una lezione imparata negli anni tribolati della battaglia contro il cancro.

INCONTRO CON UN FAN. Anastacia, durante il suo soggiorno in Italia, alloggiava presso l’Hotel Gran Melià a Roma. Qui, tra un’ospitata ed un’altra, ha avuto modo di incontrare alcuni fans che attendevano la sua uscita fuori dall’hotel. Uno dei fortunati è stato un giovane siciliano, Daniel D’Agostino, che “infiltrandosi” in hotel ha avuto modo di passare un po’ di tempo con lei (la foto dell’incontro è disponibile nella gallery). Più precisamente di scambiare due chiacchere con Anastacia, fare delle foto, baci e abbracci. Tutto coronato dall’umiltà e dalla semplicità di una grande artista: Anastacia. Quest’incontro ha avuto luogo prima della registrazione della puntata di Amici.

TESTO STUPID LITTLE THINGS:

Stuck on the wrong side of heaven

But I did it to myself

I did it to myself

Traded in my forever

But I did it to myself

I did it to myself

When I get too close to my someday

Every time I blow it away

Praying I will come to my senses

Won’t be my own worst enemy

And I put my heart back together

Yeah I put my heart back together

Now I know what love is worth in a broken world

But I can’t get past the hurt

‘Til I give up on these stupid little things

I’m so hung up on these stupid little things

That keep me from you

Treated love like a bad religion

Yeah I did it to myself

I did it to myself

But I won’t stay here unforgiven

When I did it to myself

I did it to myself

When I get too close to my someday

Every time I blow it away

Praying I will come to my senses

Won’t be my own worst enemy

And I put my heart back together

I said, I put my heart back together

Now I know what love is worth in a broken world

But I can’t get past the hurt

‘Til I give up on these stupid little things

I’m so hung up on these stupid little things

That keep me from you

Hey, hey

Living in a world of fantasy

There is nothing left of me

Now I gotta face reality

Hold on trying to believe

I don’t want to give up on you

Now I know what love is worth in a broken world

But I can’t get past the hurt

‘Til I give up on these stupid little things

I’m so hung up on these stupid little things

That keep me from you

That keep me from you

That keep me from you

That keep me from you

‘Til I give up on these stupid little things

I’m so hung up on these stupid little things

That keep me from you

About Daniel D'Agostino

Nato a Palermo nel 1992. Diplomato al Liceo Classico ed attualmente studente alla facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Palermo. Solare e socievole, fin dalla più tenera età ha dimostrato propensione per il mondo della musica, dello spettacolo e della televisione. Ambizioso e intraprendente, la sua più grande passione è il canto e viaggiare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *