Carlo Lucarelli, dal 25 aprile su Raitre il nuovo programma “La tredicesima ora”

By on aprile 25, 2014
La tredicesima ora, dal 25 aprile su Raitre

text-align: center”>La tredicesima ora, dal 25 aprile su Raitre

LA TREDICESIMA ORA: IL RITORNO DI CARLO LUCARELLI SU RAITRE IN SECONDA SERATA. La data per il debutto (il 25 aprile) non poteva essere scelta meglio, per un programma che proverà a rivisitare in maniera suggestiva e partecipata storie di lotta e liberazione personale, partendo dalla diretta testimonianza dei soggetti scelti da Lucarelli per dare il via all’esperimento de “La tredicesima ora”. Non si riprodurrà fedelmente la pur fortunata formula di Blunotte, anche se i punti in comune con le precedenti esperienze saranno tangibili in diversi momenti della serie di puntate in onda da stasera. Sarà lo scrittore parmense a condurre gli spettatori per mano, nel cammino verso la ricerca del significato più profondo di ogni vita narrata, soffermandosi su emozioni e sentimenti di persone “normali” che, in un modo o nell’altro, hanno cambiato il corso degli eventi creando le condizioni per una svolta esistenziale degna di essere raccontata e condivisa.

carlo-lucarelli-scrittore-giallista

CARLO LUCARELLI TORNA IN TV CON LA TREDICESIMA ORA: APPUNTAMENTO SU RAITRE ALLE 23,20. Dal particolare all’universale, il percorso illustrato nelle varie tappe dall’autore di Almost Blue proporrà al pubblico di Raitre spunti di riflessione su tematiche sociali, tramite un abile parallelo tra il vissuto di un singolo personaggio oggetto della narrazione e il profondo senso delle cose, non senza riferimenti a fatti storici ed in generale ad un contesto di riferimento ben definito. Intervistato dal Fatto Quotidiano alla vigilia del ritorno in televisione sulla terza rete Rai, Lucarelli non ha esitato ad affrontare qualche argomento di stretta attualità, dichiarandosi interessato all’evoluzione della vicenda legata alla declassificazione degli atti coperti dal segreto di Stato al centro di un importante progetto del premier in carica Matteo Renzi“Staremo a vedere cosa sarà desecretato”, ha detto l’intellettuale emiliano al cronista del quotidiano di Antonio Padellaro e Marco Travaglio, prima di precisare di aver coltivato fino al momento unafiducia non gratis, tantomeno al cento per cento” nei confronti dell’attuale capo del governo.

IL RITORNO DI LUCARELLI, IN SECONDA SERATA SU RAITRE: DAL 25 APRILE LA NUOVA TRASMISSIONE. “Quello della Tredicesima Ora, prosegue il conduttore nel nuovo programma del servizio pubblico, “è un espediente narrativo che ci permette di aprire delle finestre su diversi temi”. Si parlerà, in particolare, di un giovane africano “venuto in Italia per studiare” e molto presto “finito a fare lo schiavo nelle masserie della Puglia, ma uscito a testa alta dalla sua condizione iniziale ribellandosi ed organizzando il primo sciopero dei braccianti della terra in quel determinato territorio. Ci sarà poi spazio per storie non del tutto ignote ad una fetta dell’opinione pubblica come quella di Michele Zagaria, rifugiatosi a lungo in un bunker sotterraneo scoperto “miracolosamente” dalla magistratura e per altre vicende toccanti tra le quali la storia di uno dei sopravvissuti della strage di Bologna, ferita ancora aperta nella memoria del Paese.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *