I piatti de La prova del cuoco, puntata del 12 aprile 2014: le ricette di oggi

By on aprile 12, 2014
antonella-clerici-la-prova-del-cuoco

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 12 APRILE: AGNOLOTTI CON RICOTTA E SPINACI AL BURRO E SALVIA – PORCHETTA CASALINGA CON CRESCIA – FIAMME DI PASTA AL PESTO – PASTIERA NAPOLETANA

AGNOLOTTI CON RICOTTA E SPINACI AL BURRO E SALVIA

Consulta la gallery sottostante per vedere la scheda con gli ingredienti e le immagini di alcune fasi della preparazione di questo primo buonissimo realizzato da Anna Moroni e Marco Di Buono nell’anteprima del programma, intitolata “A scuola con Anna”.

PREPARAZIONE. Realizzare la sfoglia: mettere la farina a fontana su una spianatoia, aggiungere le uova e impastare. Unire subito dopo un goccio d’acqua e lavorare ancora l’impasto. Per evitare che si senta l’odore dell’uovo, Anna suggerisce di aggiungere anche un po’ di vino bianco. Lasciar riposare l’impasto per un tempo minimo di 1 ora. Lessare gli spinaci, passarli in padella con un filo d’olio, tritarli al coltello e trasferirli in una bacinella amalgamandoli con la ricotta, il grana grattugiato, 1 tuorlo e un pizzico di moscata. Stendere la sfoglia con il mattarello, dalla quale ritagliare dei rettangoli, sui quali porre 1 cucchiaino del composto preparato con gli spinaci. Chiudere i rettangoli per ottenere gli agnolotti, da lessare in acqua salata. Al termine della cottura, scolarli, condirli con burro sciolto in padella, profumarli con foglie di salvia, spolverarli con formaggio grana grattugiato e servirli caldi.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO dell’8 aprile: risotto alla parmigiana di melanzane; polpette di bollito; insalata fredda di carne e verdura… e non solo! Clicca qui

a-scuola-con-anna-01

PORCHETTA CASALINGA CON CRESCIA

Sfoglia la gallery per vedere le schede con gli ingredienti e le immagini relative alla preparazione di questa pietanza gustosa servita a tavola da Anna Moroni nella rubrica “La grande ricetta della domenica”.

PREPARAZIONE. Pestare in un mortaio l’aglio, il sale, il pepe e i semi del finocchio. Massaggiare la carne con il sale (sia all’interno che all’esterno). Sovrapporvi le spezie tritate, avvolgere e legare, prima di scaldare in forno inizialmente a bassa temperatura, per un paio d’ore a 140-150 gradi, poi 200 gradi per altri 3 quarti d’ora e infine 250 gradi per 10 minuti. Affettare la porchetta e servirla con la crescia, per la cui preparazione occorre sbattere 3 uova in una bacinella e amalgamarle con un po’ di sale, 1 vasetto di yogurt bianco (Anna consiglia di utilizzare il vasetto come misurino per gli ingredienti successivi), 1 vasetto di olio di mais o di olio e.v.o. leggero, 1 vasetto di pecorino grattugiato, erbe odorose sminuzzate quali salvia, prezzemolo, timo, erba cipollina ecc., un po’ di noce moscata, 3 vasetti di farina e 1 bustina di lievito per torte salate. Versare il composto ottenuto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata e scaldare in forno a 180 gradi per quasi mezz’ora (Roberta Begossi consiglia di abbinare un vino rosso del Trentino).

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 9 aprile: mattonella al cioccolato; “froscia” di Pasqua; spaghetti di riso con salmone, asparagi e pinoli. Clicca qui

FIAMME DI PASTA AL PESTO

La scheda con gli ingredienti per 10 porzioni e le foto relative alla preparazione di queste fiamme di pasta squisitissime presentate nello spazio “La cucina in famiglia” da Natalia Cattelani e Lorenzo Branchetti, sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Per prima cosa pulire, tagliare a metà e lessare in acqua salata i fagiolini. Dopo 5 minuti di cottura, aggiungere le patate pelate e tagliate a cubetti. Scolare e tenere l’acqua di cottura da parte. Preparare la besciamella nel modo classico, da amalgamare poi con i dadini di patate e i fagiolini, aggiungendo il pesto. Immergere i quadrati di sfoglia nell’acqua di cottura delle verdure e asciugarli bene, utilizzandoli poi per foderare dei pirottini (tenendo però 2 quadrati di sfoglia da parte, tagliandoli a strisce). Natalia consiglia far uscire dai bordi dei pirottini le sfoglie, da riempire con un po’ del composto preparato, aggiungendo un altro pezzetto di sfoglia, spolverando con formaggio grana grattugiato e unendo infine altro composto. Sigillare unendo i bordi della sfoglia rimasti all’esterno, per formare le fiamme, da guarnire con fiocchetti di burro e cuocere in forno per 1 quarto d’ora a 180 gradi.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 10 aprile con Lorella Cuccarini: millefoglie di vitello con salsa al tonno; farfalle gialle con piselli gratinati; torta rovesciata alle pere; Clicca qui

PASTIERA NAPOLETANA

Nella gallery sono disponibili alcune foto della preparazione di questo dolce partenopeo golosissimo, presentato ai telespettatori da Sal De Riso nell’angolo della “Pasticceria”.

PREPARAZIONE. Innanzitutto cuocere mezzo chilo di grano ben lavato in 2 litri e mezzo d’acqua, facendolo bollire fin quando sulla superficie rimarranno 2-3 centimetri d’acqua (ci vorranno 30 minuti circa). Coprire con un coperchio e lasciar riposare fino al giorno successivo. Porre in una bacinella 350 grammi di ricotta fresca con zucchero semolato normale. Unire un po’ di zucchero vanigliato e amalgamare con la frusta elettrica, mantecando in tal modo la ricotta con lo zucchero. Aggiungere un po’ alla volta il grano bollito, continuando ad amalgamare con la frusta. Unire poi 4 uova (una alla volta), 3 cucchiai di crema pasticcera classica, la buccia di 1 arancia candita (priva di aromi chimici) tagliata a dadini molto piccoli, 1 cucchiaino d’acqua di fior d’arancio, un po’ di cannella e 1 bicchierino di latte. Amalgamare il tutto e concludere aggiungendo  una grattugiata di buccia d’arancia fresca. Rivestire quindi una tortiera con pasta frolla, alla quale sovrapporre il ripieno (Sal sottolinea che deve risultare un po’ liquido). Ricavare delle strisce dalla pasta frolla, con le quali decorare la superficie della pastiera. Scaldare in forno per 3 quarti d’ora o 50 minuti a 170 gradi (deve gonfiarsi un po’ e risultare dorata). Sfornare e spolverare con zucchero a velo.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO dell’11 aprile: ravioli di asiago al pepe verde grosso; colombina light alle mandorle. Clicca qui

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *