La Bibbia, ultima puntata domenica di Pasqua su Rete 4: anticipazioni dei due episodi

By on aprile 20, 2014
croce

text-align: center”>La Bibbia

DOVE ERAVAMO RIMASTI? Si conclude proprio la domenica di Pasqua, il 20 aprile, la miniserie evento La Bibbia, cinque  puntate che hanno conquistato anche il pubblico italiano. La serie di Rete 4 ha raggiunto i risultati sperati dai dirigenti Mediaset al suo esordio, perdendo soltanto contro la corazzata di Rai 1 Un medico in famiglia. Nell’ultima puntata avevamo lasciato Gesù che era stato tradito da Giuda, arrestato e condannato a morte. Nell’attesa del sequel che andrà in onda nel 2015 e che parlerà della diffusione del cristianesimo dopo la morte e resurrezione di Gesù, vediamo cosa succederà negli ultimi due episodi.

LA PASSIONE In questo primo episodio si ripercorre tutta la passione di Gesù. Questa è la trama. È l’alba del giorno di Pasqua. Pietro nega di aver conosciuto Gesù e Giuda, pentito, s’impicca. La moglie di Pilato è turbata: è convinta che il marito stia condannando un innocente. Ma Pilato non ha scelta: Caifa sostiene che la morte di Gesù sia necessaria per mantenere la pace. Pilato lascia decidere al popolo se liberare Gesù o Barabba. La folla scarcera Barabba e Cristo, schernito e picchiato, porta la croce tra la folla su per il Golgota, la collina che sovrasta Gerusalemme. Gesù muore sotto lo sguardo della madre: il cielo si fa scuro e tetri i giorni successivi. Ma quando Maria Maddalena si recherà alla tomba, la troverà aperta.

gesu-corona

TESTIMONI DELLA RESURREZIONE. Nell’ultimo episodio, infine, spazio al racconto della resurrezione di Gesù. Questa è la trama. Pietro, compreso il messaggio di Gesù, ritrova la fede e assieme ai discepoli porta la parola del Messia nel mondo. Il nuovo discepolo Stefano, che ha osato mettersi contro Paolo di Tarso, viene lapidato. Quest’ultimo, arruolato da Caifa proprio per dividere i discepoli di Cristo, durante un viaggio da Gerusalemme a Damasco viene folgorato dall’apparizione di Gesù e si converte. Battezzato, Paolo predica amore e perdono per tutti. L’incontro con Luca, con quale inizia a scrivere il Nuovo Testamento, non vede scemare la persecuzione contro i seguaci di Cristo: Giacomo viene decapitato a Gerusalemme, mentre gli altri si disperdono e con loro la “parola” del Signore. Pietro raggiunge Roma. Matteo e Tommaso vengono uccisi. Giovanni sopravvive alla morte e, esiliato a Patmos, viene a conoscenza che Gesù sta per tornare e che tutti coloro che avranno il coraggio di credere in Lui verranno ricompensati.

LA LOCATION DE LA BIBBIA. La miniserie di History Channel è stata girata in Marocco in una località chiamata Quarazate. Quarazate è definita la Hollywood del Marocco perché vi sono state girate scene di importanti kolossal: da Lawrence d’Arabia al Gladiatore, da Il gioiello del Nilo alle Crociate, da Il tè nel deserto a Babel, solo per citarne alcuni. In questa località, che si trova nel centro del Marocco, ci sono quattro studios che ospitano un significativo numero di produzioni internazionali e che insieme costituiscono il più grande laboratorio “open air” del mondo: gli Atlas Studios, i KanZaman Studios, i Cinedina Studios e i CLA Studios.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *