La prova del cuoco: tutti i piatti e le straordinarie ricette del 25 aprile 2014

By on aprile 25, 2014
piatto-alessandra

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 25 APRILE: PIZZA CON PRUGNOLI E SPUGNOLE – TORTELLI CACIONI A BASE DI PAPAVERI COTTI SULLA PIETRA – RAGU’ NAPOLETANO DELLA NONNA – TAGLIATELLE D’ACCIUGA CON POMODORI E OLIVE – GNOCCHI DI RICOTTA AI FRUTTI DI MARE

PIZZA CON PRUGNOLI E SPUGNOLE

Consulta la gallery per vedere le foto di questa pizza straordinaria portata a tavola da Gabriele Bonci durante l’anteprima.

PREPARAZIONE. Spurgare i funghi con un po’ di sale e porli a bagno in una bacinella contenente acqua calda. Mescolare 1 chilo di farina di tipo “1”, 650 grammi d’acqua e un pizzico di lievito di birra per fare l’impasto. Aggiungere poi 15 grammi di sale grosso e lavorare ancora l’impasto prima di farlo lievitare per 24 ore. Terminata la lievitazione, foderare con carta da forno e oliare una tortiera, spolverando con un pizzico di sale e ponendovi poi dentro pezzetti di cipolla, menta, timo e i funghi spezzettati. Infine stendervi sopra l’impasto della pizza e scaldare in forno a 250 gradi per un quarto d’ora. Al termine della cottura, capovolgere la pizza e servirla sovrapponendovi un po’ di insalata di misticanza condita con un filo d’olio, un pizzico di sale e un po’ di formaggio parmigiano grattugiato.

Clicca qui per scoprire la ricetta light degli squisiti involtini di melanzane preparati oggi da Tessa Gelisio per i telespettatori di COTTO E MANGIATO. Buonissimi!

pizza-gabriele-bonci-1

TORTELLI “CACIONI” A BASE DI PAPAVERI COTTI SULLA PIETRA

La foto di questo piatto primaverile preparato da Augusto Tocci, lo “gnomo contadino”, è disponibile nella gallery.

PREPARAZIONE. Tagliare grossolanamente le rosette basali delle piante dei papaveri, porle in una bacinella, salarle abbondantemente e lasciarle riposare per un bel po’. Trascorsa qualche ora, strizzare le erbe, aggiungervi del cacio e condirle con un filo d’olio extravergine d’oliva. Impastare un po’ di farina con dello strutto di maiale, stendere la sfoglia ottenuta e ritagliare i tortelli, da farcire con il composto appena preparato. Cuocere i tortelli sulla pietra.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 21 aprile: crocchette di uova di quaglia; colomba pasquale salata; pasticcio di tagliatelle gratinate. Clicca qui

RAGU’ NAPOLETANO DELLA NONNA

Sfoglia la gallery per vedere le foto relative alle fasi più significative della preparazione di questo ragù buonissimo proposto dal concorrente Luigi Annunziata durante il torneo “Super Chef”.

PREPARAZIONE. Salare e pepare 3 fettine di carne (Luigi utilizza 3 tagli diversi, tra cui reale di manzo e cotenna di maiale). Tritare i pinoli e porli sul reale con un po’ di prezzemolo, salvia, aglio sminuzzato e uvetta passa spezzettata. Arrotolare la carne su se stessa. Insaporire la cotenna con timo e pecorino grattugiato, arrotolando anch’essa su se stessa. Cuocere le carni in un pentolino contenente acqua, 300 grammi di strutto e 100 grammi di burro (ponendole sopra lo strutto). Durante la cottura, che dura 6 ore (a 60-80 gradi), aggiungere alle carni 1 spicchio d’aglio e ancora erbe: timo, basilico, salvia e prezzemolo. Sbollentare un po’ di pomodorini, pelarli e porli su una teglia foderata con carta da forno. Spolverarli con scorza d’arancia e di limone grattugiate, basilico, timo, salvia e zucchero a velo. Scaldarli in forno a 80 gradi per 3 ore. Al termine della cottura, porli in un barattolo (adatto alla cottura in forno) coprendoli con olio e ripassarli in forno a 80 gradi scaldando per 15-20 minuti. Trasferirli poi in una padella con un goccio d’olio e scaldarli ancora un po’. Lessare i paccheri, saltarli in padella con il sughetto e impiattarli su una fonduta di pecorino con la carne.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 22 aprile: farfalle al sugo di verdure di primavera; barchette di melanzane con tacchino al curry… e non solo! Clicca qui

TAGLIATELLE D’ACCIUGA CON POMODORI E OLIVE

Nella gallery sono disponibili la scheda con gli ingredienti e le foto di questo primo delizioso preparato da Alessandra Spisni nella rubrica “La cucina della pasta fresca”.

PREPARAZIONE. Realizzare la fontana con la farina, ponendovi al centro 1 cucchiaio di pasta d’acciuga e rompendovi dentro le uova. Lavorare il composto con una forchetta. Nel momento in cui l’impasto inizia a prendere consistenza, impastare con le mani. Lavorare con energia fino a rendere l’impasto elastico e liscio: a questo punto infarinarlo e tirarlo con il mattarello. Rendere la sfoglia abbastanza spessa, arrotolandola poi su se stessa. Ricavare quindi le tagliatelle, con le quali confezionare i nidi. Soffriggere la cipolla tritata e l’aglio in camicia in un tegame basso e largo con un goccio d’olio. Unire i pomodori tagliati a dadini e insaporire con sale e pepe. Cuocere a fuoco medio per una decina di minuti. Aggiungere infine le olive e il basilico. Lessare le tagliatelle in una pentola contenente acqua bollente salata. Una volta cotte, scolarle e trasferirle nel tegame contenente il condimento. Impiattarle e servirle subito, spolverandole con un po’ di provolone grattugiato (Roberta Begossi consiglia di abbinare un Costa D’Amalfi rosato).

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 23 aprile: tortelli & piselli; involtini di tacchino ai peperoni; bignole al formaggio. Clicca qui

GNOCCHI DI RICOTTA AI FRUTTI DI MARE

Sfoglia la gallery per vedere le foto relative ad alcune fasi della preparazione di questo piatto gustoso presentato da Gianfranco Pascucci nella rubrica “Venerdì pesce”.

PREPARAZIONE. Scaldare in una padella con un filo d’olio le cozze, le vongole e i fasolari (per farli aprire), con i tartufi (Gianfranco consiglia di aprire alcuni fasolari, cozze e vongole a crudo, di tagliuzzarli e di saltarli in un’altra padella con pomodori spellati, olio e asparagi). Frullare ad immersione 250 grammi di ricotta con 25 grammi di farina bianca, 50 grammi di olio e.v.o. e 1 uovo intero. Porre la crema ottenuta in una ciotola e lasciarla riposare in frigo per farla addensare un po’. Successivamente realizzare delle quenelles con questo composto, utilizzando 2 cucchiai, ottenendo così gli gnocchi, da lessare per circa 5 minuti in abbondante acqua salata che sobbolle. Al termine della cottura, porli in una bacinella contenente ghiaccio. Trasferire gli gnocchi nella padella con il sughetto a base di frutti di mare, pomodori e asparagi, metà dei frutti di mare che si sono aperti. Lontano dal fornello, aggiungere anche gli gnocchi. Impiattarli poi con la rimanente metà dei frutti di mare.

Scopri le ricette de LA PROVA DEL CUOCO del 24 aprile: gamberoni su letto di asparagi; cornetti alla ricotta; pomodori ripieni light… e non solo! Clicca qui

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *