Marco Liorni e Cristina Parodi a viale Mazzini. Pronti per La vita in diretta?

By on aprile 10, 2014
foto di marco liorni e cristina parodi

text-align: center”>foto di marco liorni e cristina parodi

LA STORIA DE LA VITA IN DIRETTA. C’era una volta La vita in diretta edizione 2012-2013, condotta da Mara Venier, regina incontrastata dei salotti e Marco Liorni, un vero signore della nostra tv. A capo della trasmissione c’era il vicedirettore Daniel Toaff, che riusciva quotidianamente ad imporre la supremazia del rotocalco di Rai1 sulla spietata concorrenza di Canale5. L’estate scorsa, il lupo cattivo Leone, decise di cambiare le carte in gioco, al grido di: più qualità e politica, meno attenzione alla cronaca nera, meno gossip e più informazione. Il lupo Leone, non solo mandò via Daniel Toaff, ma decise di sostituire i due impeccabili conduttori con due new entry: Paola Perego e Franco di Mare.

foto-cristina-parodi

LA VITA IN  DIRETTA 2013-2014. Partì così la nuova versione de La vita in diretta, edizione 2013-2014, sotto la guida del vicedirettore Maria Pia Ammirati. Sono trascorsi ormai sette mesi dal debutto del nuovo corso dello storico rotocalco di Rai1, ma La vita in diretta non è riuscita a trovare una sua precisa identità, e soprattutto ha perso ascoltatori nell’arco dei mesi. Le buone intenzione iniziali (più interazione con i social, meno cronaca nera, meno opinionisti più esperti) sono andate tutte perdute e La vita in diretta è dovuta, in corsa, correre ai ripari per far fronte alla moria di ascolti. A nulla sono valse le dichiarazioni della presidentessa Anna Maria Tarantola e del direttore Leone, che parlavano di “crescita degli ascolti”: La vita in diretta 2013-2014 è stata un sonoro flop.

LA NUOVA EDIZIONE DE LA VITA IN DIRETTA. Cosa succederà il prossimo anno? Fuori i due conduttori (ma Leone non credeva così tanto in loro? Si sarà ricreduto) e fuori anche la Ammirati, che dovrebbe passare a Rai Teche. Il pomeriggio di Rai1 è tutto da rifare. Alla guida della prossima edizione de La vita in diretta dovrebbe esserci la nuova coppia formata da Marco Liorni e Cristina Parodi, che proprio oggi si aggiravano negli uffici di viale Mazzini. Per Liorni si tratterebbe di un riscatto, dopo il pessimo trattamento dello scorso anno; la Parodi tornerebbe ad occupare uno spazio che conosce molto bene, in quanto in passato ha condotto Verissimo su Canale5 e la non felice trasmissione Cristina Parodi Live su La7, chiusa dopo pochi mesi. Anche Liorni ha al suo attivo, oltre a due edizioni de La vita in diretta, una breve parentesi a Verissimo, dove sostituì proprio la Parodi, all’epoca incinta. Ironia della sorte, i due dovrebbero trovarsi nello stesso studio televisivo a condividere la stessa trasmissione, che anni fa fu loro concorrente. Riusciranno Parodi e Liorni a riportare La vita in diretta agli ascolti di un tempo? Qualche dubbio viene spontaneo, in quanto oltre ai conduttori dovrebbe essere ricostruita l’intera squadra di lavoro.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

3 Comments

  1. Rossella

    aprile 11, 2014 at 16:44:11

    Il cambio di conduzione mi sembra ininfluente. Il clima di sfiducia all’interno del paese è tale che le repliche di Don Matteo riuscirebbero a garantire ascolti superiori alla media di questa stagione. Alle volte si ha come la sensazione che nell’opinione pubblica si sia andata formando una rinnovata percezione della volgarità che di fatto non sembra escluderla. Che dire? Diventa necessario recuperare la dialettica democratica attraverso la reintroduzione del nudo artistico e del dibattito in cui non si fanno processi alle intensioni. Ad oggi sembra scandaloso proprio perché c’è stata una sorta di regressione culturale che ha prodotto una mentalità vicina a quella dell’Inghilterra del compromesso vittoriano: la mancanza di freni inibitori e le inibizioni rappresentano due facce della stessa medaglia. La vicenda di quello scrittore che è stato protagonista di un servizio del tg delle venti ci dice che bisogna limitarsi ai fatti e non alle opere d’arte.

  2. riccardo

    aprile 11, 2014 at 20:49:59

    non so cosa cambierà in fatto di ascolti ma la Parodi è sicuramente molto più gradevole e professionale della Perego, e invece Liorni si prenderebbe una bella rivincita su Di Mare che al suo esordio alla vita in diretta disse che Liorni faceva rimpiangere Sposini. Beh allora lui in tutti questi mesi chi ha fatto rimpiangere? forse Cucuzza? ahahaha

  3. Pingback: La Vita In Diretta VS Pomeriggio 5: Barbara d’Urso vince al primo scontro | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *