Rodolfo Valentino – La leggenda: anticipazioni e cast della miniserie in onda il 16 e 17 aprile su Canale 5

By on aprile 10, 2014
foto miniserie rodolfo valentino la leggenda

text-align: center”>foto miniserie rodolfo valentino la leggenda

UPDATE – La miniserie ha subito una modifica di palinsesto: la prima puntata andrà in onda il 17 aprile, mentre la seconda e ultima il 22 aprile.

RODOLFO VALENTINO – LA LEGGENDA – Se ne è parlato in particolare negli ultimi giorni, in occasione del caso messo in luce dalla stampa e riguardante il nudo integrale di Gabriel Garko. E’ infatti ancora lui il protagonista dell’ennesima miniserie Mediaset diretta da Alessio Inturri che andrà in onda il 16 e 17 aprile su Canale 5 in prima serata. Ma chi era Rodolfo Valentino? Lo ricordiamo come il primo latin lover italiano della storia del cinema. Nato e cresciuto in un piccolo paese di provincia del sud Italia all’inizio del secolo scorso, sognava di fare l’attore, sbarcando in America e conquistando Hollywood fino a diventare una vera e propria leggenda grazie al suo talento.

RODOLFO VALENTINO era magnetico e seducente e ha conquistato milioni di donne che ne fecero un sex symbol del cinema muto. La sua privata, protagonista di numerosi rotocalchi, fu turbolenta e chiacchierata. I suo personaggi portati sul grande schermo apparivano sensuali e torbidi. Tra i film più famosi che ha interpretato ci sono sicuramente Sangue e arena, Il figlio dello sceicco, La signora delle camelie e I quattro cavalieri dell’Apocalisse.

foto-1-rodolfo-valentino-la-leggenda

RODOLFO VALENTINO – LA LEGGENDA tenta di raccontare la vita dell’attore più realmente possibile, a partire dalla sua partenza da Castellaneta nel 1913. Nella miniserie scopriremo il viaggio per l’America, la difficile realtà di un italiano emigrante e poi la scoperta del cinema, il successo, le vicende sentimentali fino alla sua prematura morte avvenuta a 31 anni a causa di una peritonite.

RODOLFO VALENTINO – LA LEGGENDA. Il cast della fiction è composto da Gabriel Garko (Rodolfo Valentino), Victoria Larchenko (Caterina Banzi), Angela Molina (Gabrielle), Cosima Coppola (Betty), Dalila Di Lazzaro (Nina), Yari Gugliucci (Tony), Asia Argento (Natasha Rambova), Orso Maria Guerrini (Conte Banzi), Giuliana De Sio (Alla Nazimova), Elena Russo (Rosa Cuccurullo), Alessandra Barzaghi (Dolly Papavero), Maria Letizia Gorga (June Mathis), Giulia Rebel (Jean Aker), Attilio Fontana (Aniello), Anita Pititto (Rosina), Adua Del Vesco (Sally), Mario Cordova (Giuliano Guglielmi Della Valentina), Andrea Gherpelli (Padre Marino), Isa Gallinelli (Peppina) e Andrea Casalino (Cetto Lo Monaco).

RODOLFO VALENTINO – LA LEGGENDA – Anticipazioni prima puntata in onda il 16 aprile alle 21 su Canale 5: Rodolfo è un giovane pugliese dei primi del Novecento. E’ un ragazzo ribelle ma dotato di talento artistico e il suo sogno è quello di sfondare nel mondo del cinema. E’ innamorato della contessina Caterina, con la quale è cresciuto, ma la differenza di ceto non permette ai due di potersi sposare. I due meditano di fuggire insieme per l’America.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

One Comment

  1. Rossella

    aprile 10, 2014 at 18:22:37

    Garko non avrebbe dovuto accettare questo ruolo, implicitamente ha finito per “autodefinirsi”; se prima appariva come un quadro senza titolo adesso è un sex-symbol per sua stessa ammissione, un chiaro eccesso di vanità che ci dice che esiste un divismo di ritorno che potrebbe essere la causa di una staticità che parte dal pensiero per arrivare a paralizzare anche il movimento, una sorta di “effetto tetragonia” ! Il primo piano che avete scelto parla chiaro, racconta un volto fisso su sé stesso, penso che ad un certo punto della carriera avrebbe dovuto scegliere un percorso ben definito! Questo divismo potrebbe avere lo stesso effetto in diversi ambiti, nel mondo del calcio sembra funzionare allo stesso modo; sul piano della comunicazione abbiamo da una parte le società e dall’altra dei professionisti che scelgono di fissarsi in un’immagine che per forza di cose deve essere gestita come un oggetto qualunque! Mi sento “posseduta” da Augias che intervista Andy Warhol!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *