The Voice of Italy 2: il team Carrà

By on aprile 15, 2014
the-voice-2-team-carra

text-align: center”>the voice of italy 2 team raffella carrà

THE VOICE OF ITALY 2: IL TEAM CARRÀ – Caldi, pronti e variegati sono i 16 talenti reclutati da Raffella Carrà in questa seconda stagione di The Voice of Italy, che, terminata l’avvincente fase delle Blind (la parte più interessante del programma, ndr), si avventura ora nelle Battle sul ring dove toccherà solo e soltanto alla Raffa decidere chi eliminare e chi far restare in gioco. Con tanta voglia di vederli muoversi sul palco con passi sicuri, la Carrà ha raccolto per il suo team la sfida di Carmine Kavour, presentatosi sul palco con una simpatica rivisitazione di Blurred Lines e qualche chilo di troppo, da far scendere a passi di danza e dieta equilibrata; nel suo team anche un’aspirante ex velina e l’unica coppia dell’edizione. Dopo il salto, le immagini, i nomi e i pezzi eseguiti dai 16 elementi del Team Carrà.

alessio-buscemi-the-voice

Sfoglia la gallery per vedere i 16 talenti del Team Carrà

THE VOICE, I PRIMI ACQUISTI DELLA CARRÀ – Arriva dalla prima Blind la ventunenne catanese Federica Buda, che attira l’attenzione di Raffaella Carrà esibendosi con il brano di Giorgia Quando Una Stella Muore, ed è sempre dalla prima puntata che entra Simone Di Benedetto, finito fisiologicamente nella squadra di Raffaella visto che, scegliendo di esibirsi con Rosso (pezzo della Carrà), ha puntato a fare colpo su di lei. Una delle voci più interessanti e particolari di questa edizione è sicuramente quella di Tommaso Pini, fiorentino, che ha convinto i quattro coach con una interessante reinterpretazione di Summertime Sadness, mentre la rossa Nunzia Anna Sardiello ha sfogato adrenalina e rabbia con l’energica Respect.

THE VOICE OF ITALY 2: IL TEAM CARRÀ – Si aggiunge nella seconda puntata Vittoria De Santis e la sua Dedicato, e dalla stessa puntata arriva anche Francesco Capriglione che punta sul Pop R&B con How Deep is Your Love. Giuseppe Maggioni ha puntato invece sull’intramontabile Don’t Stop Me Now da lui suonata sul palco, mentre, con baffetti ed occhialoni, Francesco Marotta conquista la Raffa a suon di Cough Syrup. Con la perenne voglia di stare al centro dell’attenzione, dopo averci provato con Veline, Francesca Romana dimostra a tutti di saper (anche) cantare presentandosi con Put Your Records On, mentre per Alessio Buscemi la determinazione ha preso il sopravvento sull’evidente emozione del momento, tanto da meritarsi i complimenti dei Bastille di cui ha interpretato Pompeii.

GLI ULTIMI BIGLIETTI STACCATI PER IL TEAM CARRÀ – Per Rosy Dellero è Your Song a farle staccare il biglietto per le Battle, mentre l’unica coppia dell’edizione è quella formata da Sara Gozzi e Marco Galeone che conquistano le orecchie della Carrà con Treasure di Bruno Mars. Passata da Io Canto alle Americhe, ora Benedetta Caretta ci prova con The Voice e The Power of Love, mentre per la veronese Valentina Sarto è Warwick Avenue a dirottarla verso la fase delle Battle. Ultima ad entrare è Valentina Ranalli, che con Limpido conquista l’ultimo spazio vacante di questa seconda stagione di The Voice of Italy; sarà uno di loro a conquistare la vittoria?

CLICCA QUI PER:

 TEAM NOEMI  

 TEAM J-AX  

 TEAM PELU’ 

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *