Una buona stagione, il riassunto della prima puntata

By on aprile 2, 2014
foto serie tv una buona stagione

text-align: center”>foto serie tv una buona stagione

UNA BUONA STAGIONE – Ha esordito ieri sera con la sua prima puntata la nuova fiction di Rai Uno diretta da Gianni Lepre e prodotta dalla Dap Italy dei fratelli Guido, Nicola e Marco De Angelis. La serie, composta da dodici puntate e incentrata sulle vicende di una famiglia di viticoltori sul lastrico, ha ottenuto 4.513.000 telespettatori e uno share del 16,69%, battendo la concorrenza degli altri canali e vincendo di fatto la serata.

UNA BUONA STAGIONE ha nel cast Ricardo Dal Moro (Andrea Masci), Luisiana Lopilato (Silvia Ferrari), Luisa Ranieri (Bianca Guerrini), Ottavia Piccolo (Emma Santangelo), Jean Sorel (Michael Masci), Ivano Marescotti (Neri Ferrari), Francesca Valtorta (Marianne Von Brurer), Marina Giulia Cavalli (Olga Van Brurer), Alessandro Bertolucci (Jacopo Masci), Anna Melato (Elisabetta Carli), Michela Samantha Capitoni (Michela), Luca Calvani (Guido Vannini), Ugo Dighero (Franz), Gabriele Caprio (Paolo Masci), Ludovica Gargari (Lavinia Masci), Brando Pacitto (Picchio Lana), Emily Shaquri (Isabella Masci), Rodolfo Bigotti (Erich Broch) e Marco Mazzanti (Riccardo Masci).

UNA BUONA STAGIONE – Ecco quello che è successo nella prima puntata:

 

foto-1-una-buona-stagione

UNA BUONA STAGIONE Prima puntata – La famiglia Masci, da sempre impegnata nella produzione di vino, assiste all’inaspettato ritorno del figlio più piccolo, Andrea. Il fatto sconvolge tutti, soprattutto perché da quando il ragazzo è partito dieci anni prima dopo la morte di suo fratello Riccardo avvenuta in un tragico incidente, le cose sono cambiate. Emma, la madre, ha portato avanti il sogno del figlio defunto e si è data da fare per produrre del vino di ottima qualità. Ma questo l’ha trascinata al fallimento della sua azienda, la Santangelo, che ora ha un enorme debito con la finanziaria tedesca Meinar, diretta da Olga Von Brurer e da sua figlia Marianne. I primi problemi nascono quando Andrea, venuto a conoscenza della scadenza della prima rata dovuta, decide di non autorizzare la cessione della sua quota, suscitando le ire del fratello maggiore Jacopo. Emma è così costretta a rimandare la vendita dell’azienda. Jacopo, che è oltretutto sindaco di Mezzocorona, vuole vendere per assicurarsi un futuro politico dopo il fallimento della sua famiglia e farsi così una nuova immagine. Ma in casa le cose peggiorano e le liti non tardano ad arrivare. Il ritorno di Andrea mette in crisi Silvia, la moglie di Riccardo ora madre del piccolo Paolo. La donna, che ha rinunciato a tutto per crescere al meglio suo figlio, è sconvolta e sembra nascondere qualche vecchio segreto: il cognato, infatti, le fa riaprire vecchie ferite, anche se si comporta come uno zio modello con il bambino di lei. Silvia è infastidita e cerca di ostacolare il loro rapporto. E’ ovvio che Andrea intuisce la sofferenza della donna perché condivide con lei un segreto inconfessabile che non conosce nessuno. Gli unici a schierarsi dalla parte di Andrea sono Neri, il padre di Silvia, e Michael Masci, padre del giovane, convinti che egli possa risollevare le sorti della Santangelo. Emma invece non la pensa come loro. Ma Andrea ha in mente un piano per risollevare l’azienda: oltre a preparare un vino Novello, ora devono trovarsi i soldi per pagare la prima rata che sta per scadere e quindi il ragazzo parte per Berlino a trovare finanziamenti. In Germania incontra Olga, che ha tutte le intenzioni di acquisire la Santangelo e che non è affatto contenta del ritorno di Andrea a Mezzocorona.

UNA BUONA STAGIONE – La seconda puntata andrà in onda l’8 aprile alle 21,10 su Rai Uno.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *