Una Ferrari per due: il riassunto del primo film del ciclo “Purchè finisca bene”

By on aprile 1, 2014
Una Ferrari per due riassunto

text-align: center”>Una Ferrari per due riassunto

UNA FERRARI PER DUE, ASCOLTI E CAST – Ieri sera, lunedì 31 marzo, Rai 1 ha mandato in onda in prima serata il primo dei cinque film per la tv appartenenti al ciclo “Purchè finisca bene”, intitolato “Una Ferrari per due”. La pellicola, diretta da Fabrizio Costa e prodotta da Pepito Produzioni e Rai Fiction, ha restrato ascolti più che soddisfacenti con 6.133.000 presenze davanti allo schermo e il 22,21% di share. Nel film recitano i due protagonisti Neri Marcorè (Marcello Carelli) e Giampaolo Morelli (Andrea De Lazzaro), ma anche Anita Caprioli (Margherita), Aurora Ruffino (Livia Carelli), Eleonora Sergio (Simona) e Lorenzo Richelmy (Marchitelli). La storia, come le prossime quattro che vedremo ogni lunedì su Rai 1 in prima visione, è un omaggio alla commedia italiana, e racconta in maniera divertente ma realistica il paese di oggi, tra relazioni umane, lavoro e relazioni. Vediamo nel dettaglio il riassunto di “Una Ferrari per due”.

una-ferrari-per-2

UNA FERRARI PER DUE, RIASSUNTO – Marcello, ex manager 50enne, è disoccupato da tre anni: per non deludere sua figlia Livia e la sua ex moglie Margherita, decide di tenerle all’oscuro dall’accaduto e si arrangia svolgendo lavori precari come venditore ambulante o aiuto cuoco. Con una scusa la figlia lo spinge a recarsi nei pressi di Lucca, a casa della madre, per poi provare ad infiltrarsi alla festa della (ex) azienda del padre, con ospite il calciatore Marchitelli. Nel frattempo anche il direttore risorse umane della stessa azienda Andrea De Lazzaro – colui che tre anni prima aveva licenziato Marcello via mail senza preavviso e motivazione – è diretto da Torino a Portovenere all’evento: la ditta, in particolare la sua amante Simona, lo ha infatti incaricato di consegnare una Ferrari come regalo alla giovane star del pallone, e a causa dello sciopero dei mezzi è l’unico che può portare a termine il compito. Per strada si imbatte in Marcello che fa l’autostop e quasi per sbaglio lo accoglie nella propria auto: dopo averlo lasciato a piedi in autostrada lo riprende poiché gli viene ritirata la patente per eccesso di velocità. Sfruttandosi l’un l’altro i due sconosciuti finiscono per trascorrere il weekend nella casa di campagna di Margherita, della quale De Lazzaro (che per non rivelare la sua vera identità si fa chiamare Antonio Fucecchio) si innamora subito. Marcello, che nel frattempo finge di essere ancora un manager e di aver dato un passaggio ad un autostoppista disoccupato (De Lazzaro), scopre che la ex moglie sta bene e litiga con la figlia per avergli detto una bugia. Andrea però il giorno dopo gli promette, quasi per sdebitarsi di quello che gli ha fatto passare, di ospitarlo in un albergo di lusso con Livia e di portare i due insieme a lui alla festa. Una volta ripartiti e arrivati a Portovenere però la situazione degenera: la Ferrari viene rimossa mentre Marcello e Livia invece di custodirla litigano in riva al mare, inoltre De Lazzaro viene scoperto e Marcello se ne va insieme alla figlia dopo averlo schiaffeggiato. In commissariato la verità viene a galla e l’uomo racconta la verità alla ragazza, che lo appoggia. Andrea però, giunto alla festa scopre da una gelosissima Simona che l’indomani sarebbe stato licenziato perché ormai troppo vecchio, e preso dalla rabbia fugge a bordo dell’auto: raggiunge Marcello e la figlia ancora per strada e la giovane ha un’idea per aiutarlo, quella di fingere di essere la ragazza incaricata di consegnare l’auto in regalo al talentuoso calciatore. La polizia allertata dunque si mette da parte e nel frattempo i due giovani stringono amicizia. Livia torna dal padre e da Andrea, nel frattempo diventati amici: sfruttando la Ferrari di Marchitelli i tre si fanno riportare da Margherita e iniziano una nuova importante amicizia, solidali l’uno dell’altro visto il destino che ora li accomuna. Il prossimo appuntamento con il ciclo “Purchè finisca bene” è fissato su Rai 1 per lunedì 7 e il film dal titolo Una coppia modello.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *