Amici 2014: prevista una puntata in più per il talent show di Canale 5. Vediamo quando potrebbe essere e cosa potrebbe accadere

By on maggio 15, 2014
amici

text-align: center”>amici logo

DOPO IL SUCCESSO DELLE ULTIME PUNTATE ARRIVA ANCHE LA DECIMA. Come l’anno scorso, anche quest’anno la finale di Amici sarà il 1° giugno. Lo show di Canale 5, infatti, sull’onda del successo delle ultime puntate e dietro richiesta della concessionaria pubblicitaria Publitalia, avrà un appuntamento in più che, secondo la fan page di Facebook Io amo Amici, dovrebbe essere domenica 1° giugno. La notizia era nell’aria già da qualche giorno e ora è stata ufficializzata da Mediaset e diffusa dal sito del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. Così gli ammiratori di Maria De Filippi e dei suoi giovani talenti avranno una serata in più da guardare e questa volta, finalmente, in diretta.

COSA SUCCEDERA’ ORA NELLA PROGRAMMAZIONE DI AMICI? Così la programmazione televisiva di Amici 13, in base a quest’ultima novità subirà dei cambiamenti. Sempre secondo la seguitissima fan page di Facebook, la nona puntata del talent che, come le quattro precedenti decreterà l’eliminazione di un concorrente, verrà registrata il 19 maggio (secondo altre fonti, invece, verrà registrata martedì 20, data più probabile considerato che il 19 Moreno sarà uno degli ospiti del concerto di Alessandra Amoroso all’Arena di Verona). Ricordiamo che dopo la registrazione di lunedì scorso i finalisti rimasti sono: Deborah, Vincenzo, i Dear Jack e Christian. Questa nona puntata, poi, dovrebbe andare in onda domenica 25 maggio e non sabato 24 per evitare lo scontro con la finale di Champions League che andrà in onda proprio il 24 maggio.

alessio-bernabei-deborah-iurato-amici-2014

COSA ACCADRA’ NELLA FINALE? Da questa nona puntata, ovviamente, uscirà il vincitore di uno dei due cirtcuiti. Infatti se verrà eliminato Vincenzo, Christian sarà il vincitore della categoria danza (e viceversa ovviamente), se invece ad uscire definitivamente dalla scuola saranno i Dear Jack, Deborah si porterà a casa il premio del circuito canto (e viceversa). Così si arriverà ad una  finalissima con tre aspiranti vincitori pronti a fare emozionare tutti i telespettatori con una diretta televisiva in cui a decidere il vincitore della tredicesima edizione di Amici sarà il pubblico da casa con il televoto. Come dicevamo la finalissima dovrebbe essere domenica 1° giugno, salvo cambiamenti dell’ultimo momento, e chissà che questa data non porti di nuovo fortuna a Moreno facendo vincere un componente della sua squadra, quindi Deborah o Vincenzo anche se per i bookmakers a vincere saranno i Dear Jack. Inoltre, il 1° giugno si saranno gia svolte le elezioni europee e potrebbe rispuntare l’ipotesi di Matteo Renzi come ospite.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. francesco

    maggio 26, 2014 at 11:18

    Con la scandalosa eliminazione di Christian si conferma la incompetenza di chi decide e giudica e c’è da chiedersi quanto ci sia di reale e non già pilotato/programmato in tale programma. Lecita la reazione stupefatta di Miguel. Se è un talent, si dovrebbe privilegiare il talento e non l’aspetto, la sensualità, l’avventurarsi in contesti che non ci appartengono, ma che in questo caso vengono citati e premiati dai giudici (appellativo quest’ultimo eccedente le reali capacità di coloro a cui è affidata una poltrona che appartiene in senso stretto esclusivamente allo spettacolo, ma lontana mille miglia da oggettive e sensate competenti capacità di giudizio.) Il risultato è l’eliminazione di un ballerino come Christian a favore di Vincenzo o ritornando a puntate precedenti, all’eliminazione di Nick, tanto contestata da coloro che ritrovano in lui quel talento che i giudici non hanno notato……. Purtroppo per esigenze di spettacolo si è eliminato tutto quello che era o poteva essere credibile in termini di reale giudizio. Via i giornalisti, i maestri relegati a spettatori, eliminato il pubblico parlante e la sola nota positiva è che nella finale sarà il pubblico a decidere. Nota positiva solamente perchè in questo frangente non ci saranno i soliti “giudici” ma il pubblico.Anche questa nota comunque criticabile perchè il giudizio sarà affidato non al metro comparativo delle capacità, del talento, dell’apprendimento e relativa crescita che è lecito attendersi dopo sei mesi di intenso lavoro, ma solamente all’entusiasmo di coloro che telefoneranno contribuendo al business che c’è dietro tale ormai consolidata formula di votazione.Povero Christian che consapevole delle proprie capacità ha voluto sfidare Vincenzo fiducioso che ad Amici prevalesse il talento ma che purtroppo solo il suo omonimo De Sica ha saputo premiare, offrendogli fin da subito un posto nella sua compagnia. Un ultima considerazione sulla velocità con la quale i vincitori di Amici vengono promossi Direttori artistici, coach usando un termine in voga……. Il risultato è ritrovarsi prima Emma, oggi un Moreno e pare che la prossima sarà l’Amoroso. Anni luce li dividono da Miguel sia come trascorso che come capacità e personalità ma purtroppo piacciono a Maria….. Tutto questo incide sulla credibilità del programma, che dopo la cessione dei diritti all’estero risulta sempre più orientato su rigidi canoni di programmazione. Non entrando nello specifico, evitiamo di affrontare l’argomento limitandoci a criticare nell’ultima puntata le penose contestazioni di Moreno con modi tutt’altro che educati e rispettosi da tenere in un programma che gli ha dato visibilità e successo. Purtroppo a mio parere di talento in lui non ne vedo oltre ad una abile e veloce improvvisazione di periodi rimati con un sottofondo musicale ripetitivo e noioso. Però fa parte del fenomeno rap che ha il suo momento di attualità e gloria in specialmodo tra coloro che potrebbero essermi figli o nipoti. Ultima osservazione ….. Si spera che almeno il premio della critica vada a Christian come giusto risarcimento per aver privilegiato, nello scegliere Vincenzo, tutt’altro che la bravura ed il talento, sempre rifacendosi ad un giudizio circoscritto al confronto ove erano in ballo le loro rispettive capacità artistiche.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *