Grande Fratello 13: fuori Roberto, Modestina in finale, Luxuria come Conchita Wurst. Quando il reality diventa un déjà vu

By on maggio 13, 2014
Grande Fratello 13 Vladimir Luxuria

text-align: center”>

GRANDE FRATELLO 13: ROBERTO È FUORI DAL GIOCO. Puntata ricchissima per il Grande Fratello 13, in onda ieri sera in prima serata su Canale 5. È stato ancora una volta il televoto a decretare l’undicesimo eliminato che, proprio secondo i pronostici, è stato Roberto Ruberti. Un bel da fare anche per Samba, al quale è stato chiesto di rinunciare alla sua immunità in favore di qualcun altro.  Una decisione, la sua, che ha spiazzato davvero tutti. Il primo finalista è ora Giovanni, per scelta dello stesso Samba. Una decisione ancora una volta molto discutibile, dal momento che il ragazzo ha scelto di fare non uno ma cento passi indietro, il che puzza davvero di pilotato. A ogni modo, Giovanni si precipita in cantina a godersi i primi afflati di finale, con stupore e soddisfazione, giacché non ha fatto davvero nulla per meritarsela. Intanto in Casa, continuano i piani diabolici del Grande Fratello. Convinti di essere di fronte a una secca, i ragazzi decidono di nominare i concorrenti che vorrebbero fossero immediatamente eliminati. In realtà, non sanno cos’abbia in serbo per loro il Grande Fratello.

grande-fratello-13-chicca-e-tumiotto

GRANDE FRATELLO 13: MODESTINA È LA SECONDA FINALISTA. La più votata in Casa è stata Angela che, in virtù di quest’onore, ha potuto scegliere la sua opponente, facendo il nome di Modestina. I ragazzi, ignari di quanto pianificato dal Grande Fratello, pensano che la bella siciliana debba immediatamente abbandonare la Casa. Giunta in studio, Modestina riceve la bella notizia direttamente dalla conduttrice Alessia Marcuzzi, che le spiega il vero valore del televoto di stasera. Il pubblico ha infatti votato per il concorrente che avrebbe voluto in finale, quindi Modestina è la seconda finalista! La giovane raggiunge in cantina un incredulo Giovanni che avrebbe avuto bisogno di un premio per gioire meglio. Non sono mancate le scene pietose, che hanno visto protagonisti Roberto e Angela, e l’immancabile Freeze, vero cavallo di battaglia di quest’edizione.

GRANDE FRATELLO 13: VLADIMIR LUXURIA COME CONCHITA WURST. Nomination, eliminazioni e incoronazione dei finalisti sono nulla in confronto alla vera protagonista della serata. Ebbene sì, è stata ancora una volta lei, Vladimir Luxuria, che si è presentata in studio con una barba sintentica per emulare Conchita Wurst, la drag queen che ha trionfato all’ultimo Eurovision Song Contest. Una scelta sopra le righe ma anche scontata e inutile, dal momento che, per un motivo o per un altro, il talento di Conchita è stato ampiamente apprezzato e consacrato in sede di gara. Ancora una volta la Luxuria non smentisce se stessa, portando in campo prepotentemente i suoi ideali anche a costo di passare per fenomeno da baraccone. Per la persona sensibile, intelligente e di grande cultura qual è Vladimir, ci saremo sicuramente aspettati qualcosa di meglio. Televoto nuovamente aperto per i concorrenti del Grande Fratello 13, anche se questa volta sarà buono: chi sarà il prossimo finalista tra Chicca e Angela? Lo scopriremo lunedì 19 maggio, alle 21.15, su Canale 5, per una nuova puntata in diretta di Grande Fratello 13!

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

One Comment

  1. Rossella

    maggio 13, 2014 at 20:27

    La scelta di Samba non puzza di pilotato; non mi è sembrato un grande stratega – è rimasto un giocatore- peraltro agendo alla luce del sole ha finito per aprire il dibattito alla grande questione dell’integrazione, ma anche all’importanza dell’avere un’identità politica e culturale.
    Io avrei agito proprio come lui perché infondo la casa non è un partito, si tratta di una sorta di community in cui ciascuno porta le sue idee: a U&D funziona in questo modo e non ci sono sit-com al limite del politicamente corretto! In quel contesto chi si espone paga pegno.
    E poi, parliamoci chiaro, si conoscono da un numero talmente esiguo di giorni che diventa normalissimo pensare ai propri fratelli, avrebbe agito in questo modo anche chi guarda con disappunto alla “teoria dell’abbiamo famiglia”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *