La prova del cuoco, 26 maggio 2014: ai fornelli con il Diavolo e l’Acqua Santa

By on maggio 26, 2014
suor-stella-e-andrea

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 26 MAGGIO: SPIEDINI CON SALSINA DI CIPOLLE E MELE IN AGRODOLCE SPIEDINI DI CARNE CON RISO PILAF ALL’ORIENTALE STROZZAPRETI AI PEPERONI PANINO CON PORCHETTA MACARONS ESTIVI

SPIEDINI CON SALSINA DI CIPOLLE E MIELE IN AGRODOLCE. Preparare gli spiedini alternando negli stecchini pezzetti di prosciutto di maiale, salsiccia, pancetta e locena, da far rosolare in una padella con un filo d’olio. Scaldare in un’altra padella con un filo d’olio e.v.o. le cipolle tagliate a fettine sottili e la mele tagliate a pezzetti. Aggiungere lo zucchero, la glassa di aceto balsamico e un pizzico di sale. Aggiungere anche un goccino d’acqua, coprire e lasciar andare per 20 minuti circa. Unire agli spiedini un goccio di vino bianco per sfumare, salarli e peparli. Frullare le cipolle e le mele per ottenere la salsina, da abbinare agli spiedini (consulta la gallery per vedere la scheda con le dosi di tutti gli ingredienti e le foto di questi spiedini sfiziosi preparati dalla signora Maria Rosaria nel torneo “Anna contro tutte – Le fuoriclasse”).

anna-contro-tutte-1

SPIEDINI DI CARNE CON RISO PILAF ALL’ORIENTALE. Marinare le tre carni per una notte intera con Worcester, tabasco, succo di limone, paprika, salsa di soia, sale e pepe (Anna consiglia di aggiungere anche un filo d’olio). Sbollentare le cipolle. Preparare gli spiedini (bagnando prima gli stecchini) con carne, pezzetti di cipolla e di peperone, da scaldare in una padella con olio. Scaldare in una pentola a parte qualche pezzetto di cipolla con un goccino d’olio e 3-4 bacche, tostando il riso pilaf (Anna lo cuoce nell’acqua anzichè nel burro). Servire gli spiedini con il riso (consulta la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 6 persone e le immagini di questi spiedini deliziosi preparati da Anna Moroni nel torneo “Anna contro tutte – Le fuoriclasse”).

STROZZAPRETI AI PEPERONI. Disporre la farina a fontana, versando l’acqua al centro. Lavorare l’impasto con le mani per ottenere un panetto che risulti omogeneo, da stendere. Ricavare dalla sfoglia una serie di strisce sottili (utilizzando il matterello tagliapasta). Confezionare gli strozzapreti: arrotolare la pasta tra i palmi delle mani, partendo da una estremità, come per creare piccoli cilindri, staccandoli alla giusta lunghezza. Tagliare i peperoni a striscioline di circa mezzo centimetri di spessore e 3 centimetri di lunghezza (dopo averli puliti e lavati), ponendoli poi in una pentola con acqua salata per 3 minuti. Soffriggere l’aglio in olio in un tegame capiente. Quando sarà biondo, toglierlo e aggiungere i peperoni scolati dall’acqua (non troppo asciutti). Durante la cottura dei peperoni, lessare anche gli strozzapreti. Al termine della cottura, scolare gli strozzapreti e trasferirli nel tegame con i peperoni. Decorarli con basilico sminuzzato e spolverarli con formaggio pecorino grattugiato. Come consigliato dal sommelier, abbinarli ad un vino bianco Toscano Sauvignon Viognier (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 6 persone e la foto di questi strozzapreti buonissimi firmati Alessandra Spisni).

PANINO CON PORCHETTA. Per 4 persone occorrono: 4 rosette di pane, 500 grammi di porchetta di Ariccia, 4 patate di media dimensione, 100 grammi di spinaci freschi, 50 grammi di burro, 50 grammi di pane grattugiato, 1 spicchio di aglio, 1 limone biologico, timo fresco q.b., 100 grammi di pecorino grattugiato, sale fino q.b., pepe nero q.b. Per la maionese alla birra servono invece: 2 uova intere, 250 millilitri di olio di semi di girasole, 1 lattina di birra, paprika dolce rossa q.b., sale fino q.b. Affettare le patate, dopo averle pelate. Rosolarle in padella con una parte del burro, 1 spicchio d’aglio, la scorza del limone, timo, sale e pepe. Al termine della cottura, spolverarle con il pangrattato. Frullare intanto per immersione le uova con l’olio, la birra (ridotta a tre quarti) , un pizzico di paprika e sale. Farcire le rosette di pane con le fettine di porchetta, gli spinaci (precedentemente saltati rapidamente nel burro rimanente), le patate “sabbiose” e il formaggio pecorino. Glassare con abbondante maionese alla birra (la foto di questo panino meraviglioso preparato da Andrea Mainardi con Suor Stella è disponibile nella gallery).

MACARONS ESTIVI. Per circa 40 pezzi (20 macarons farciti) si utilizzano: 200 grammi di farina di mandorle, 180 grammi di zucchero a velo, 130 grammi di albumi, 210 grammi di zucchero, 75 grammi d’acqua, 1 limone non trattato, colorante alimentare rosso e giallo in polvere. Per la farcitura occorrono invece: 200 grammi di confettura ai lamponi e 200 grammi di marmellata di limoni. Tritare finemente al mixer la farina di mandorle con lo zucchero a velo: setacciare accuratamente per prevenire la formazione di grumi, prima di versare il tutto in una bacinella. Montare intanto a neve ben ferma gli albumi. Sciogliere in un pentolino a fuoco dolce lo zucchero con 75 millilitri d’acqua: cuocere fin quando lo sciroppo non avrà raggiunto la temperatura di 118 gradi (usare il termometro da pasticceria!). Versare lo sciroppo a filo sugli albumi e lavorare ancora con lo sbattitore per una decina di minuti, in modo da far intiepidire. Aggiungere il colorante rosso in polvere diluito con 1 cucchiaino da caffè di acqua. Incorporare poi 1/terzo degli albumi nella farina e lavorare con una spatola morbida, fino ad avere un composto elastico. Mescolare il tutto con un movimento circolare dall’alto verso il basso. Aggiungere (un po’ alla volta) i  rimanenti albumi, amalgamando bene senza smontare la meringa, da trasferire poi in una sacca da pasticcere e utilizzare per confezionare i macarons, con il tappetino in silicone. Picchiettare sul fondo della teglia per livellare l’impasto. Per la versione al limone: ripetere lo stesso procedimento sostituendo il colorante rosso con quello giallo e aggiungendo la parte gialla della buccia del limone alla meringa. Lasciar riposare per un’ora e mezza a temperatura ambiente, fin quando sulla superficie si sarà formata una crosticina (l’impasto dovrà risultare liscio e sodo). Cuocere in forno già caldo a 150 gradi per circa 12-15 minuti. Al termine della cottura, sfornare, far raffreddare e sformare delicatamente. Farcire infine con la confettura (la foto di questi macarons golosissimi preparati da Ambra Romani, è disponibile nella gallery).

E PER RESTARE A TAVOLA, SCOPRI ANCHE:

La ricetta delle sfiziose bruschette con uova saporite presentate oggi a COTTO E MANGIATO. Buonissime! CLICCA QUI

Le ricette presentate a LA PROVA DEL CUOCO nella puntata precedente: la panzanella; parmigiana rossa e bianca; pizza di spaghetti… e non solo! CLICCA QUI

La Sicilia in tavola con LINEA VERDE ORIZZONTI: la ricetta dello squisito cous cous di pesce e delle deliziose “cassatelle”. CLICCA QUI

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *