La prova del cuoco, il menù del 2 maggio 2014: in cucina con la maestra della sfoglina, lo gnomo contadino e Gianfranco Pascucci

By on maggio 2, 2014
ricetta-spisni

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 2 MAGGIO: GARGANELLI VEGETARIANI DITA DEGLI APOSTOLI GRATINATE IN FORNO TORTINO DI ALICI CON PAPAVERI E PATATE

GARGANELLI VEGETARIANI. Preparare la sfoglia nel modo classico, tirarla dandole lo spessore delle tagliatelle e ricavare una serie di quadretti, con il mattarello tagliapasta. Arrotolare tutti i quadretti su un bastoncino di legno. Passare poi questo bastoncino sul “pettine” (attrezzo apposito), afferrandolo dalla punta e girandolo in sghembo. Far asciugare i garganelli ottenuti sul tagliere per alcuni minuti. Nel frattempo realizzare la salsa: sciogliere il burro in una padella con un filo d’olio. Tagliare il porro a fettine sottilissime, tagliare la zucchina a rondelle e il sedano e la carota a dadini molto piccoli. Lessare gli asparagi in una pentola con acqua bollente salata per una decina di minuti. Al termine della cottura, raffreddarli rapidamente per fare in modo che si conservari il colore. Stufare il porro lentamente nel burro e olio, unirvi il sedano e la carota e cuocere ancora a fuoco basso. Aggiungere la zucchina tagliata a rondelle (lavata con acqua fredda corrente). Unire infine gli asparagi lessati e spezzettati. Fare un trito grosso con basilico, prezzemolo e maggiorana, da aggiungere alle verdure. Salare e pepare. Lessare i garganelli e condirli in una terrina, servendoli con formaggio parmigiano reggiano grattugiato e abbinandoli a un vino Forastera bianco DOC di Ischia, come suggerito da Daniela Scrobogna (consulta la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4-6 persone e le foto della preparazione di questi garganelli favolosi portati a tavola da Alessandra Spisni nella rubrica “La cucina della pasta fresca”).

gnomo-contadino-1

“DITA DEGLI APOSTOLI” GRATINATE IN FORNO. Amalgamare in una bacinella una ricotta di pecora (piccola) e 1 uovo intero. Aggiungere un pizzico di sale e girare come se si volesse montare il composto. Aggiungere poi i fiori dell’albero di Giuda (cercis siliquastrum), mescolando bene. Preparare a parte una serie di frittatine molto piccole, sulle quali distribuire il composto preparato. Arrotolare le frittatine, porle in una teglia, aggiungervi qualche fiocchetto di burro e farle gratinare in forno con cacio e parmigiano per circa 6-7 minuti (sfoglia la gallery per vedere alcune foto relative alla preparazione di queste particolarissime “dita” presentate da Augusto Tocci, lo “gnomo contadino”).

TORTINO DI ALICI CON PAPAVERI E PATATE. Sfilettare le alici e porle in una bacinella con capperi e pomodoro fresco. Preparare un infusione (20 minuti) con olio extravergine d’oliva, finocchio selvatico, timo e 1 spicchio d’aglio. Schiacciare le patate (ancora molto calde) precedentemente lessate, in una ciotola e colarvi sopra l’infusione preparata. Aggiungere un po’ di alici sotto sale sminuzzate. Foderare una teglia con carta da forno e adagiarvi dentro un coppapasta abbastanza grande, da riempire (per metà della sua altezza) con il composto a base di patate e alici. Stufare in una padella antiaderente un po’ di papaveri, cipolla e semi di papavero. Incorporare poi il tutto al tortino nel coppapasta, aggiungendo successivamente le alici con i capperi e il pomodoro fresco tenute da parte all’inizio nella bacinella. Spolverare con altri semi di papavero e cuocere in forno per 8 minuti a 180 gradi. Al termine della cottura, spolverare con pangrattato e condire con qualche goccia di pomodoro e origano (le foto di alcune fasi della preparazione di questo tortino delizioso presentato da Gianfranco Pascucci nella rubrica “Venerdì pesce”, sono contenute nella gallery).

E PER RESTARE A TAVOLA, SCOPRI ANCHE:

La ricetta della straordinaria torta morbida al limone presentata da Tessa Gelisio a COTTO E MANGIATO: CLICCA QUI

Le ricette de LA PROVA DEL CUOCO di ieri: gnocchi tricolore per i Mondiali in Brasile; cocktail di asparagi; torta all’ananas… e moltissime altre! CLICCA QUI

Le ricette di LINEA VERDE: per assaporare i meravigliosi tortelli emiliani con ricotta, erbette e formaggio CLICCA QUI; per gustare il raffinato risotto ai luppoli selvatici invece CLICCA QUI

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *