La prova del cuoco in festa, 1 maggio 2014: gnocchi dei Mondiali, torta all’ananas di Anna Moroni e tante altre ricette

By on maggio 1, 2014
roberta-e-daniele

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 1° MAGGIO: COCKTAIL DI ASPARAGI CON SALSA BOLZANINA E INSALATARAVIOLI AGRODOLCI DI NONNA TULLIA STRACCETTI DI MANZO CON PESTO ALLE ORTICHE E NOCI GNOCCHI TRICOLORE PER I MONDIALI IN BRASILE TORTA DI ANANAS ROVESCIATA “POMIDORI” VESTITI

COCKTAIL DI ASPARAGI CON SALSA BOLZANINA E INSALATA. Preparare la salsa bolzanina: bollire qualche uovo per 5-7 minuti. Al termine della cottura, eliminare la buccia e dividere i tuorli dai bianchi. Porre i tuorli in una ciotola e tritarli girando energicamente con la frusta a mano, con un paio di cucchiai di senape, un goccio di brodo vegetale e un pizzico di sale e pepe. Aggiungere lentamente un goccio d’olio di semi di girasole, continuando a girare energicamente. Unire poi un po’ di succo di limone, erba cipollina tritata, un goccio di aceto e i bianchi tritati. Girare ancora. Marinare gli asparagi, lessarli e impiattarli con la salsa bolzanina. Servirli con un’insalata preparata con verdure a piacere (la foto di questo piatto particolare presentato dalle concorrenti trentine durante la prima finale de “Il campanile italiano”, è contenuta nella gallery sottostante).

campanile-italiano-1

RAVIOLI AGRODOLCI DI NONNA TULLIA. Preparare i ravioli nel modo classico. Preparare poi il ripieno amalgamando in una pentola sul fuoco patate lesse schiacciate, cipolla tritata predecentemente rosolata in padella con un filo d’olio, un po’ di pangrattato, marmellata di ciliegia, uvetta precedentemente ammollata, zucchero e cannella. Mescolare tutto aggiungendo un goccino d’acqua. Farcire i ravioli con il ripieno preparato, lessarli e impiattarli condendoli con burro e guarnendoli con ricotta affumicata grattugiata (consulta la gallery per vedere la foto di questi ravioli buonissimi preparati dai concorrenti friulani durante il torneo “Il campanile italiano”).

STRACCETTI DI MANZO CON PESTO ALLE ORTICHE E NOCI. Tagliare gli straccetti di manzo, passarli nella farina e scaldarli in padella con un po’ di burro. Nel frattempo lessare le ortiche in una pentola con un goccio d’acqua, 1 spicchio d’aglio e un po’ di burro. Al termine della cottura, trasferire le ortiche nel mixer e frullarle per ottenere il pesto, al quale aggiungere poi le noci tritate. Impiattare gli straccetti, condiri con il pesto alle ortiche e noci e servirli (la foto di questi straccetti sfiziosi presentati dai concorrenti friulani nel torneo “Il campanile italiano”, è disponibile nella gallery).

GNOCCHI TRICOLORE PER I MONDIALI IN BRASILE. Lessare le patate senza eliminare la buccia (in alternativa, è possibile cuocerle a vapore già pelate e spezzettate). Al termine della cottura, schiacciarle su una spianatoia insieme alla farina e farle freddare. Frullare il basilico precedentemente sbianchito e raffreddato con 1 uovo. Impastare tutto unendo formaggio grana grattugiato. Confezionare gli gnocchi inserendo al loro interno scaglie di ricotta grattugiata. Scaldare il cipollotto tritato con olio e.v.o., aggiungere i pomodori tagliati in 2 parti e cuocere ancora. Lessare gli gnocchi in una pentola contenente abbondante acqua salata. Al termine della cottura scolarli e saltarli nella salsa. Unire la noce di burro e servirli con tanta ricotta salata e con un Cirò rosato della provincia di Crotone, come suggerito da Roberta Begossi (consulta la gallery fotografica per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4 persone e le foto di questo primo meraviglioso servito a tavola dallo chef Daniele Persegani).

TORTA DI ANANAS ROVESCIATA. Lavorare a lungo 200 grammi di zucchero insieme a 140 grammi di burro. Toglierne 100 grammi e al resto aggiungere, lavorando bene, 1 uovo intero e 200 grammi di farina. Salare e unire 1 bustina di lievito, lavorando ancora e aggiungendo latte tiepido in modo da avere poi una pasta morbida. Spalmare i 100 grammi di burro e zucchero in una tortiera (quelli precedentemente tolti dal resto del composto). Decorare con fettine di ananas in conserva (precedentemente fatte sgocciolare e asciugare). Porre al centro delle fettine di ananas una ciliegina candita. Spezzettare altre fette d’ananas da utilizzare per coprire i buchi lasciati tra una fettina e l’altra. Coprire versandovi sopra la pasta e cuocere in forno per un’ora a 180 gradi. Al termine della cottura, rovesciare la torta su una pirofila da forno, farla intiepidire, togliere la tortiera e spolverarla con abbondante zucchero semolato. Metterla sotto il grill del forno per fare in modo che i formi il caramello e, prima di servirla, imbibirla con succo d’ananas (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi esatte di tutti gli ingredienti e le foto di questa torta golosissima firmata Anna Moroni).

“POMIDORI” VESTITI di Petronilla. Tagliare i pomodori all’altezza di tre quarti, porre da parte le calotte più piccole e togliere a quelle più grandi, i semi e la polpa interna, prima di inserirle in un tegame, mettendole ravvicinate, con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Versare all’interno di questi pomodori olio, sale, pepe e prezzemolo tritato. Coprire il tegame con il coperchio e cuocere a fuoco alto. Bollire acqua salata in un’altra pentola: rompervi dentro 1 uovo, cuocendolo in camicia. Al termine della cottura, toglierlo dalla pentola con uno scolino (quando il rosso sarà rivestito dell’albume rassodato), scolarlo e adagiarlo su un piatto. Ripetere la stessa operazione per tante uova quanti sono i pomodori che si stanno cucinando nel tegame. Eliminare l’eccesso di albume. Con un bicchiere, ritagliare altrettanti dischi di mozzarella fresca e prosciutto cotto. Quando i pomodori saranno a metà cottura, togliere il coperchio e ultimarne la cottura mouovendoli spesso per non farli bruciare, ma senza rivoltarli. Preparare la besciamella nel modo classico. Porre i pomodori cotti su un piatto da portata, sovrapporre ad ognuno il disco di mozzarella, il disco di prosciutto, l’uovo cotto e la besciamella. Circa 20 minuti prima di servirli, scaldarli in forno (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi di tutti gli ingredienti e le immagini di questi “pomidori” buonissimi realizzati da Luisanna Messeri nello spazio “C’era una volta…”).

E PER RESTARE A TAVOLA, SCOPRI ANCHE:

Le ricette di COTTO E MANGIATO, le due versioni di crostini toscani presentate oggi: con salsiccia e stracchino / con lardo e cavolo. CLICCA QUI

Le ricette de LA PROVA DEL CUOCO di ieri: filetto di maiale con erbette in trilogia di sapori; bucatini al pesto di olive e mandorle… e tanti altri piatti squisiti! CLICCA QUI

Le ricette di LINEA VERDE: per assaporare i meravigliosi tortelli emiliani con ricotta, erbette e formaggio CLICCA QUI; per gustare il raffinato risotto ai luppoli selvatici invece CLICCA QUI

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *