La prova del cuoco, le ghiotte idee del 5 maggio 2014: tiramisù ai frutti esotici, triangoli rossi, peperoni ripieni e tante altre

By on maggio 5, 2014

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 5 MAGGIO: PEPERONI RIPIENI DI PASTA (di Anna) PEPERONI RIPIENI (di Corinna) TRIANGOLI ROSSI CON MELANZANE E BUFALA AL BASILICO E MANDORLEPAN BAGNAT TIRAMISU’ AI FRUTTI ESOTICI

PEPERONI RIPIENI DI PASTA. Arrostire e spellare i peperoni (per velocizzare un po’ la cosa, Anna consiglia di sbollentarli prima di porli sulla griglia). Dopo averli grigliati, aprirli e pulirli svuotandoli ed eliminando i semi. Preparare un sughetto scaldando in padella il pomodoro fresco con 1 spicchio d’aglio e un po’ di basilico: quando sarà ben cotto, aggiungere le olive nere di Gaeta denocciolate e i capperi dissalati, aggiustando di sale e pepe. Aggiungere infine anche la provola. Lessare la pasta in una pentola con abbondante acqua salata, freddandola a metà cottura per scolarla al dente. Condirla con il sughetto preparato e utilizzarla per farcire i peperoni, da scaldare in forno per 10 minuti a 200 gradi, spolverando con grana grattugiato pochi minuti prima del termine della cottura (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4 persone e la foto di questi peperoni sfiziosi realizzati da Anna Moroni nel torneo “Anna contro tutte”).

anna-contro-tutte-1

PEPERONI RIPIENI. Arrostire i peperoni in padella, pulirli e porli in una bacinella. Sciogliere in un’altra padella il fior di latte con un filo d’olio: man mano che si scioglie, buttare l’acqua che viene fuori. Rompere le uova in una bacinella, aggiungervi la mozzarella spezzettata e un pizzico di sale. Stendere il fior di latte in padella con l’aiuto di due posate, versandovi sopra il composto a base di uovo e mortadella. Farcire i peperoni (tagliati a quadrati) con questa sorta di “frittata”, chiuderli ad involtino e scaldarli in forno a 180-190 gradi per 20-30 minuti condendoli con un filo d’olio (sfoglia la gallery per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 4 persone e la foto di questi peperoni sfiziosi realizzati dalla signora Corinna nel torneo “Anna contro tutte”).

TRIANGOLI ROSSI CON MELANZANE E BUFALA AL BASILICO E MANDORLE. Realizzare la sfoglia rossa con la farina, le uova e 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro. Impastare per ottenere un panetto che risulti omogeneo. Lavare e sbucciare la melanzana viola, prima di tagliarla a dadini piccoli e mettere a bagno in acqua salata per mezz’ora. Trascorsi 30 minuti, sciacquarla, scolarla e condirla con un filo d’olio e.v.o. Porre poi i cubetti di melanzana su della carta da forno, chiudere in un cartoccio e cuocere in forno per una ventima di minuti a 200 gradi. Al termine della cottura, toglierli dal forno e trasferirli in una terrina, aggiungendovi la mozzarella di bufala sbriciolata. Aggiustare con sale e pepe. Tirare la sfoglia e tagliarla a quadretti con il mattarello tagliapasta. Distribuire il pieno preparato sui vari quadratini, da chiudere premendo bene i bordi e lasciare asciugare. Sciogliere il burro fino a farlo imbiondire in una padella, nella quale versare poi le mandorle, da tostare bene fin quando appariranno brune, prima di salarle e frullarle con il burro morbido rimanente. Lessare i triangoli in una pentola contenente abbondante acqua bollente salata. Al termine della cottura, scolarli e trasferirli nella terrina con il condimento. Amalgamare con il burro alle mandorle e spezzettarvi sopra qualche foglia di basilico. Impiattare e servire i triangoli caldi, abbinandoli ad un vino Ansonica Costa dell’Argentario, come consigliato da Roberta Begossi (consulta la gallery fotografica per vedere la scheda con le dosi degli ingredienti per 6 persone e alcune immagini relative alla preparazione di questi deliziosi triangoli firmati Alessandra Spisni).

PAN BAGNAT (panino francese farcito). Sbucciare i cetrioli, dopo averli pelati (lasciando attaccata qualche strisciolina di buccia). Tagliarli poi a metà (in lungo) e privarli dei semini. Affettare i cipollotti, porli in un colino (o in uno scolapasta), salarli e lasciarli riposare per 20 minuti. Trascorso questo tempo, strizzarli. Lavare, asciugare e tagliare a spicchietti i pomodori. Lavare e spellare il peperone, privarlo dei semi, delle nervature e del picciolo e tagliarlo a dadini o a strisce sottili. Eliminare le foglie esterne dal carciofo, tagliarlo finemente e condirlo con succo di limone. Lavare le acciughe in modo da dissalarle, asciugarle e condirle con olio. Lavare e affattare i cipollotti. Mescolare tutte le verdure in una boule con il tonno, aggiungendo poi le olive e i filetti di acciuga. Condire il tutto con un goccino d’olio, aceto, pepe, sale e basilico sminuzzato. Tagliare la calotta al pane, togliere la mollica (senza romperlo), strofinarlo all’interno con 1 spicchio d’aglio e condirlo con olio, prima di farcirlo con l’insalata preparata e richiuderlo. Avvolgerlo poi in un foglio d’alluminio e porlo per un’ora in frigo. Trascorsi 60 minuti, togliere il foglio d’alluminio, completare con le uova sode tagliate a spicchi e con le fettine di ravanello… e servire! (la scheda con le dosi degli ingredienti per 4 persone e la foto di questo pan bagnat buonissimo servito a tavola da Andrea Mainardi nello spazio “Il giro del mondo in cucina”, sono contenute nella gallery).

TIRAMISU’ AI FRUTTI ESOTICI. Innanzitutto sciogliere il cioccolato a bagnomaria, versarlo poi in uno stampo di silicone e porlo in frigo per farlo solidificare. Ricavare in seguito da questo cioccolato dei riccioli (utilizzando un pelapatate). Lavare, sbucciare e tagliare a pezzetti la frutta (Ambra raccomanda di conserare 2 frutti della passione interi). Preparare la bagna al cacao: scaldare in un pentolino la panna e il latte; aggiungere lo zucchero e il cacao e mescolare con una frusta per prevenire la formazione di grumi. Lasciar raffreddare. Preparare poi la crema al mascarpone: lavorare i rossi d’uovo con lo zucchero per ottenere un composto spumoso, al quale unire il mascarpone. Montare gli albumi a neve e aggiungerli al mascarpone, mescolando con delicatezza facendo attenzione a non smontarli. Distribuire 2 cucchiai di crema al mascarpone in una grande coppa, sui quali disporre i savoiardi inzuppati nella bagna al cacao e successivamente la crema al mascarpone. Aggiungere le fette di frutta e la polpa del frutto della passione. Cospargere con la crema al mascarpone e continuare con un altro strato di biscotti. Proseguire fino all’esaurimento degli ingredienti. Terminare con la crema al mascarpone, decorare con i frutti della passione tagliati a metà e guarnire con i riccioli di cioccolato. Prima di servire il tiramisù, con l’aiuto di un cannello a gas da cucina caramellare la superficie con un po’ di zucchero di canna (sfoglia la gallery per le foto di questo tiramisù straordinario firmato Ambra Romani e per vedere la scheda degli ingredienti, nella quale sono indicate le dosi per 12 persone). 

E PER RESTARE A TAVOLA, SCOPRI ANCHE:

La ricetta di COTTO E MANGIATO: le meravigliose eliche con noci e curry. Da provare subito! CLICCA QUI

Le ricette de LA PROVA DEL CUOCO di sabato: focaccine; polpette al latte; pastiera di bucatini. CLICCA QUI

Le ricette di LINEA VERDE ORIZZONTI: camogliesi al rum e cioccolato; focaccia col formaggio di Recco; pesto di basilico. CLICCA QUI

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *