La Rai scalda i motori e si prepara per partire per i Mondiali in Brasile, nonostante la spending review

By on maggio 19, 2014
mondiali-2014-in-brasile

text-align: center”>Mondiale logo

UNA SPEDIZIONE COMPETITIVA A DISPETTO DEI TAGLI ECONOMICI. Questo è quello che promette il direttore di RaiSport, Mauro Mazza, a tutti gli appassionati di calcio italiani che seguiranno i Mondiali in Brasile sulle reti di Viale Mazzini. Quello con il campionato del mondo, che si terrà nel Paese sudamericano dal 12 giugno al 13 luglio, è un appuntamento imprendibile per la Rai che da sempre ha seguito con grande professionalità l’evento sportivo planetario e, anche in questa edizione, non mancheranno i pezzi da 90 della redazione sportiva che saranno in campo per coprire con dirette e programmi di approfondimento tutta la manifestazione.

SI DOVRÀ GUARDARE COMUNQUE AL BILANCIO. La Rai, nonostante l’obbligo di tagliare 150 milioni e ottemperare al decreto legge del governo Renzi, cercherà in tutti i modi di mantenere gli impegni presi dalla redazione sportiva e la squadra che partirà per il Brasile, ma anche quella che resterà in Italia, sarà di primo livello. Queste le parole di Mauro Mazza durante la conferenza di presentazione in cui ha spiegato quale sarà l’impegno della Rai per i Mondiali: “La nostra rappresentanza di inviati in Brasile, e la redazione di RaiSport che starà a Roma con noi, contano di riuscire a raccontare 25 partite in diretta su Rai1, una al giorno, la più importante. E lo farà direttamente dagli stadi. Racconterà il Mondiale attraverso quattro appuntamenti sulle reti generaliste e tramite il canale mondiale di RaiSport1”.

beppe-dossena

ONORARE L’IMPEGNO. Come dice ancora il direttore di RaiSport tutto il gruppo sportivo quando è venuto a conoscenza di questi tagli da parte dell’Azienda, si è subito rimboccato le maniche per mantenere l’impegno preso sia con i telespettatori ma anche con gli altri competitor quando ha acquisito i diritti per trasmettere i Mondiali. Quindi, lo sforzo e le forze messe in campo saranno ingenti: ci saranno otto ore di diretta al giorno, tutte le partite e i programmi, poi, saranno arricchiti da una sigla iniziale affidata al brano inedito di Mina, ‘La palla rotonda’. Una maggiore attenzione sarà riservata alla nostra Nazionale, naturalmente. La squadra di Cesare Prandelli verrà seguita quotidianamente dagli inviati di RaiSport e tutte le partite saranno trasmesse in diretta. Le telecronache dell’Italia saranno a cura di Stefano Bizzotto, con il commento tecnico di Beppe Dossena. I pre partita e gli approfondimenti del dopo gara, infine, verranno affidati a Bruno Gentili e Marco Mazzocchi. Non ci resta, quindi, che aspettare la partita di esordio dalla nostra Nazionale il prossimo 14 giugno contro l’Inghilterra.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *