Laura Pausini in uno show tutto suo su Rai 1 in onda martedì 20 maggio. Con lei tanti ospiti prestigiosi

By on maggio 17, 2014
Laura-Pausini

text-align: center”>Laura su Rai 1

STASERA…LAURA! HO CREDUTO IN UN SOGNO. Si intitola così il grande evento televisivo che vedrà protagonista Laura Pausini su Rai 1 martedì 20 maggio, in prima serata. Uno show per festeggiare i suoi 40 anni e i 20 di una carriera incredibile che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Così Laura sceglie la Rai per celebrare una vita e una carriera internazionale che poche giovani artiste italiane hanno avuto. La Rai, quindi, da dove nel 1993 tutto ha avuto inizio, quando a 19 anni, vinse il Festival di Sanremo nella sezione Novità con il brano La solitudine.

DAL TEATRO ANTICO DI TAORMINA ALLA RAI. Lo show che andrà in onda martedì 20 sarà la registrazione della data del 18 maggio al Teatro Antico di Taormina del Greatest Hits World Tour, il tour mondiale che l’ha già portata ad esibirsi al Theater@Madison Square Garden di New York a marzo scorso con altri grandi artisti. E anche sul palcoscenico del suggestivo teatro siciliano, Laura non sarà da sola. Racconterà al pubblico la sua vita e la sua carriera con l’aiuto di amici, colleghi e ospiti a sorpresa che saliranno sul palco con lei.

biagio-antonacci

CANTANTI, ATTORI E PRESENTATORI PER LA PAUSINI. Alcuni nomi erano stati svelati già da qualche settimana, grazie agli inviti arrivati direttamente da Laura via Twitter. Così ci sarà l’amico/fratello Biagio Antonacci di cui scrive: “Biagio Antonacci non puoi mancare neanche stavolta, ti aspetto il 18 maggio a Taormina!!!!”. Ci saranno anche Emma, reduce del deludente piazzamento all’Eurovision Song Contest, Fiorella Mannoia e Marco Mengoni. Inoltre in una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni Laura Pausini ha confermato la presenza di Paola Cortellesi, Pippo Baudo, il conduttore del suo primo festival, Noemi, Raf, Syria, Malika Ayane, L’Aura e Paola Turci.

CIRCA 50 TRA OSPITI, MUSICISTI E BALLERINI. Tanti saranno i protagonisti dello show e come ha dichiarato la cantante, sempre sulle pagine del settimanale si tratta di “uno spettacolo tutto italiano. Ho scelto di non invitare ospiti internazionali. Lo vedranno, tramite Rai Italia, anche all’estero e vorrei mostrare al mondo l’incanto della cornice del Teatro Greco e l’innata eleganza italiana. Perché la mia terra mi rende orgogliosa”. E sull’idea di condurre ancora qualcosa in tv dice: “Mi piacerebbe un varietà come quelli di una volta, curati ed elegantissimi, ma non so se sono pronta. Comunque non in autunno, perché sarà impegnata nel tour mondiale”. Qualche consiglio di Pippo, quindi, potrebbe esserle utile.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 17, 2014 at 15:06

    Se dovessi associare questa serata ad un’opera d’arte penserei immediatamente a “Il sogno di Ossian” di Ingres. Sarà per via della cornice che è unisce il medioevo fantastico di Macpherson alla rievocazione classica di Ingres. In realtà mi condiziona soprattutto la presenza di Baudo che è un po’ l’Ossian dello spettacolo italiano, una sorta di mitico guerriero. Però ad onore del vero il suo stile lo rende più vicino all’interpretazioni di Girodet e Gérard che sembrano “portatori sani” di una visionarietà “sublime” che si potrebbe considerare l’equivalente de “L’ho in ventato io!” di Baudo. Questo suo intervento mi spiazza perché in questo spettacolo sembra prevalere quel gusto “neoprimitivo” che non descrive l’esperienza di Baudo sul piccolo schermo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *