Le Iene Show, Luigi Pelazza: orrori e tristi realtà della tratta degli immigrati verso il Nord Europa

By on maggio 21, 2014
Le Iene Show

text-align: justify”>

inchiesta del 21 maggio le iene

LE IENE SHOW: PENULTIMA PUNTATA DEL PROGRAMMA DI DAVIDE PARENTI. Battute finali per la trasmissione di Parenti, che questa sera ci regala la penultima puntata di questa stagione. Lo Show si apre con il solito Teo Mammucari che non perde occasione per punzecchiare la sua ormai storica collega, stavolta con battutine pungenti sulla sua insolita mise, quasi da apache di una riserva indiana. Come da tempo ci hanno abituato, i due conduttori non esitano a rompere gli indugi e mandano in onda il primo servizio di stasera. Il primo a scendere in campo è Luigi Pelazza, che questa sera ci propone un’inchiesta sulla tratta umana di immigrati verso il Nord Europa, un vero orrore che si sta consumando a Milano. Protagonisti della vicenda, uomini e donne desiderosi di unirsi alle loro famiglie, emigrate in terra straniera in cerca di fortuna. Tra vili ricatti e estorsioni più o meno legali di denaro, questi delinquenti riescono a intascare un discreto bottino. Luigi Pelazza ha cercato di vederci chiaro. Vediamo cosa ha scoperto.

le-iene-show-foto-1

LE IENE SHOW: IL VIAGGIO DELLA SPERANZA VALE 400 EURO. Quest’oggi Luigi Pelazza è Milano. Un gruppo di immigrati provenienti dalla Libia e una compagine di trafficanti ai quali proprio Pelazza si rivolge, con l’intento di farsi assumere in qualità di “autista”. In pochi minuti la trattativa è conclusa: 400 euro per ogni immigrato “trasportato” e 1000 euro all’autista che si occuperà di portarlo dove richiede. Un lavoro molto duro – assicura il trafficante – senza specificare che queste persone vengono fatte viaggiare in condizioni a dir poco disumane, senza cibo e acqua. Molti di loro stanno male durante il viaggio. Chiaramente, nessuno si preoccupa di soccorrerli. Ad ogni buon conto, i 400 euro vengono corrisposti dalle famiglie degli immigrati che compiono il viaggio, già sistemati al Nord Europa. Niente e nessuno assicura la buona riuscita dell’impresa, tanto meno i trafficanti, che credono di essere dei veri e propri filantropi, convinti di “realizzare il sogno” dei malcapitati.

LE IENE SHOW: PELAZZA RIESCE A CONSEGNARE I TRAFFICANTI ALLA GIUSTIZIA. Mentre si consuma la trappola, il tizio che Pelazza è riuscito a incastrare si allontana dal parcheggio perché ha letteralmente mangiato la foglia. Per fortuna, nel frattempo sopraggiunge una volante dei carabinieri che riesce ad assicurare il delinquente alla giustizia. Sarà finalmente la fine di un orrore? Il servizio ha scatenato delle reazioni contrastanti nei telespettatori che si sono potuti esprimere sulla Pagina Facebook Ufficiale del programma. Se da un lato, alcuni hanno gridato allo scandalo, altri hanno assecondato le scelte dei trafficanti, probabilmente spinti dal malcontento generale, fomentato dalle non-azioni del nostro Stato, che se poco fa per i suoi cittadini in difficoltà, ancora meno si adopera per risolvere la situazione degli immigrati.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *