Matteo Renzi e la D’Ursintervista a Pomeriggio Cinque

By on maggio 20, 2014
Barbara D'Urso intervista Matteo Renzi a Pomeriggio Cinque

text-align: center”>Barbara D'Urso intervista Matteo Renzi a Pomeriggio Cinque

REGISTRAZIONE DELL’INTERVISTA ALLE 12 – La registrazione di quello che è andato in onda intorno alle 18.00 a Pomeriggio Cinque è stata effettuata a mezzogiorno nello studio 10 di Cologno Monzese, da cui quasi ogni giorno è trasmessa in diretta la trasmissione. Dopo una carrellata di imitazioni dell’attuale premier, la D’Urso incalza (?) Renzi, dandogli del tu – come in ogni D’Ursintervista (col cuore) che si rispetti – e chiedendogli opinioni sull’ospitata di ieri sera di Beppe Grillo da Bruno Vespa. Poi, si arriva alla questione del voto e della probabile durata del futuro governo (perché – dice – anche le casalinghe che stanno stirando se lo chiedono: “Quanto durerà il governo?”). Renzi risponde:

“La signora che sta stirando è più interessata alla possibilità del proprio figlio di trovare lavoro che non a quante volte si va a votare in un anno”.

Il pubblico applaude, ed applaude di nuovo sui famigerati 80 euro mensili. Naturalmente, non facciamo analisi politica, ma parliamo dell'”evento” televisivo. Infatti, è la prima volta che Matteo Renzi va da Barbara D’Urso, se si eccettua una sua intervista all’ormai “defunta” Domenica Cinque, quando ancora il premier non ricopriva ancora l’attuale carica.

barbara-durso-domenica-live

IO SLOGO, TU SLOGHI, EGLI “SLOGAN” – Mentre l’esito della D’Ursintervista con Toti era stato piuttosto incerto, con Renzi sembra aver funzionato. Dopo una serie di domande piuttosto generiche della conduttrice (la Comare Cozzolino dovrà pur capire), Carmelita chiede al premier se Grillo sia pericoloso. Renzi afferma:

“No, Grillo non è pericoloso. Offre un’opportunità. I cittadini vogliono votare per lui ed affidarsi alla rabbia? […] Io non offenderò mai chi non vota per me”.

Continuando a rivolgersi alla Comare Cozzolino, Renzi dice che la generazione degli adulti di oggi (over 55, aggiungerei) ce l’ha fatta perché si è rimboccata le maniche, grazie anche alle possibilità che offrì – l’ormai lontano – boom economico.

“Quest’Italia ce l’avete lasciata bella […]. Noi la ricostruiamo ancora più bella”.

La situazione attuale è un po’ diversa da quella del boom economico, ma soprassediamo: la Comare Cozzolino se lo ricorderà sicuramente.

Dopo la promessa di “tagliare a chi ha sempre avuto” (irrealizzabile, però, per sua stessa ammissione, nel 2014), Renzi afferma di voler dare 80 euro anche a pensionati con un reddito paragonabile a quello dei lavoratori dipendenti che già li hanno percepiti in busta paga.

Altro slogan: “Abbassare le tasse oggi è giusto”.

LA POLITICA E GLI ANZIANI – Sugli anziani, la D’Urso ha fatto riferimento alle battute di Beppe Grillo a Porta a Porta sui servizi sociali cui Berlusconi è condannato. In riferimento alla previdenza sociale (altro tema piuttosto spinoso), il leader dei 5 Stelle ieri sera ha dichiarato di aver versato all’Enpals – l’ente di previdenza per i lavoratori dello spettacolo – fondi per avere una pensione molto più alta di quella che percepisce. Ma che cosa farà Renzi per gli anziani? Mentre Berlusconi dovrà, come risaputo, effettuare servizi sociali in una casa di cura per persone malate di Alzheimer, Renzi viene interrotto per il sopraggiungere della pubblicità e il discorso resta sospeso a metà. Fa in tempo a condannare, però, la facile ironia nei confronti di situazioni di malattie serie come quella appena citata, che non può essere ridotta a materiale per battute comico-politiche.

Nell’ultimo minuto di trasmissione, la stoccata finale dell’attuale premier è rivolta a chi parla male degli altri, perché – tiene a sottolineare – lui non lo fa.

“Quando si va in campagna elettorale, non si parla male degli altri. Parliamo dell’Italia che vogliamo realizzare. […] Chi non vota il PD, io non lo insulto. […] Secondo me la politica è bella, sono i politici che rubano che devono andare a casa”.

L’EFFICACIA DELLA D’URSINTERVISTA – L’efficacia dello slogan si è fatta sentire anche oggi pomeriggio, almeno in riferimento al solo medium televisivo: ora, però, aspettiamo i commenti dal web. Il lato positivo è che, nonostante lo stress della D’Urso, facile preda di attacchi per come conduce alcune interviste politiche (oltre che, ultimamente, anche di uno svenimento per l’eccessiva tensione precedente all’intervista a Berlusconi a Domenica Live), la conduttrice si sarà potuta riposare dalle 18 in poi, visto che, almeno, l’intervista era registrata.

About White Gold

Nato in un soleggiato mercoledì del 1990, dopo la maturità linguistica e una Laurea binazionale in Lettere, sto studiando Comunicazione e Culture dei Media. L'interesse per il mezzo televisivo è soltanto uno dei motivi che mi spinge a scrivere per questo blog, oltre a farmi intraprendere alcune esperienze nello studio di casi di comunicazione sociale alla Rai.

One Comment

  1. Pingback: Barbara d’Urso gioca il jolly Matteo Renzi a Domenica Live: l’annuncio sui social | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *