Miss Italia 2014 apre alle trentenni: per la Mirigliani atto dovuto. D’accordo Sgarbi, Alberoni ed ex Miss

By on maggio 7, 2014
miss-italia-2014

text-align: center”>miss italia 2014 apre alle trentenni

MISS ITALIA 2014 APRE ALLE TRENTENNI – Aria di rinnovamento per Miss Italia. Dopo l’annuncio dell’apertura al concorso anche alle ragazze nate in Italia da genitori stranieri, un altro bel colpo di aria fresca per la manifestazione arriva con l’annuncio della modifica al regolamento che permetterà, dall’edizione ora in preparazione ed in onda su La 7 nel prossimo autunno, anche alle donne che abbiano compiuto i 30 anni d’età. Solo qualche anno fa, era il 2004, dalle parti di Miss Italia si metteva il giusto divieto alle ragazze minorenni di accedere al concorso non essendo ancora donne, limitando di fatto il range d’età entro cui poter sperare di vedere posata sul proprio capo la corona di bellezza più importante d’Italia. Tale limite da oggi si sposta e si amplia ad un maggior numero di donne, per sperare di ridare fiato ad un concorso a dir poco affaticato.

miss-italia-2013-giulia-arena

MISS ITALIA APRE ALLE TRENTENNI: SODDISFAZIONE DELLA MIRIGLIANI – Molte le voci di apprezzamento arrivate rispetto a questa scelta; in primis, è la Mirigliani a dimostrarsi soddisfatta, e commenta l’apertura alle trentenni come Un atto dovuto, considerando il cambiamento fisiologico e statistico dell’età femminile”:

Aumentare l’età a una soglia che sembrava impossibile fino a poco tempo fa […] è una nuova apertura e una gratificazione, come un “30 e lode” alla bellezza consapevole. Giuria e telespettatori potranno valutare questo confronto tra diciottenni e trentenni soprattutto nelle finali tv su La7, il prossimo 14 settembre a Jesolo.

ALBERONI PROPONE DI ESCLUDERE LE UNDER 20 – D’accordo con la scelta di Patrizia Mirgiliani si dimostrano anche Vittorio Sgarbi e il sociologo Francesco Alberoni. Quest’ultimo, addirittura azzarda di andare oltre, proponendo lo sbarramento all’entrata per quante siano sotto i 20 anni d’età:

Escluderei le miss di 18 e 19 anni addirittura a livello internazionale. Ogni epoca ha la sua bellezza, la donna era bella a 18 anni secoli fa, oggi l’età media femminile è salita a 84,5 anni e, secondo me, in una gara di bellezza come Miss Italia, le diciottenni, spesso non mature per il ruolo. Sono fuori gioco.

LE EX MISS D’ACCORDO CON LA SCELTA – A dimostrarsi soddisfatte per la scelta arrivano anche vecchi volti che la corona di Miss Italia l’hanno vinta, come Anna Kaniks, miss Italia a soli 15 anni, che ammette di aver rinunciato alla propria adolescenza per inseguire il sogno di reginetta di bellezza. Per Nadia Bengala, miss Italia ’88, l’apertura alle trentenni “Sbloccherà psicologicamente tante donne”:

Finora è avvenuto che, con il tetto precedente dei 26, chi voleva partecipare al concorso correva il rischio di passare come una vecchia in mezzo alle giovanissime. Ora non più.

Una bella novità per il concorso, ma basterà davvero a salvarne le sorti?

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *