The Voice of Italy, secondo live: J-Ax avvocato di suor Cristina, la Carrà brucia Luna Palumbo

By on maggio 15, 2014
suor-cristina-1

text-align: center”>suor cristina secondo live

THE VOICE OF ITALY, SECONDO LIVE: J-AX MOVIMENTA A SUON DI FRECCIATE – Un secondo live scoppiettante quello andato in onda ieri sera di The Voice of Italy, dove a dare ritmo all’intera puntata ci ha pensato come sempre il coach J-Ax, avvelenato più del solito viste le ultime polemiche mediatiche sorte intorno a suor Cristina, che non ha risparmiato frecciate in diretta tanto da assumersi di diritto l’appellativo di “avvocato”. Nonostante l’estrema lunghezza della serata, finita oltre la mezzanotte e mezza causando serie difficoltà di concentrazione nello spettatore, quella di ieri è stata una delle puntate più movimentate viste le dinamiche meglio definite e l’affezione verso i concorrenti che via via si definisce, con scelte finali non del tutto condivisibili (incomprensibile è il modo di fare della Carrà) e siparietti sotto tono in cui i coach si tramutano in concorrenti, ma facendo peggio di loro.

THE VOICE OF ITALY, J-AX DIFENDE SUOR CRISTINA A SPADA TRATTA – Nel solito orario della scorsa settimana, anche ieri sera i 4 Axmen sono usciti in scena all’incirca dopo le undici (evidente mossa acchiappa ascolti) facendo svoltare di colpo le sorti di una serata che, fino a quel punto, era stata tutto sommato tranquilla. Terza ad esibirsi per il suo team, suor Cristina ha intonato, contornata da un’atmosfera da cattedrale con tanto di coro gospel, le note di Uno su mille ce la fa, brano italiano che sembra appartenerle di più rispetto alle scelte delle settimane precedenti, a cui ha aggiunto il must dell’urlo sguaiato finale che, per quanto personale, in questo ci stava come le fave con il latte. Inutile dire che J-Ax non ha perso occasione per colpire di petto Emma Marrone, vittima delle sue stesse esternazioni fuori luogo, andandoci giù pesante e colpendola dritta al punto.

1-emma-marrone-parodia-twitter

THE VOICE, J-AX DIFENDE SUOR CRISTINA E CAROLINA RUSSI – Sempre polemico quando si tratta di rispondere alle accuse lanciate a suor Cristina, questa volta coach J-Ax è andato a ruota libera definendo Emma Marrone (ma senza nominarla) e quanti criticano negativamente la sua cantante persone “Strette di mentalità“, come se non sia lecito avere un’opinione controcorrente, e rende chiaro il riferimento all’artista salentina quando si lascia andare ad un “Questo sì che è vero showbiz“. Forse anche J-Ax avrà iniziato a soffrire di manie di persecuzione come la Marrone, visto che si è scagliato anche contro quanti considerano Carolina Russi raccomandata dalla madre Anna Pettinelli, conduttrice radiofonica presente in studio e sparata in continuamente in video, anche durante l’esibizione. In questo caso, più che con il pubblico malpensante, J-Ax dovrebbe prendersela con se stesso, visto che a pensare che questa ragazza sia stata raccomandata sono stati davvero in pochi, ma ripeterlo ossessivamente ad ogni occasione (anche nella clip di presentazione) rischia di spingere anche i ben pensati a credere che ci sia sotto qualcosa…

THE VOICE, TUTTI GLI ELIMINATI. SCELTA INCOMPRENSIBILE DELLA CARRÀ – Per fortuna che, almeno questa volta, Carolina Russi è stata mandata a casa, con buona pace dei sogni di J-Ax che non vivranno per le prossime settimane di incubi da raccomandazioni. Con lei, altre tre aspiranti pop star hanno dovuto abbandonare il talent show; per il team Noemi la cattiva sorte ha bruciato Andrea Manchiero, mentre Piero Pelù ha mandato a casa la “pinkie” Giulia Dagani, la “leonessa rosa di Cremona” uscita di scena con una bellissima interpretazione della rivisitata Insieme di Mina. Capitolo a parte la strana scelta di Raffaella Carrà, che ancora una volta sceglie di tenere in gioco Federica Buda bruciandosi incomprensibilmente le potenzialità di scena di Luna Palumbo, lodata fino a qualche minuto prima come l’artista completa che cercava dalla scorsa edizione, ma lasciata a casa alla prima occasione. Non è la prima volta che Federica viene salvata dalla sua coach, ma ogni volta si buttano via veri pezzi da combattimento che potrebbero fare ben più della solita melodia.

THE VOICE, DUETTI TRA COACH SOTTOTONO E TAPPABUCHI – Il punto più deludente della puntata sono stati i duetti tra coach, a cui forse avranno dedicato poco tempo per la preparazione, ma che non hanno brillato per qualità ma piuttosto sono parsi come frettolosi tappabuchi messi lì per impiegare il tempo e premettere allo spettatore di fare una corsa in bagno. Più sottotono il duetto Pelù-Noemi sulle note di Svalutation di Celentano, che sembrava quasi un’improvvisata da festa di paese, più divertente invece il duetto Carrà-J-Ax, dove dall’immancabile rap spuntano (ancora) frecciate a destra e manca come se il mondo stesse vivendo per distruggere il suo team. Ma questo è il gioco del rap, non di “Chi vuole fare Letterman ma non fa ridere“. A buon intenditor…

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *